Capitanata

Silvestris e Baldassare interrogano CE: no a delocalizzazione di Marina di Lesina

Di:

Delocalizzazione Marina di Lesina: interrogazione degli europarlamentari Baldassarre e Silvestris (ST)

Roma – “NON è accettabile che si mettano a rischio centinaia di proprietà immobiliari e la tranquillità di chi, legalmente, le ha acquistate parlando di delocalizzazione di un’intera cittadina, sotto pretesti comodi a pochi grandi nomi dell’edilizia”. Così gli eurodeputati Sergio Silvestris e Raffaele Baldassarre commentano il dissesto idro-geologico intorno al canale Acquarotta.

Sulla vicenda Baldassarre e Silvestris hanno presentato un’interrogazione alla Commissione Europea chiedendo la disponibilità di impegnare specifici fondi europei per fermare il degrado di Marina di Lesina. Da luglio 2007, anno in cui ebbe luogo il dissesto, sono pochi gli sviluppi per questo caso che per molti aspetti è ancora oscuro. Le responsabilità del disastro sono quasi tutte da chiarire. La conseguenza è che ora la cittadina rientra in quelle aree cosiddette “emergenziali”.

“La verità é che gli unici a rimetterci, nel caos delle verifiche tecniche al sottosuolo e dei molteplici piani di perimetrazione, sono gli abitanti proprietari di appartamenti che si vedono ora recapitare lettere di sgombero”. Infatti le Autorità di Bacino e l’Autorità per i grandi rischi, responsabili dell’accertamento e che per anni hanno esaminato la situazione, concludono con un verdetto non sperato. Si parla, infatti, di una proposta di delocalizzazione della località marina. La Regione, in base alle leggi vigenti e nell’ipotesi di delocalizzazione, non riuscirebbe nemmeno a risarcire tutti i proprietari (il numero complessivo è superiore a 4.000 unità immobiliari).

“Il nostro appello è quindi al buon senso: non possiamo permetterci di perdere una località così meravigliosa. Bisogna dare un’aspettativa reale ai proprietari di Lesina Marina che vivono nel terrore da anni, e che sono in lotta per il riconoscimento dei propri diritti. Auspichiamo una soluzione in direzione dell’impermeabilizzazione e del risanamento del canale, e non nella delocalizzazione dell’abitato”.

Lesina Marina, venerdì conferenza stampa capigruppo centrodestra . Dopodomani, venerdì 23 settembre, alle 11, nella Saletta Finocchiaro, al primo piano del Palazzo del Consiglio regionale della Puglia, in Via Capruzzi a Bari, il capogruppo de La Puglia Prima di Tutto, Francesco Damone e i colleghi capigruppo del centrodestra, Rocco Palese (Pdl) e Davide Bellomo (I Pugliesi) terranno una conferenza stampa sulla situazione di grave e pericoloso dissesto idrogeologico di Lesina Marina.

Dissesto idrogeologico di Lesina Marina: mozione urgente di Damone. Una indicazione definitiva dell’organo politico relativa alla soluzione da adottare per il problema del dissesto idrogeologico di Lesina Marina. E’ quanto chiede con una mozione urgente il capogruppo della Puglia prima di tutto in Consiglio regionale, Francesco Damone, con l’invito a discutere la stessa mozione nel corso della prossima seduta del Consiglio regionale ( La mozione.

Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • roberto

    Per favore dateci una mano a risolvere questo annoso problema che a mio modesto parere tutte le varie istituzione tecniche e politiche non hanno nessuna soluzione!!!
    Dateci una SPERANZAAAA!!!
    P.S. Ma ci vuole poi tanto a spostare un letto di un canale lontano dall’abitato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi