GarganoManfredonia

Il Parco del Gargano aderisce a tre progetti LIFE Natura

Di:

Foggia. Ripristino degli habitat degli uccelli migratori e nidificanti delle Isole Tremiti, salvaguardia e rinaturalizzazione delle lagune di Lesina e Varano, tutela della biodiversità della Foresta Umbra. Sono queste le azioni previste dai tre progetti LIFE NATURA a cui il Parco nazionale del Gargano ha deciso di aderire.

SaràLegambiente Nazionalea fare da capofila delprogetto “LIFE- ISOLE”che punta alla conservazione dell’avifauna nelle piccole isole mediterranee tra le quali rientra l’Area Marina Protetta delle Tremiti gestita dal Parco del Gargano. Sempre Legambiente coordinerà anche il “LIFE SEAM” che prevede il monitoraggio e la valutazione dei servizi ecosistemiciche, per ciò che riguarda il Gargano, saranno concentrati sulla Foresta Umbrae sulle Isole Tremitidove si interverrà (in caso di approvazione del progetto da parte dell’Unione Europea) sulla tutela della biodiversità e sulla fruizione delle aree potenziandone la sentieristica, le attrezzature e le infrastrutture turistico-ricettive- ricreative.

Il terzo progetto, denominato“LIFE CRITICAL Concrete Conservationactions of Phanerogams in ItalianCoastalLagoons”, vede come capofila il CNR ISMAR di Lesina e mira alla salvaguardia e alla rinaturalizzazione delle praterie di Zostera noltei, una pianta acquatica presente nelle lagune di Lesina e Varano, che ha un ruolo fondamentale per il funzionamento di habitat critici, come le aree di riproduzione e nursery per molte specie di invertebrati e pesci commercialmente importanti. Con tale progetto si intende promuovere anche una maggiore sensibilità ambientale, sostenendone la sua crescita attraverso il coinvolgimento delle varie categorie di settore (associazioni di pesca, operatori turistici, enti pubblici di ricerca, amministratori locali e associazioni).

“Il Parco Nazionale del Gargano e l’Area Marina Protetta delle Isole Tremiti – spiega il Presidente Stefano Pecorella-sono uno straordinario mosaico di situazioni biologiche ed ambientali ad elevato grado di biodiversità, sia vegetale che animale. Un patrimonio naturalistico, paesaggistico ed ambientale che va tutelato, conservato e valorizzato. Ecco perché abbiamo deciso di aderire a questi importanti progetti che consentono di realizzare obiettivi ed azioni concrete per il nostro territorio”.

I tre progetti LIFE Natura e Biodiversity 2016 sono stati caricati sulla piattaforma della Commissione Europea dalla quale adesso si attende l’approvazione.



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • La repubblica delle banane

    IL PARCO NAZIONALE DEL GARGANO DOVREBBE ESSERE IL BASTIONE INSUPERABILE, IL PALADINO INDOMABILE CONTRO IL MOSTRO DI SAN SPIRITICCHIO E CONTRO L’INQUINAMENTO CANDELARO…SAREBBE UTILE SMONTARE QUESTO COME TANTI CARROZZONI ITALIANI CHE SERVONO SOLO A DONARE POSTI POLITICI UTILI PER LA SPARTIZIONE DEL POTERE.


  • lui

    hanno trovato il modo per buttare un altro pò di soldi pubblici. Vedete le biciclette buttate per la città, non le ha mai prese nessuno, queste idee potevano venire in mente solo a lui,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati