Capitanata

Agenzia alimentare, Bordo: “Foggia boicottata da Roma”

Di:

Soppressione Authority, Bordo attacca il Governo

Soppressione Authority, Bordo attacca il Governo (St)

Foggia – “DOBBIAMO assumere piena consapevolezza che nei palazzi romani c’è chi intende boicottare l’insediamento a Foggia dell’Agenzia nazionale per la Sicurezza Alimentare e punta ad ‘internalizzare’ funzioni che devono essere assegnate ad un organismo indipendente dal Governo”. Così Michele Bordo, deputato del PD, commenta il testo dell’art.8, comma 4 della bozza di regolamento che riorganizza il ministero della Salute ed individua nella Direzione generale degli organi collegiali per la tutela della salute “l’autorità nazionale di riferimento dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare”.

“Il testo della norma è allarmante e deve imporre un surplus di attenzione a tutti quanti condividono la battaglia per l’istituzione dell’Authority alimentare nel capoluogo della Capitanata”, prosegue Michele Bordo; il quale invita “i colleghi parlamentari, le istituzioni locali e le organizzazioni di categoria e sociali ad incalzare il Governo affinché siano rispettati gli impegni assunti dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio in concomitanza con la riunione a Roma dei Consigli provinciale e comunale di Foggia”.

Il deputato del PD annuncia di volere “interessare al caso i colleghi che compongono la Commissione Affari sociali”, ai quali spetta l’adozione del parere di legge sul regolamento, “per rappresentare loro il significato politico e civico della battaglia che Foggia e la Capitanata stanno conducendo ormai da 2 anni – conclude Michele Bordo – per vedere finalmente applicata una legge dello Stato emanata a tutela dei consumatori e delle aziende”.

APPELLO DI CISLAGHI (RIFONDAZIONE) – “Apprendiamo dal Sole 24 ore sanità che, con la riorganizzazione del dicastero alla salute, licenziato da Palazzo Chigi a fine luglio e che ora andrà per i pareri di rito alle commissioni affari sociali e igiene e sanità di camera e senato, possiamo dire addio all’Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare in quanto vengono attribuite alla terza direzione generale degli organi collegiali per la tutela della salute anche le attività proprie dell’Autorità nazionale di riferimento dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare”, ha detto il segretario di RFC di Foggia F. Giorgio Cislaghi.

“Non ci sembra che questa attribuzione interpreti compiutamente il principio europeo che, dal 2002, ha definito le authority nazionali “strutture di interfaccia nazionale con l’Authority europea EFSA” che devono operare in maniera indipendente da altre strutture incaricate di gestire il rischio e la sicurezza alimentare mediante l’adozione di decisioni politico-amministrative separando la valutazione del rischi dalla gestione”.


Ora, secondo Cislaghi, resterebbero “soltanto le barricate contro un governo totalmente subalterno alla Lega che continua insultare il meridione, e la Puglia in particolare, prima trasferendo risorse dalle nostre regioni, dipinte sempre come regioni canaglia, alle regioni del nord e poi spogliandole dalle poche strutture di valenza nazionale che ci erano state attribuite. E questo fa il paio con lo stop imposto alla Regione Puglia di continuare con la politica di risparmio sui costi della sanità avviata con le reinternalizzazioni dei servizi e dei lavoratori imponendo, invece, una politica di tagli alla spesa che si tradurrà inevitabilmente in tagli all’assistenza sanitaria, mentre da anni la nostra regione denuncia la carenza di fondi per assicurare una adeguata assistenza sanitaria”.

Agenzia alimentare, Bordo: “Foggia boicottata da Roma” ultima modifica: 2010-09-21T16:09:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi