ManfredoniaStato news
Indagini dei carabinieri di Manfredonia

Manfredonia, in 4 rubano scooter a 16enne, indagini

La vittima dei fatti non avrebbe subito alcuna violenza durante l'asportazione del mezzo


Di:

Manfredonia – UN gruppo di 4 giovani, probabilmente tutti minori e con i volti coperti con un rispettivo casco, avrebbero portato via uno scooter ad un 16enne di Manfredonia. I fatti sono avvenuti stamani nei pressi dell’istituto Nautico. La vittima dei fatti ha chiamato e dunque denunciato l’accaduto ai Carabinieri che stanno accertando cosa sia realmente successo.

Il 16enne non avrebbe subito alcuna violenza, da parte dei 4 giovani, durante l’asportazione del mezzo; mezzo che non sarebbe stato ancora recuperato dagli inquirenti. Le indagini continuano per accertare le motivazioni alla base del diverbio tra i giovani, molto probabilmente tutti conoscenti tra loro.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Manfredonia, in 4 rubano scooter a 16enne, indagini ultima modifica: 2014-11-21T17:33:20+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
11

Commenti


  • Giuseppe

    Buonasera, sono il papà del ragazzo che questa mattina hanno rubato la vespa, volevo fare alcune precisazioni perché mio figlio non ha 16 ma 18 anni , le persone erano 2 e non 4 e non conoscenti di mio figlio ,il quale ha riportato un ematoma all’occhio sinistro e altre escoriazioni sul viso dovuto al pestaggio da lui subito,ma la cosa più vergognosa di questo paese (che io amo) e che alle 8:30 di mattina in una strada così trafficata nessuno dico nessuno abbia visto niente dico niente o meglio che tutti quelli che hanno visto si fanno i c…. Loro


  • Redazione

    Buonasera, abbiamo appreso i dati dagli organi inquirenti; provvediamo all’aggiornamento dei dati, riportando la sua fonte; grazie, Statoquotidiano.it


  • pippo calo

    E uno schifo alle 08.30 e tutti fanno finta di non aver visto fate schifooooo ..speriamo che qualche telecamera abbia registrato qualcosa cosi li beccano sti marioli da quattro soldi….


  • Giuseppe

    Sig. Giuseppe,

    premetto che le esprimo tutta la mia solidarietà per quello che sta subendo in queste ore e per suo figlio ma vorrei farle una domanda: Considerando la sua età (presumo tra i 40 e 50 anni, mi scusi se sbaglio), lei da quando era capace di intendere e di volere, ha mai assistito ad un atto criminale, anche di piccola entità? Se si, ha mai denunciato ciò che ha visto?
    Perchè si parla e ci si indigna solo quando veniamo danneggiati direttamente….
    Buona serata.


  • Gaetano

    E poi degli emereti idioti non tollerano che ci siano le telecamere ovunque, appellandosi alla privacy e quant’altro mentre i criminali, gli incivili, i pazzi con auto e moto aumentano!! Aumenta parallelamente degrado e insicurezza!


  • anna

    Carissimo genitore mi dispiace molto anche io ho un figlio di 18 che ogni mattina si reca a scuola mi dispiace molto invito chi ha assistito alla scena a parlare a spezzare questa omertà e mi auguro che a scuola ci siano le telecamere un genitore fa tanto per un figlio e due codardi devono maltrattare un ragazzo e toglierli il motorino ma scherziamo!!!Dove siamo DOVE DOVE


  • La giustizia ingiusta

    se continua cositra poco i cittadini si faranno giustizia da soli.


  • Domenico


  • zoover

    In Italia non esiste più nessun deterrente…spacciano,rubano,rapinano,picchiano la gente,compiono atti vandalici,investono persone ecc. ecc.Ormai sanno che si fanno qualche giorno in cella e poi se ne vanno prima a casa e poi ritornano liberi come prima!


  • Gaetano

    Caro papà del ragazzo, se riuscirete a trovarli questi bulli dei miei stivali, vi do un consiglio, fatevi giustizia da soli, senza però esagerare, gli ridai indietro quello che hanno dato a tuo figlio, e penso sarà meritatissimo. Si vede che dai propri genitori non ne hanno prese abbastanza. Quando ci vuole, ci vuole! Ormai chi aspetta la legge è solo un fesso. Saluti


  • Manfredonia pullala di questuanti dell'est e di colore

    Se i balordi hanno agito a viso scoperto sono di Manfredonia, prima o poi saranno presi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi