Scuola e Giovani

Accademia Belle Arti Foggia, fino al 31 ottobre per le iscrizioni

Di:

"Bacio". L'opera di una laureata all'Accademia delle Belle Arti (ST)

Foggia – C’E’ tempo fino al 31 ottobre per presentare domanda di immatricolazione all’Accademia di Belle Arti di Foggia, una delle 20 istituzioni statali del Paese (le altre si trovano a Bari, Macerata, Bologna, Milano, Carrara, Napoli, Catania, Palermo, Catanzaro, Reggio Calabria, Firenze, Roma, Sassari, Frosinone, Torino, L’Aquila, Urbino, Lecce e Venezia) e al tempo stesso una delle più prestigiose (se si considera che quest’anno, a novembre, cadrà il quarantennale della sua fondazione). Per l’accesso al “Primo livello” si potrà scegliere tra i corsi di pittura, decorazione, scenografia, nuove tecnologie dell’arte, scultura, deocarazione con indirizzo arredo urbano, graphic design, moda e costumen, mentre per l’accesso al “Secondo livello” ci si potrà iscrivere ai corsi di pittura, grafica, scultura, scenografia e decorazione (si allegano, in formato pdf, i moduli da compilare per il completamento dell’iscrizione). Al presente, inoltre, si allegano le tabelle reddituali e le relative tassazioni applicate, nonché i documenti necessari per l’istanza di esenzione dal loro pagamento.

In controtendenza rispetto alla maggioranza delle accademie italiane, quella di Foggia negli ultimi anni ha fatto registrare una costante crescita di iscritti: molti allievi dell’istituto culturale e artistico di corso Garibaldi provengono addirittura dalla provincia di Bari e Lecce, dove – si veda l’elenco riportato sopra – esistono già due istituti statali perfettamente equiparati a quello foggiano. «Noi giochiamo la nostra scommessa sul piano formativo – sostiene il presidente dell’Accademia di Belle Arti di Foggia, Nicola Delle Noci – e su quello dell’offerta didattica, per questo molti ragazzi di altre regioni scelgono noi e non le accademie prossime alle città in cui risiedono. Questo ci inorgoglisce, ma al tempo stesso ci spinge a fare sempre di più e sempre meglio. Gli allievi ci chiedono molto, noi e il nostro corpo docenti dobbiamo farci trovare preparati.» Una specie di sondaggio, questa nuova campagna immatricolazioni, per l’Accademia di Belle Arti di Foggia, soprattutto per la storica coincidenza col 40esimo anniversario della sua fondazione.

«Una scadenza che cercheremo di onorare nel migliore dei modi – aggiunge il direttore dell’Accademia di Belle Arti di Foggia, Pietro Di Terlizzi – perché per noi rappresenta molto più che un giro di boa, ma un appuntamento da cui trarre vitalità e dinamismo. L’accademia foggiana rappresenta una istituzione culturale e artistica di tutto rispetto, una tra le migliori nel suo settore. Noi abbiamo il compito di difendere questa tradizione seppure guardando alla necessaria innovazione didattica, per questo il quarantesimo anniversario della fondazione dell’accademia rappresenterà un po’ la summa di tutte le nostre attività.» La direzione dell’Accademia di Belle Arti di Foggia, insieme al suo corpo docenti, punta a incrementare il numero degli iscritti, che attualmente si attesta sui 500 corsisti. Sarebbe un ottimo risultato, un risultato che ripagherebbe l’Accademia di Belle Arti di Foggia di tutti gli sforzi compiuti fino a questo momento. Molti degli allievi dell’Accademia, tra matricole e corsisti ormai al termine del loro percorso didattico e sperimentale, hanno già esposto in Italia e all’estero con sorprendenti consensi, particolare che rappresenta per l’Accademia il miglior test possibile.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi