Sport

Zaccheria, Nuzziello: i foggiani hanno diritto al calcio

Di:

Foggia-Avellino, Zaccheria (Ph: archivio, UFC)

Foggia – INAGIBILITA’ Zaccheria: nota del consigliere regionale de La Puglia per Vendola, Anna Nuzziello.”Accogliendo l’appello rivolto alle istituzioni del Presidente del ACD Foggia Calcio Davide Pelusi sullo stato di non agibilità in cui versa lo Stadio Zaccheria, ritengo che la questione vada analizzata partendo dal contesto generale in cui vive la Città di Foggia”.

“È risaputo e noto a tutti il momento delicato che sta attraversando il territorio foggiano, sul quale insistono molti problemi che procurano seri disagi ai cittadini e che sicuramente hanno la priorità e vanno affrontati e discussi con attenta riflessione e buon senso; ma è pur vero che anche il mondo sportivo, in particolare il calcio, in questi anni è in affanno, con la conseguenza che la USF Calcio che era in serie C1 è fallita e la nuova società ACD Foggia Calcio è dovuta ripartire dalla serie D“. “Diventa pertanto ancor più ammirevole tutto lo sforzo, non solo economico, che il Presidente Pelusi ha investito nello sport, per la tifoseria e la città di Foggia acquistando la società calcistica. In qualità di imprenditore e di cittadino foggiano sono certa che Pelusi fosse a conoscenza di tutte le difficoltà a cui sarebbe andato incontro, ma non si è fermato perché ci ha creduto nel valore sportivo, umano e sociale che il Foggia Calcio rappresenta per tutta la comunità foggiana”.

“Comprendo anche la rabbia e la delusione della tifoseria e di tutti coloro che amano lo sport che non intendono accettare il nuovo no della commissione provinciale di vigilanza all’agibilità dello stadio Zaccaria. Domani i tifosi saranno costretti a trasferirsi a Termoli con tutti i disagi connessi alla sicurezza e alla viabilità del tratto stradale, oltre a quelli economici. Ritengo, pertanto, che sia giunto il momento di superare le farraginose lungaggini burocratiche, in quanto la consapevolezza deve portare alla risoluzione delle problematiche e non al rimpallo delle responsabilità. È ora di finirla di procedere con espedienti e tentativi che non hanno finalità risolutive, i foggiani hanno diritto a risposte certe e concrete e di vivere pienamente lo sport e il calcio a Foggia. Perché lo sport misura il grado di salute sociale e civile di una comunità, favorendo di riflesso la crescita del tessuto economico e della qualità della vita di un territorio”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi