Manfredonia

Cig in deroga. Regione approva. Per Manfredonia Icoma, Daunia Medica ed Mdj


Di:

Cig in deroga. Regione approva concessione ammortizzatore sociale per aziende pugliesi (fonte image: lagazzettadellavoro.it)

Bari – CON determinazione dirigenziale n. 680/2011 del Servizio Politiche per il Lavoro ( l’allegato con tutti i nomi delle aziende) è stata approvata la concessione del trattamento CIG in deroga alle aziende che ne hanno fatto istanza con relativa autorizzazione al pagamento delle indennità ai lavoratori interessati da parte dell’INPS. Il provvedimento è pubblicato nel Bollettino ufficiale regionale n.179 del 17 novembre 2011

Complessivamente le aziende potranno ricorre alla sospensione e/o riduzione di uno o più dipendenti, secondo quanto indicato nell’allegato A, per il periodo, le ore massime, il numero di lavo-
ratori, l’importo massimo autorizzato e secondo la modalità di pagamento diretto; è stata al contempo autorizzata la sede regionale INPS ad erogare il trattamento di cassa integrazione guadagni in deroga in favore delle aziende indicate nell’Allegato A al presente provvedimento, fatto salvo l’accertamento da parte dell’Istituto di eventuali preclusioni, incompatibilità o cause di decaenza, sulla base di quanto richiesto dalle suddette imprese all’atto della richiesta di erogazione dei trattamenti autorizzati.

Il costo totale stimato per l’erogazione del trattamento di integrazione salariale in deroga autorizzato, con riguardo al numero complessivo di ore 1.275.590 di sospensione dell’attività dei lavoratori interessati, previsto dagli istanti, ammonta a complessivi euro 12.500.782,00. La quota FSE a carico della Regione Puglia, secondo quanto stabilito dall’Accordo Stato-Regioni del 20 aprile 2011 sarà del 40%. La presente autorizzazione è subordinata alla condizione che sussistano, da parte delle imprese e dei lavoratori interessati, i requisiti previsti dalla normativa vigente in materia, che consentano la fruizione della CIG per i periodi autorizzati e che non sia stato richiesto alcun altro trattamento previdenziale o assistenziale connesso alla sospensione dell’attività lavorativa.

Tra le aziende di Manfredonia interessate alla concessione della Cig in deroga: la Icoma srl in amministrazione controllata ( Focus Icoma : 11 lavoratori, 6.600 ore, dal 19/09/11 31/12/11, per 64.680,00); la Mdj Film ( Focus Mdj: 43 lavoratori, 46.440 ore, dal 01/07/11 al 31/12/11, per 455.112,00 euro), la Daunia Medica Spa ( Daunia Medica: per 39 lavoratori, 36.718 ore, dal primo luglio 2011 al 31 dicembre 2011 per un totale di 359.836,40 euro)


Redazione Stato, gdf@riproduzione riservata

Cig in deroga. Regione approva. Per Manfredonia Icoma, Daunia Medica ed Mdj ultima modifica: 2011-11-21T15:23:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Costantino Aprile

    Credo sia utile illustrare a tutti coloro, come lo scrivente, che non hanno la consapevolezza di cosa sia la CIG, per ovvie e varie ragioni, illustrare brevemente cosa sia la CIG, altrimenti credo che l’articolo resti fine a se stesso.
    Tale sigla sta per Cassa Integrazione Guadagni da non confondere dall’omonima sigla – Comitato Italiano Gas –
    La cassa integrazione guadagni è un istituto previsto dalla legge italiana, consistente in una prestazione economica (erogata dall’Inps) in favore dei lavoratori sospesi dall’obbligo di eseguire la prestazione lavorativa o che lavorano a orario ridotto.
    L’istituto è stato introdotto nell’ordinamento per la prima volta con decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 12 agosto 1947, n. 869, che conteneva disposizioni sulle integrazioni salariali, poi ratificato con modificazioni dalla legge 21 maggio 1951, n. 498. Infine, la legge n. 223 del 1991 ha modificato alcuni parametri restringendo i tempi di concessione della CIG, al fine di reprimere eventuali abusi.

    La ratio legis è quella di venire incontro alle aziende che si trovino in momentanea difficoltà, sgravandole in parte dei costi della manodopera temporaneamente non utilizzata.

    Saluti
    Costantino Aprile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This