Cronaca

Tagli ammortizzatori sociali, Ugl a sostegno mobilitazione

Di:

(fonte image: valdinievoleoggi.com)

Foggia – LA Segreteria Territoriale dell’UGL di Capitanata condivide e sostiene il sit-in delle sigle sindacali foggiane sotto la Prefettura previsto per il 22 novembre, a partire dalle ore 10.00, per esortare il Governo a stanziare ulteriori fondi per la cassa integrazione in deroga dei lavoratori pugliesi.

“Come avevamo anticipato – dichiara il Segretario Territoriale Gabriele Taranto – non sono stati sufficienti i 140milioni frutto dell’accordo con la Regione Puglia presso il Ministero del Lavoro e assegnati all’indomani della mobilitazione dello scorso 31 maggio che vide l’UGL di Capitanata in prima fila accanto ai lavoratori e alle altre sigle sindacali. Ad oggi, secondo quanto comunicato dalla stessa INPS, sono ben 266 i milioni di euro che l’ente previdenziale ha erogato fino ad ottobre per i cassintegrati pugliesi. Mancano all’appello, dunque, 126milioni. E l’anno non è ancora è finito. Si rischiano tensioni sociali di portata inimmaginabile”.

In Capitanata la cassa integrazione in deroga, infatti, ha registrato una crescita del 109% rispetto al 2011, ed entro la fine dell’anno si prevede nell’intera regione una crescita di oltre 5milioni di ore di CIG rispetto al 2011 con la città di Foggia in testa alle provincie. “Come Ugl – conclude Taranto – continueremo a spingere nella direzione di vere e concrete politiche economiche di sviluppo, ma soprattutto fin da subito saremo tra i lavoratori di quelle tante aziende del territorio purtroppo interessate dalla CIG in deroga con delle assemblee per spiegare in maniera chiara proprio ai diretti interessati cosa sta accadendo, qual è il vero problema”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi