Eventi

GAL pugliesi: firmata la convenzione con la Regione Puglia

Di:

Assogal (St)

Assogal (St)

Bari – SONO state sottoscritte lo scorso 13 settembre presso la Fiera del Levante di Bari, a margine del convegno “Il ruolo dei GAL nel programma di Sviluppo Rurale”, le convenzioni tra l’Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia e i 25 GAL pugliesi ammessi a finanziamento dell’Asse IV del Piano di Sviluppo Regionale (PSR) 2007-2013.

I 25 GAL, che coprono quasi interamente il territorio regionale, con esclusione delle aree metropolitane (le città capoluogo di provincia), gestiranno nella prossima programmazione risorse finanziarie pari a circa 324 milioni di euro, ovvero il circa il 20% della dotazione finanziaria dell’intero PSR regionale.

Un momento importante, atteso da mesi, che segna la definitiva partenza della attività contenute nei Piani di Sviluppo Locali (PSL) dei Gruppi di Azione Locali, tra i quali il GAL Meridaunia, anch’esso firmatario della convenzione per mano del suo presidente Alberto Casoria. Parte così una sfida che nei prossimi 5 anni vedrà la realizzazione sul territorio regionale di azioni ed interventi volti al miglioramento della qualità della vita delle popolazioni locali e incidenti su settori economici propri del mondo rurale: diversificazione delle attività agricole, incentivazione delle potenzialità turistiche, servizi alle comunità, impulso alla creazione di attività artigianali, cooperazione. Una sfida che, grazie agli interventi finanziati, prevede di creare nei territori pugliesi 567 posti di lavoro e un concreto incremento delle economie locali.

Grande è anche la fiducia espressa dai referenti regionali nei confronti del ruolo che i Gal possono svolgere nelle rispettive aree di intervento, in particolare nella produzione di beni immateriali, ovvero servizi, destinati alle persone e a tutto ciò che è correlato alla loro qualità della vita e alle prospettive future. Una linea strategica e operativa coerente con la tendenza nazionale che nelle ultime programmazioni ha registrato un incremento del numero e delle dotazioni finanziarie destinate ai Gal che oggi in Italia sono 191 a fronte dei circa 120 della scorsa programmazione.

Una fiducia che si traduce in responsabilità che i GAL hanno raccolto, concertando le loro strategie con l’adesione all’Assogal, un organismo che rappresenta su tavoli istituzionali e tecnici le istanze del mondo rurale pugliese e che, attraverso le parole del suo presidente Antonio Lia, ha richiesto maggiore partecipazione dei GAL sui diversi livelli decisionali. “E’ una sfida che coinvolge tutti, ha spiegato il presidente di Meridaunia, Alberto Casoria, i GAL devono ragionare come una rete e saper spendere bene le risorse per realizzare in pieno l’obiettivo di coesione e per diventare, con l’ausilio degli attori locali, un modello di sviluppo che può essere esportato. Il Presidente Casoria ha descritto i GAL come veri e propri sportelli regionali sui territorio rurali pugliesi, confermandone l’importanza e il ruolo nelle strategie di sviluppo regionale.

“Le importanti risorse destinate ai GAL – sottolinea l’assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Dario Stefàno, in conclusione del convegno – devono essere spese tutte e nel miglior modo possibile. Il credito che questa Regione ha dato ai GAL si deve tradurre in un gran lavoro volto al miglioramento della qualità della vita delle popolazioni dei territori rurali pugliesi”.


Redazione Stato

GAL pugliesi: firmata la convenzione con la Regione Puglia ultima modifica: 2010-09-21T16:37:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi