Cronaca
"La politica, così come la facciamo noi, è anche il nostro vivere"

A Rocchetta Sant’ Antonio viaggio tra etica e politica

La Conclusione della “piacevole chiacchierata ai piedi del Campanile”, sarà affidata al Primo Cittadino dottor Valentino Petruzzi

Di:

Foggia. “La politica, così come la facciamo noi, è anche il nostro vivere”. Di ciò Mariateresa Di Lascia era convinta. Ogni pagina è ricca di storia, passione, riflessione, voglia di “non darsi mai per vinti”, ma di “rimboccarsi le maniche” sempre. Etica, politica, storia, cultura.

Questi alcuni dei temi che verranno sviscerati il prossimo 21 agosto 2016, a partire dalle ore 21,00, durante presentazione libro dal titolo “Un vuoto dove passa ogni cosa – Interventi, articoli, racconti, lettere di Mariateresa Di Lascia”, a cura di Antonella Soldo, Edizioni dell’Asino. Il tutto, nella Piazza a lei dedicata.

Saranno presenti anche i ragazzi de “Associazione Radicale Mariateresa Di Lascia” con sede a Foggia. Mariateresa Di Lascia scomparsa a Roma nel 1994, fu Fondatrice col marito Sergio D’Elia, dell’Associazione “Nessuno Tocchi Caino” per l’abolizione della Pena di Morte nel Mondo. Prenderanno parte all’ iniziativa, moderata dal Direttore de “Il Mattino di Foggia”, Antonio Blasotta, rientrante “nel ricco e sempre ben condito” Cartellone Estivo Edizione 2016, messo in campo dall’ Amministrazione Comunale di Rocchetta Sant’ Antonio, magistralmente guidata dal Sindaco dott. Valentino Petruzzi e dalle Associazioni presenti in loco, il professor Pasquale Bonnì, ex Dirigente Scolastico presso l’ Istituto Comprensivo Statale “da Feltre – Zingarelli” di Foggia, coordinatore, da alcuni mesi, con grande dedizione e passione, insieme ad un cospicuo gruppo di persone, dell’ Associazione Culturale “Il Presidio del libro”, il dottor Luigi Manconi, Presidente, al Senato, della Commissione per la Tutela dei Diritti Umani.

A seguire, l’atteso intervento di Antonella Soldo, curatrice dell’Opera Letteraria che, a giudicare dalle vendite, sta riscuotendo successo non solo tra gli “addetti ai lavori”, ma soprattutto tra i più giovani, affinché “non si perdano mai d’ animo” ma investano qui ed ora nel proprio futuro. Parole chiave: chi ha tempo non aspetti tempo, ma investa il proprio tempo in lettura. Il libro come “amico sincero” sempre lì pronto ad ascoltarti, per una valigia sempre ricca di idee, emozioni da condividere giorno dopo giorno.

La Conclusione della “piacevole chiacchierata ai piedi del Campanile”, sarà affidata al Primo Cittadino dottor Valentino Petruzzi.

(A cura di Marco Bonnì, Foggia 21.08.2016)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati