Manfredonia

LSU, Leo: “al via il gruppo di lavoro per la stabilizzazione”

Di:

Bari. “Ho raccolto questa mattina la volontà e la disponibilità delle organizzazioni sindacali regionali e provinciali CGIL, CISL e UIL alla costituzione di un gruppo di lavoro composto da Regione Puglia, Sindacati e Comuni, al fine di costruire un percorso condiviso per la stabilizzazione dei Lavoratori Socialmente Utili (LSU)”, ha detto l’assessore all’istruzione, alla formazione e al lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo a margine dell’incontro di stamane con le organizzazioni sindacali.

“Questo cabina di regia – ha continuato Leo – affiancherà i Comuni interessati nel percorso di stabilizzazione dei lavoratori, individuando per ciascun Comune la soluzione migliore tra quelle comprese dal Piano di incentivazione 2016-2017 per la stabilizzazione dei Lavoratori Socialmente Utili, approvato da questa giunta regionale il mese scorso, e che prevede finanziamenti ed incentivi all’assunzione.

È altrettanto evidente che le risorse del Piano non sono sufficienti a garantire una completa stabilizzazione di tutti i lavoratori e che permangono, al di là delle risorse, tutta una serie di ostacoli di carattere normativo nazionale. Per queste ragioni – ha concluso l’assessore – abbiamo inviato il Piano di Incentivazione unitamente alla vacanze di organico dei Comuni direttamente al Governo, con cui vogliamo aprire un confronto, ragion per cui martedì della prossima settimana incontrerò il sottosegretario al Lavoro on. Franca Biondelli. Inoltre, ho chiesto alla mia collega assessore al Lavoro della Regione Toscana e coordinatrice della IX Commissione (istruzione, lavoro, innovazione, ricerca) della Conferenza delle Regioni, di inserire all’ordine del giorno della prossima riunione un punto di discussione sugli LSU, al fine di condividere strategie comuni con le altre Regioni interessate”.



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Ciro

    Ma ancora?
    ‘Ma siete pazzi?
    Come potete stabilizzare chi non ha fatto mai un concorso ????


  • michele

    ancora per questa stabilizzazione.
    NEL SETTORE PUBBLICO , LO HA STABILITO DI RECENTE LA CASSAZIONE, SI ENTRA A LAVORARE CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO, SOLO PREVIO SUPERAMENTO DI UN CONCORSO PUBBLICOOOOOOOO.


  • michele

    SI STANNO AVVICINANDO LE ELEZIONI


  • roberta

    assunzioni non solo senza concorso ma anche gente che per anni è stato mantenuta dalla società per poi fare un secondo lavoro come principale e pure a nero


  • so Io

    Si come quelli fatti per entrare al comune ed alla provincia…..
    c’è gente che non sa fare la “O” col bicchiere, siede ad una scrivania e non sa impostare una lettera e tanto meno relazionare su fatti che vedono coinvolta la propria attività e/o l’ufficio dove scalda la sedia…. e non sa nemmeno chiudere per bene un faldone…. ma di cosa stiamo parlando…. l’interessante che questo tizio vota lui e fa votare gli altri famigliari…..


  • michele

    senza pudore
    VERGOGNA.
    L’ITALIA LA PUO’ SALVARE SOLO UNA RIVOLUZIONE COME QUELLA DI PRAGA


  • Giacomo

    Ciao,volevo presentarmi, ho 3 laure, giurisprudenza economia e commercio e letteratura.Ho iniziato subito dopo gli studi a lavorare ma l’istituto per cui lavoravo ha dovuto chiudere e mi sono ritrovato iscritto negli Uffici Territoriali per l’Impiego quando nel 1995 come cassintegrato quando dopo qualche anno il governo Berlusconi ha deciso che dovevo tornare a lavoro con una sigla che a tutt’ora mi porto dietro come strumento di tortura i LSU. Non ho mai abusato della mia posizione per fare doppio lavoro penalizzando chi invece è in regola e per questo paga le tasse nè mai accettato raccomandazioni di alcun tipo, ho una famiglia con 4 persone a carico più me,in 21 anni di LSU mi sono visto negare tanti diritti uno su tutti la tredicesima mensilità mentre come ben sapete nel pubblico impiego vi sono tanti vagabondi raccomandati. Vi dirò di più spesso durante le ferie estive o invernali sono dovuto rimanere a lavoro persino con la febbre per sostituire questa gente che mentre usufruiva del proprio diritto il sottoscritto no.L’Inps mi ha umiliato definendo per ben 21 anni la misera paga come sussidio nonostante lavorassi regolarmente anche per loro, non vi dico cosa sia successo in tutti questi anni con l’ente in cui lavoro, fra minacce e frustrazioni di ogni tipo. La 468/97 che regolarizzava i LSU prevedeva la possibilità per aziende ed enti pubblici di avvalersi di noi per la durata di 1 anno alla fine di questo ci sarebbe dovuto essere l’assunzione diretta, senza concorso.Morale della favola prima di emettere giudizi informatevi anche perchè fra i lsu c’è gente perbene che ha fatto tanti sacrifici e che non essendo viziata non timbra per andarsene poi a zonzo cosa a cui probabilmente qualcuno aspira ancora ed è questa la vera vergogna non nostra che dopo 21 anni vorrebbero buttare in mezzo ad una strada con famiglie a carico ed avendo una perdita di chance ad un’età critica dove la pensione è ben lontana e dopo che ci hanno impedito di farci una vita con la “promessa” del reintegro nel lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati