CronacaManfredonia

De Leonardis: Amati, il rischio idrogeologico è un incubo (FT-VD)

Di:

Peschici, maltempo (20.11.2012@)

Foggia – “LE piogge di questi ultimi giorni hanno inevitabilmente accentuato criticità emerse da tempo in numerosi comuni della provincia di Foggia, da Manfredonia – con particolare riferimento a Ippocampo – a Ischitella, da San Giovanni Rotondo a Marina di Lesina. E hanno amplificato le proteste e le lamentele degli amministratori locali, per i ritardi e le disattenzioni, per la distanza sempre più marcata dalla Regione Puglia. Una distanza che va colmata attraverso interventi immediati e all’altezza della delicatezza delle varie situazioni, per non trasformare sistematicamente le emergenze in catastrofi, per prevenire e scongiurare danni ancora maggiori con la stagione invernale ormai alle porte”. Giannicola De Leonardis, presidente della settima Commissione Affari Istituzionali della Regione Puglia, invita l’assessore Fabiano Amati “a non trascurare, a non dimenticare la provincia di Foggia, che merita risposte articolate e non le solite soluzioni-tampone, attraverso risorse adeguate e politiche in grado di arginare il dissesto idrogeologico”.
“Per evitare – conclude De Leonardis – che i temporali si trasformino in un incubo per intere comunità, per colmare ritardi non più accettabili e non più giustificabili”.

L’architetto Francesco Colletta: non parliamo di disgrazie ma di disastri annunciati. “Come per l’intero Gargano, l’allagamento odierno a Peschici testimonia la presenza di immobili in zone vincolate, con abusi condonati e in aree a rischio idrogeologico. Più che parlare di disgrazie sarebbe meglio dire un disastro annunciato”, dice in esclusiva a Stato l’architetto originario di Mattinata.


Redazione Stato, ddf@riproduzioneriservata


Photogallery (20.11.2012)



VIDEO (20.11.2012)



Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi