Il prezzo a base d'asta era stato fissato a € 10.429.550,00

Manfredonia. “Deserta” seconda asta per acquisto 3 aziende Sangalli Vetro

Nel pomeriggio la procedura competitiva davanti al notaio Contento di Treviso


Di:

Monte Sant’Angelo, 21 settembre 2017. “DESERTA” anche la seconda asta per la vendita congiunta in un unico lotto delle 3 aziende di proprietà dei fallimenti Sangalli Vetro Manfredonia S.p.A., Sangalli Vetro Satinato S.r.l. e Sangalli Vetro Magnetronico S.r.l., esercitate a Monte Sant’Angelo (FG), nella zona ASI – ex Enichem, “composte dal complesso degli immobili ed attrezzature per la produzione di lastre di vetro float chiaro ed extra-chiaro, di vetro stratificato, di vetro satinato e di vetro coatizzato per il risparmio energetico ed il controllo solare“.

In particolare, si fa riferimento al fallimento N. 38/2016, Giudice Delegato dott.ssa Elena Rossi, curatore dott. Luigi Di Fant – al fallimento N. 183/2015, Giudice Delegato dott.ssa Caterina Passarelli, curatore dott.ssa Maria Franziska Fiori – al fallimento N. 185/2015, Giudice Delegato dott. Gianluigi Zulian, curatore dott. Fabio Marchetto.

Lo rendono noto a StatoQuotidiano alcuni ex dipendenti della Sangalli Vetro di Manfredonia.

Il messaggio del sindaco di Monte

In attesa dell’ufficialità della notizia, stamani il sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierparolo D’Arienzo, aveva postato un messaggio sui social nella speranza di “festeggiare la risoluzione di una delle vertenze lavorative più importanti del nostro territorio“. Il sindaco si è augurato che “tante famiglie possano tornare a sorridere e a guardare il futuro con occhi diversi”.

focus – Ecco come il Tribunale ha dichiarato il fallimento della Sangalli

La suddivisione del prezzo base

Il prezzo a base d’asta era stato fissato a € 10.429.550,00, e va suddiviso tra il 64,25% (pari ad € 6.701.250,00) dell’azienda di proprietà del fallimento Sangalli Vetro Manfredonia S.p.A.; il 9,45% (pari ad € 985.550,00) dell’azienda di proprietà del fallimento Sangalli Vetro Satinato S.r.l. e il 26,30% (pari ad € 2.742.750,00) dell’azienda di proprietà del Fallimento Sangalli Vetro Magnetronico S.r.l..

Nel pomeriggio la procedura competitiva davanti al notaio Contento di Treviso

La procedura competitiva si terrà nel pomeriggio davanti al Notaio Matteo Contento, nel suo studio a Treviso, in Via Lanceri di Novara 3/A.

Gli interessati all’acquisto avrebbero dovuto far pervenire le loro offerte irrevocabili di acquisto entro e non oltre stamani, 21 settembre 2017, alle ore 12.00, presso lo studio del suddetto Notaio. “In caso di offerte plurime – era stato scritto in una nota stampa – si assumerà come base d’asta la più elevata tra le offerte pervenute, e si procederà alla gara non formale con aumenti non inferiori ad € 35.000,00”

Il prezzo base della prima asta era stato fissato a € 14.899.300,00

Il prezzo base della prima asta, per le 3 aziende, era stato fissato a € 14.899.300,00. Ma nessuna offerta era arrivata presso lo studio del notaio Contento, entro la scadenza del 14.03.2017. Stamani ancora un’asta deserta.

FOCUS
FOCUS VERTENZA – L’INCONTRO AL MISE DEL 19.07.2017

Sangalli Manfredonia “Il 19 luglio al MiSE per informazioni su piani industriali”

Cessione Sangalli, Caroli “Manifestazione d’interesse della Şişecam? Molto credibile”

FOCUS
ANALISI VERTENZA: DALLA PRODUZIONE AGLI SCIOPERI FINO AI FALLIMENTI

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO, DDF – RIPRODUZIONE RISERVATA

Nota bene
E’ permessa solo la riproduzione di PARTE degli articoli e solo se accompagnata da link diretto all’articolo intero sul sito. Avvisiamo che eventuali violazioni verranno perseguite direttamente per vie legali, senza avviso preventivo

FOTOGALLERY FONTE Industrialdiscount

Manfredonia. “Deserta” seconda asta per acquisto 3 aziende Sangalli Vetro ultima modifica: 2017-09-21T15:17:01+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
16

Commenti


  • di lorenzo

    Tanto di tutto questo non paga nessuno…
    Prima li fanno fallire e dopo sperano e supplicano che qualcuno acquisti a quattro soldi.
    Tutto assurdo…….

  • Andate a lavorare invece di aspettare che qualcuno compri questo “FALLIMENTO”!!!

  • tranquilli che l’acquirente c’e’ l’ho in tasca.
    e’ TOTO IL TURCO AMERICANO

  • Vi sta bene, ma mi chiedo dopo la morte del Enichem non dovevano costruire STABILIMENTI BALNEARI’
    Quante cavolate vi dite, Manfredoniani…


  • BERNARDINO

    E meno male che il sindaco d’Arienzo stamane annunciava alla città, con toni “strombazzanti” e giubilanti, la sua trasferta romana, con la convinzione che sarebbe ritornato a monte vittorioso. ..ogni volta che parla e preannuncia qualcosa, si avvera sistematicamente il contrario.
    la prossima volta dì il contrario del lato positivo, e vedrai che gli eventi andranno per il verso giusto.
    —-

    p.s. Citta’ nuova, se ci sei batti un colpo! O vi siete fatti convincere sul consociativismo politico? Se avessi saputo della vostra opposizione di facciata e ridicola, non vi avrei votato neppure nei sogni piu’ arditi. Vergogna.


  • antonino

    Andate da chi vi ha fatto mettere fuori ai cancelli, e fatevi avere un posto di lavoro.
    Ma cosa vi aspettavate? Ora rendetevi conto del disastro che si e combinato.
    Oggi con certezze matematica continuavano a lavorare come minimo 80 persone, e con un sito ancora aperto e produttivo.
    Meditate gente.meditate


  • @ Roberta

    Intanto Roberta non e’ territorio di Manfredonia ma di Monte Sant’Angelo,quindi non sono i Manfredoniani che dovevano sviluppare quella zona molto vicina a Manfredonia che fino ad oggi ha ospitato solo fabbriche,quindi la domanda rifalla a qualcun’altro , le cavolate in questo caso le dici tu!


  • Antonio Trotta

    Manfredonia e soprattutto i Manfredoniani…
    Mah….
    A dimenticavo per Monte Sant’Angelo, territorio dove è localizzata la Manfredonia Vetro, l’azienda non è inquinante…


  • Ciccio Pasticcio

    Ma perché non si può rispondere direttamente ai commenti di altri creando una vera discussione su questo sito? Basterebbe utilizzare Disqus (che garantisce anche pubblicità e diffusione indiretta).

    Comunque vorrei dire che non è vero che tanto “di tutto questo non paga nessuno”. Ovvio che chi lo ha scritto si riferiva a chi ha preso decisioni, sballate, chi si è disinteressato, chi ha chiuso un occhio etc etc insomma gente che aveva un certo potete decisionale e lo ha esercitato solo per tornaconto personale.
    Ma dobbiamo anche ricordare che tutto questo lo paghiamo noi giorno per giorno, più e più volte! Sia in termini di mancata occupazione, sia in termini di soldi spesi in cassa integrazione, spreco del suolo, soldi spesi per riqualificare l’area e farci micro fabbriche, soldi spesi in agevolazioni, finanziamenti, e chissà dio cosa! E pagheremo ancora perché per le prossime aste abbasseranno il prezzo, ancora e ancora; e se non si troverà nessuno lo si darà via a prezzo stracciato, per poi ripartire con nuovi finanziamenti per nuove imprese che dureranno il tempo di un batter di ciglia. E ancora e ancora.


  • Redazione

    Buongiorno, valutiamo la proposta. Grazie, StatoQuotidiano.it


  • Povera noi

    Il Partito democratico, l’assessore regionale Raffaele Piemontese, il sindaco PD di Monte D’Arienzo, il sindaco PD di Manfredonia Riccardi, il presidente della regione del PD Emiliano, il presidente della provincia del PD Miglio, il governo nazionale Renzi/Gentiloni del PD.. Tutti del PD. È il loro fallimento. Tutti del PD e non sono riusciti a salvare la Manfredonia vetro. Ormai non c’è più speranza.

    E QUASI TUTTI GLI OPERAI HANNO VOTATO PD APRITE GLI OCCHI VI HANNO PRESO IN GIRO BASTA FARMI PRENDERE IN GIRO E FARVI ILLUDERE. UNA FABBRICA FERNA DA TRE ANNI NON È PIÙ APPETIBILE OLTRE PER LA PROBABILE USURA DELLA STRUTTURA ANCHE PERCHÉ LA FETTA DI MERCATO È ANDARA VIA. È QUESTO CHE DICE L’ECONOMIA. STORIA FINITA.
    LA FIGURA PIÙ BRUTTA L’HA FATTA IL SINDACO DI MONTE E LA SUA GIUNTA CHE DICEVANO CHE IERI CI SAREBBERO STATI COMPRATORI. HANNO ILLUSO GLI OPERAIO IN CAMPAGNA ELETTORALE E ORA CI STANNO FACENDO LITIGARE TRA DI NOI. BASTA BISOGNA METTERSI L’ANIMA IN PACE. CHI DI SPERANZA CAMPA DISPERATO MUORE.


  • Dino il contaDino

    La speranza che il PD ci aveva instillato strumentalmente in noi ragazzi della MV è a dir poco vergognosa.
    A monte, per esempio, in campagna elettorale il sindaco D’Arienzo ha più riprese ha sostenuto che avrebbero risolto la questione della MV. Stando a quello che è successo ieri, credo che il suo intento si sia realizzato. Infatti con l’asta che è andata deserta per la seconda volta, ieri si è celebrato il funerale della MV, e’ quindi la questione si è “risolta” definitivamente (per dirla come D’Arienzo!) .
    Agli ex lavoratori della MV, quindi ex miei colleghi, va tutta la mia solidarietà, invitandoli a non farsi più usare da politicanti da strapazzo in campagna elettorale per i loro spudorati fini politici-elettivi. Per tanti anni il PD, sia a livello locale, provinciale, regionale e nazionale, ci ha preso per i fondelli senza calcolare i costi umani è esistenziali che avessero provocato in noi è nelle nostre famiglie!


  • L.O.

    MA PURE VOI EX MV! NON POTEVATE AFFIDARMI A PERSONE PIU’ INADEGUATE E MENEFREGHISTE……


  • Giuseppe p

    Ma vi ha detto il PD di mettervi fuori ai ancelli??? Non penso proprio.Allora spiegatemi cosa centra il pd…forse dovreste ringrazziarlo che vi sta dando la cassa integrazione oltre ogni aspettativa.
    Perché non vi sedete a torno a un tavolo, e non analizzate tutte le cavolate, o meglio gli strafalcioni che sono stati fatti e decisi. Dallo sciopore insesato di 5 mesi, bloccando le seconde lavorazioni portandole al fallimento.DA CHI SONO STATE PRESE QUESTE DECISINI?????

  • Caro Giuseppe dici una cosa molto giusta, gli artefici di quello famigerato sciopero senza una dovuta causa dopo aver con il loro assenzo fatto spegnere un forno ancora funzionante,, francamente non ho mai capito il perché di tutto questo, non solo hanno fatto fallire una delle più grande realtà lavorative, ma hanno messo in ginocchio persona chey non la pensavano come loro. Il Sindaco che con le sue dichiarazione crea solo illusioni pensasse ai disoccupati.


  • Gigino

    Tanti e una manovra x darla alla sidecam

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi