GarganoManfredonia

Si è tornato a riparlare del DPRU, a Rignano Garganico


Di:

Rignano Garganico. Nell’ennesimo incontro di ieri sera, 20 settembre 2017, svoltosi nella Sala Consiliare del Municipio, si è ritornati di nuovo a parlare del DPRU, ossia il Documento Programmatico di Rigenerazione Urbana. E ciò in osservanza stretta al previsto normativo regionale che prescrive che il documento non sia il frutto progettuale di una o poche menti tecniche, ma del pensiero di un’intera comunità o meglio dell’intero comprensorio.

Nel nostro caso, anche di San Marco in Lamis e di San Giovanni Rotondo. A differenza di quando accade per altri temi, dove la discussione si trascina di solito stancamente, questa volta, man mano che si va avanti, interesse ed entusiasmo aumentato sempre di più, invogliando i partecipanti a dire ognuno la sua. Lo si è visto anche ieri sera, con interruzioni continue e domande a non finire, poste di volta in volta al relatore. Il riferimento è all’ingegnere Nicola Lamacchia, che con il modo di affabulare semplice, schietto e razionale, si fa ascoltare con vivo piacere. In platea, oltre ad una nutrita rappresentanza consiliare, c’erano i rappresentanti delle varie associazioni. In primis, ‘Talia’, sodalizio che associa in massima parte donne impegnate nella casa e nelle professioni, uomini e donne vicini alle parrocchia, quelli del Circolo Culturale ‘Giulio Ricci’ e tanti altri, a vario titolo.

Dopo i saluti del sindaco Luigi Di Fiore, ha proseguito il discorso ufficiale l’assessore al ramo, Giosuè Del Vecchio, che si è detto molto fiducioso del cammino intrapreso dal progetto che, a suo dire, sicuramente attirerà sul paese finanziamenti utili per il restauro delle sue innumerevoli bellezze paesaggistiche, storiche e monumentali. Quindi, la parola è passata all’ingegnere Lamacchia, che ha precisato ogni dettaglio della sua lunga ed esplicativa relazione, riveniente, come accennato, dalle osservazioni fatte durante i trascorsi incontri sulle tre zone di studio prescelte che, come si ricorderà, sono: Centro Storico, località ‘La Croce’ e ex-PIP. Ora si attende il prossimo, prima della proposta definitiva da presentare nei tempi prestabiliti alla Regione – Assessorato all’Urbanistica per la definitiva approvazione e finanziamento.

A cura di Antonio Del Vecchio, Rignano Garganico

Si è tornato a riparlare del DPRU, a Rignano Garganico ultima modifica: 2017-09-21T11:11:10+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This