Manfredonia

Forza Nuova, “nasce segreteria a San Giovanni, luogo simbolo cristianità”

Di:

Forza Nuova, gruppo manifestanti durante No Triv Manfredonia - 06.10.2012)

San Giovanni Rotondo – SABATO 24 Novembre alle ore 17,00 a San Giovanni Rotondo in Corso Umberto I n.24 ci sarà l’inaugurazione della sezione di Forza Nuova.

“Questa sede in uno dei luoghi simbolo della cristianità mondiale va oltre il significato stesso dell’apertura di una sezione, infatti nel primo punto del suo programma nazionale Forza Nuova pone la difesa della vita fin dal suo concepimento, questo aspetto caratterizza il movimento come autentico baluardo a difesa delle istanze autenticamente e profondamente cristiane della sua missione politica, contrapposto alla deriva massonica e marxista le cui istanze sono fautrici di una cultura di morte: aborto, droga, eutanasia, che gli attuali governi europei portano avanti attraverso leggi anticristiane.

“Forza Nuova si batte anche contro la macelleria sociale che l’attuale governo Monti sta realizzando sotto la regia occulta della Banca Centrale Europea: licenziamenti, disoccupazione giovanile,chiusura delle piccole e medie imprese sotto un falso debito pubblico creato dal nulla dai poteri finanziari a danno dei popoli Europei. La proposta di Forza Nuova è chiara e radicale, ed oggi è l’unica forza politica che ha la ricetta per uscire fuori dalla crisi: il debito pubblico non va pagato, e sia lo stato a battere moneta, questo darebbe vita al rilancio dell’economia risolvendo a monte i problemi economici”.


“A livello locale Forza Nuova San Giovanni Rotondo saprà raccogliere e fare proprie le istanze autenticamente sociali e popolari della cittadinanza e concorrerà con le sue proposte alla sopravvivenza dell’agricoltura, del turismo, dell’artigianato e delle piccole e medie imprese locali, vero motore dell’economia del paese garganico”.

“Alla cerimonia d’apertura presenzieranno ed interverranno l’Avv.Michele Lozupone in qualità di coordinatore provinciale, Vito Nicola Bruno Cantacessi in qualità di coordinatore regionale ed il segretario nazionale di Forza Nuova l’On.Roberto Fiore“, dice il segretario cittadino Saverio Siorini.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • Nardino il maniaco

    FASCISTI!.. (MODERAZIONE,ndr)


  • Italiano

    ITALIANI VERI E PATRIOTTICI.


  • merda vecchia

    Non devono avere spazio certi personaggi…


  • Militante Forza Nuova Foggia

    Complimenti per il nome e per il cognome.


  • Marco

    ahahahahahahah povr a noj. Fascisti andate a …..che fate ridere, la vostra ….è stata già vista BASTA! (MODERAZIONE,ndr)


  • Militante Forza Nuova Foggia

    Ma tranne la parola fascisti (che non è un offesa) sapete muovere uno straccio di critica politica? Boh, una volta le zecche e la compagneria facevano tanti gli eruditi,si vantavano di aver letto, Marx di qua, Gramsci di la, Stalin sopra,Lenin sotto, ecc.ecc. ed ora quando parli di critiche al mondo finanziario, al governo Monti,fanno da cane da guardia al sistema, per questo non state neanche in parlamento, dei democristiani massoni siete diventati. PUAAAAH!!!


  • ares_22

    Forza Nuova in Puglia sta dimostrando come la vera Politica, quella fatta di passione, militanza e sacrifici, sa essere vicina ai cittadini, erigendosi a loro difensori.


  • Myke

    http://www.osservatoriorepressione.org/2012/01/forza-nuova-la-sua-natura-fascista.html

    Solo per citare alcuni piccolissimi esempi.
    W la democrazia e la libertà che il fascismo e Mussolini hanno messo fuori legge durante il ventennio!
    La ricostituzione del partito fascista è vietata dalla legge!


  • Mark

    Avrete il mio voto, grazie per quello che fate, avanti così!!


  • Militante Forza Nuova Foggia

    Saverio Ferrari da cui l’utente Mark ha attinto il link è un noto diffamatore milanese di FN, eccone il profilo di questa personcina deliziosa:

    Ex militante di Avanguardia Operaia, l’organizzazione comunista responsabile dell’uccisione di Sergio Ramelli e di numerose gravi aggressioni, compiute a Milano nella seconda metà degli anni ’70.

    Nel 1985, nell’ambito dell’inchiesta e del processo relativi all’omicidio Ramelli (1975) e ad altri fatti di sangue, come l’assalto al bar di Largo Porto di Classe, avvenuto a Milano nel 1976, Saverio Ferrari, allora dirigente di Democrazia Proletaria, fu arrestato, processato e condannato alla pena di 5 anni e 6 mesi di reclusione, proprio in relazione alla devastazione del bar di Largo porto di Classe – ed al grave ferimento di alcuni avventori “colpevoli”, secondo il Ferrari e compagni, di essere “fascisti” – ed all’attività di schedatura condotta ai danni di numerose persone, ritenute potenziali obiettivi di cui l’antifascismo militante avrebbe dovuto occuparsi, emarginandoli socialmente e, se del caso, eliminandoli fisicamente.

    Oggi, questo fulgido esempio di antifascista militante, democratico ed “osservatore” (dirige un sedicente “Osservatorio democratico“) milita in Rifondazione Comunista, partito per il quale si è più volte candidato alle elezioni, dove continua l’attività che evidentemente gli è più congeniale, quella appunto di schedatore di potenziali bersagli per conto della fetida bestia rossa e dell’infame sua progenie


  • Lo Zoppo

    Si scusate,capisco che il sito in questione sarà pure di parte ma le sentenze della cassazione citate nell’articolo restano così come il reato di ricostituzione del partito fascista.
    Non dimenticate che chi diede ai fascisti nel dopoguerra la possibilità di uscire dalle cerceri con un’amnistia apposita e di ricostituirsi in partito (Msi) e partecipare alla vita politica del paese fu l’allora ministro della giustizia,tale PALMIRO TOGLIATTI.


  • Militante Forza Nuova Foggia

    Forse ci sono delle sentenze, ma la diffamazione è ricercare in un adesivo di FN trovato in casa un appartenenza al movimento, in quanto ogni anno FN distribuisce tonnellate di materiale nelle piazze italiane, inoltre essendo che FN viene osteggiata in tutta Italia, quelle descrizioni di fatti di cronaca, spesso sono solo ed esclusivamente autodifesa,al massimo baruffe politiche .In merito all’amnistia di Togliatti, essa fu fatta perchè tutti i funzionari della pubblica amministrazione erano stati fascisti, in pratica senza quell’amnistia l’Italia non sarebbe ripartita. Quindi fu un amnistia che giovava a entrambe le parti.


  • Franco

    /\/\ LA REPUBBLICA DELLE BANANE ! PRRR…PRRR…PRRR PRIMARIE !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi