Cronaca

Smog, Giudice si riserva sull’archiviazione per Formigoni

Di:

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni (fonte image: edicoladp)

Milano – OGGI al Tribunale di Milano si è discusso, davanti al Gip dott.ssa Maria Vicidomini, l’opposizione all’archiviazione della denuncia del Codacons contro l’inquinamento e le responsabilità di Regione Lombardia, Comune e Provincia di Milano.

Il Giudice, al termine dell’udienza, in cui sia il Codacons, in qualità di parte offesa, sia gli avvocati degli indagati, tutti presenti, hanno sostenuto le proprie ragioni, si è riservato di decidere. Nei prossimi giorni sarà sciolta la riserva.
Ricordiamo che nel luglio del 2012 la Procura di Milano aveva richiesto di archiviare l’esposto che il Codacons aveva presentato nel 2007 contro il presidente della Regione Lombardia Formigoni ed il sindaco di Milano Letizia Moratti sul problema dello smog a Milano ed in Lombardia.

Il Codacons aveva presentato opposizione ed il Gip, in ottobre, aveva deciso di fissare udienza in Camera di consiglio per oggi.
“Per il PM l’inquinamento è del mondo, per i consulenti del tribunale si può diminuire e far morire meno persone. Basterebbe poco. L’inquinamento ha una paternità! Non è una cosa che succede e basta. Le istituzioni sono ferme e l’inquinamento peggiora” ha dichiarato il presidente del Codacons, avv. Marco Maria Donzelli.
“Per il perito della Procura Bisanti basta un 5% in meno di inquinamento relativamente al solo inquinante PM10 per avere, nella sola città di Milano, 22 morti in meno all’anno nel breve termine e 123 per gli effetti a lungo termine. Il diesel è cancerogeno e le polveri sottili fanno morire. Qualcuno è responsabile per le malattie e l’inquinamento di Milano? Il Codacons crede di si, visto che la Regione è appena stata condannata dal Tar ad approvare il nuovo Piano degli interventi per la qualità dell’ aria (Pria)” ha dichiarato Donzelli.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi