Foggia
Il CSV Foggia finanzia progetti di volontariato

Foggia. “Natale solidale in carcere”

Il Presidente, Aldo Bruno: “Intendiamo fornire, attraverso l’opera delle associazioni, un supporto concreto alla popolazione detenuta che trascorre le festività natalizie in carcere"


Di:

Foggia. Il volontariato si “dona” al Carcere in occasione delle festività natalizie. Proprio nel periodo in cui le condizioni psicologiche della popolazione detenuta peggiorano, a causa dell’accentuato senso di solitudine e della riduzione di proposte “trattamentali”, si fa avanti il mondo dell’associazionismo, grazie a un’iniziativa del CSV Foggia.

Il Centro di Servizio al Volontariato di Via Rovelli promuove un Avviso finalizzato a sostenere iniziative di spettacolo (teatro, danza, musica, anche interdisciplinari) e di solidarietà nella Casa Circondariale di Foggia, con particolare attenzione alla popolazione detenuta in situazione di grave indigenza.

“L’obiettivo del nuovo avviso – spiega il Presidente del CSV Foggia, Aldo Bruno – è quello di promuovere l’impegno delle associazioni di volontariato all’interno del carcere, al fine di contribuire al progresso civile e alla finalità rieducativa dell’esecuzione della pena. Intendiamo favorire, in questo modo, la collaborazione dei volontari con le figure istituzionali degli istituti penitenziari e degli uffici di esecuzione penale esterna, promuovendo lo sviluppo dei contatti tra la comunità carceraria e la società libera. L’idea è quella di fornire, attraverso il volontariato, un supporto concreto alla popolazione detenuta che trascorre le festività natalizie in carcere, con particolare attenzione ai ristretti con scarsi riferimenti familiari e affettivi tali da determinare una condizione di maggior solitudine o che versano in stato di profonda indigenza”.

L’ammontare complessivo del sostegno per i progetti è di 1.500 euro; ciascuna iniziativa potrà beneficiare di un sostegno massimo di 500 euro.

“La valutazione delle richieste di sostegno – sottolinea Aldo Bruno – sarà effettuata sulla base di criteri predefiniti, come la coerenza del progetto con gli obiettivi e le priorità dell’associazione, la chiarezza ed efficacia tra i bisogni espressi dall’Avviso e l’azione proposta. Saranno valutati positivamente anche i benefici del progetto sulla comunità detenuta e l’esperienza pregressa nell’ambito del volontariato penitenziario”.

Il CSV Foggia è, da tempo, impegnato nella promozione del volontariato penitenziario e sostiene numerose iniziative realizzate dalle associazioni all’interno degli Istituti carcerari di Capitanata. Nel 2016 ha contribuito alla realizzazione di “Colpevoli. Vita dietro (e oltre) le sbarre” di Annalisa Graziano, volume finanziato dalla Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, i cui fondi sosterranno anche l’Avviso.

“Il nostro impegno in tale ambito continua – conclude il Presidente del CSV Foggia – sempre con l’obiettivo di far crescere la cultura delle associazioni, le loro capacità gestionali ed organizzative. In tal senso vanno anche i nostri nuovi corsi di formazione, le cui iscrizioni sono vicine alla scadenza. Da Progettare nel Servizio Civile a Dinamiche relazionali e gestione dei conflitti, passando per Aspetti fiscali e amministrativi e Obblighi in materia di sicurezza: accrescere le conoscenze e le competenze dei volontari resta una delle nostre principali mission”.

Foggia. “Natale solidale in carcere” ultima modifica: 2017-09-21T10:05:34+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This