Foggia

Foggia, intitolata una piazza ad Anna Matera

Di:

Anna De Lauro Matera (st)

Foggia – INTITOLATA una piazza ad Anna Matera, protagonista della vita politica cittadina e nazionale nel secondo dopoguerra.

Il messaggio del sindaco Gianni Mongelli. “Sono particolarmente felice di intitolare oggi questo grande, nuovo piazzale della Città di Foggia alla on. professoressa Anna De Lauro Matera: una donna che ha lasciato un segno profondo nel mondo della politica e della cultura per la sua eccezionale personalità, per l’alto impegno civile e per gli incrollabili principi morali”.

“Fu madre, con il peso di una famiglia di tre figli, docente di inglese e attivista politica, sempre con passione e impegno, al di là delle alterne fortune elettorali. Chi l’ha conosciuta ricorda una persona affabile e rigorosa, capace di comunicare la propria passione politica fondata sulla generosità e l’altruismo. Negli anni difficili del dopoguerra, mostrò alle sue concittadine uno stile di vita, valori e obiettivi così lontani dagli stereotipi del tempo sulle donne, da diventare un modello per le giovani generazioni”.

“La professoressa Matera era molto stimata e ancor più amata, da tutti quelli che avevano l’opportunità e l’occasione di conoscerla, per la sua umiltà. Ebbe a dire di sé, un giorno: “Non so se il fatto che la gente mi abbia voluto così bene fosse dovuto al fatto che ero una donna e forse considerata più vicina all’infelicità e ai dolori delle persone”. Sono felice, dicevo, di dedicarle proprio quest’area, perché è il ritrovo soprattutto dei giovani di questa città, che qui trascorrono il loro tempo libero”

Ed Anna De Lauro Matera, prima che Deputato al Parlamento e Consigliere Comunale, fu insegnante: di quelle che ai giovani, ed alle ragazze in particolare, rivolgeva la propria attenzione. Alle ragazze si rivolgeva, in modo rigoroso e appassionato, per invitarle e accompagnarle alla conoscenza dei loro diritti, perché non si sentissero soggiogate da alcuno. Il suo nome, dunque, merita un posto speciale nella storia del movimento di emancipazione della donna; così come l’intensità e i contenuti di suoi discorsi, degli interventi pronunciati anche nella sede del Consiglio Comunale, sono ancora attualissimi e perfettamente trasferibili al tempo presente.
Da Sindaco della nostra amata città, mi preme ricordare a me stesso ed a voi tutti che, con Antonietta Acquaviva, fu la prima donna ad entrare nel Consiglio Comunale di Foggia”.

“Proprio lei che, quando nel 1945 fu concesso il diritto di voto alle donne, assunse su di sé il titanico compito di contattarle, istruirle, spiegare loro la posta in gioco di quelle elezioni.
Forse proprio in quel momento riuscì a trovare l’unione perfetta tra le sue due grandi passioni, l’insegnamento e la politica. Dedichiamo oggi, doverosamente, una grande piazza della nostra Città ad Anna De Lauro Matera: una grande donna che si è spenta non prima di aver lasciato, con l’amore per la sua professione e con la sua lunga militanza politica nel Partito Socialista, una testimonianza e un esempio unici nel panorama politico e culturale di Foggia e della nazione”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi