Manfredonia
Fatti avvenuti nei pressi dell'istituto Nautico

Manfredonia, “mio figlio picchiato e derubato, nessuno ha visto nulla”

Indagini dei carabinieri di Manfredonia


Di:

Manfredonia – HA “18” e non 16 anni il giovane “picchiato” stamani a Manfredonia da “2” e non 4 ignoti che hanno asportato alla vittima uno scooter di proprietà. Lo riferisce il padre del 18enne. I fatti sono avvenuti stamani nei pressi dell’istituto Nautico.

“Mio figlio ha subito le violenze da persone che non conosceva riportando un ematoma all’occhio sinistro e altre escoriazioni sul viso dovute al pestaggio subito. La cosa più vergognosa di questo paese (che io amo) e che alle 8:30 di mattina in una strada così trafficata nessuno dico nessuno abbia visto niente, dico niente. O meglio: tutti quelli che hanno visto si fanno i c…. loro”. E’ quanto scritto dal padre del giovane su Statoquotidiano.it.

Come riporta l’avvocato Antonella Salvemini, legale del giovane aggredito, in seguito alla presentazione della denuncia-querela sporta presso la Stazione dei Carabinieri di Manfredonia, “gli aggressori non avevano il volto travisato, nè indossavano un casco. Tanto è vero che la persona coinvolta ha potuto fornire alle forze dell’ordine una sommaria descrizione delle caratteristiche fisiche degli autori del reato. Il mio assistito è stato aggredito fisicamente con una serie di pugni sul volto ed ha riportato lesioni che sono state curate presso il P.S. dell’Ospedale di Manfredonia, dal quale è stato dimesso con prognosi di 5 giorni, salvo continuazione”.

Continuano le indagini dei Carabinieri per stabilire cosa sia realmente avvenuto stamani.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Manfredonia, “mio figlio picchiato e derubato, nessuno ha visto nulla” ultima modifica: 2014-11-21T19:32:21+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
21

Commenti


  • io

    CHE PAESE DI MERDA!!! un paese avvolto dall’omertà in una maniera assoluta! mi vergogno di essere nato qui! ma la gente cosa ha in testa! ma dico io per prendere uno scooter si arriva a questo?? vergognatevi chiunque voi siate!
    Inoltre la vittima è un mio amico, un bravo ragazzo che non fa male a nessuno!


  • L'anticristo si è fermato a Manfredonia

    Povero ragazzo..la violenza aumenta giorno dopo giorno…


  • Giuseppe

    Volevo precisare che nessuno dei 2 indossava il casco ma bensì erano a volto scoperto, ecco perché dico che e impossibile che nessuno ha visto, (questo non lo auguro a nessuno) ma voglio che se ce qualcuno che ha visto pensi solo che una cosa simile puo capitare anche ad un suo figlio/a fratello o sorella


  • Antonio

    Aveva dichiarato 16 anni e ne ha 18, ha detto di essere stato aggredito da 4 persone ed erano 2,ora dici che erano a volto scoperto mentre aveva dichiarato che avevano il casco,alla fine vuoi vedere che chi copre questi? ed accusi i manfredoniani????? Non infangate la mia terra che io la amo…


  • Antonella

    Gentile sig. Antonio, il ragazzo vittima dell’aggressione odierna con contestuale sottrazione dello scooter non ha mai dichiarato alle autoritá, cui è stato denunciato l’accaduto, di avere 16 anni (anche perchè è stato identificato mediante documento di riconoscimento), nè di essere stato aggredito da 4 persone con un casco in testa. Si tratta di errori ed inesattezza reportate nell’articolo giornalistico (sono stati ascoltati gli organi inquirenti,ndr) che sia io che il padre del ragazzo coinvolto hanno chiesto alla redazione di rettificare. Posso sostenere quanto dico con assoluta certezza avendo letto sia la denuncia-querela sporta dalla vittima che il rapporto di pronto soccorso rilasciato dall’Ospedale di Manfredonia. Aggiungo che è tanto vero che i due aggressori erano a volto scoperto che la vittima è stata in grado di fornire agli inquirenti una sommaria descrizione delle loro caratterstiche fisiche. Se non conosce i fatti si astenga da commenti privi di fondamento e quindi del tutto inutili. Grazie


  • luca

    Il fatto successo è gravissimo, ma non pensate perché è successo a Manfredonia nessuno è intervenuto in un’ altra città specie se a Nord sarebbe successo uguale se non peggio.


  • maracaibo

    a questo paese sanno solo dire cazzate rif. al sign. antonio, vorrei vedere se un fatto del capita ad un suo parente se parla ancora in questo modo.si e’ arrivati al punto che si ha paura di far uscire i figli, perche’ viviamo in un paese dove si ruba, si spaccia droga a quantita’, e nessuno vede mai niente. fra poco si faranno le ronde notturne.


  • giustiziere

    Dovrebbero mettere una legge che vieta agli imbecilli di scrivere certi commenti alle notizie. .. a buon intenditor… ma dubito che arrivi a capire che mi riferisco proprio a lui/lei… è troppo imbecille. ..


  • Anna

    io ho fiducia , qualche giorno di tempo e li prendono questi sfigati farabutti


  • ris

    premetto che condanno vivamente l’accaduto. per il resto sembra la classica storia di qualcuno che deve x qualche motivo dei soldi a dei balordi e questi per far valere la loro fama gli levano lo scooter..spero non sia questa la storia visto la vicinanza di una mamma attenta..


  • Ferdinando Bordo

    Sono certo che le forze dell’ordine faranno tutto il possibile per assicurare questi balordi alla giustizia.

  • che le forze dell’ordine faranno il loro dovere tranquilli verranno presi.
    poi dipenderà dalla giustizia ,sperando che sia giustizia e non solo disagio sociale motivazione ultima adottata da un magistrato a non convalidare un arresto-
    poi è arrivata l’ora di dare una svolta a questo paese perchè ha perso la sua libertà, programmare lavoro la cura

  • penso che ci siano le telecamere in giro è speriamo che li arrestano, tantissimi auguri al ragazzo picchiato


  • Matteo

    Speriamo che queste merde di persone vengono assicurate subito alla giustizia…sti balordi hanno un bel futuro..quindi subito al gabbio con i loro pari…da cui venga riservato il giusto trattamento di iniziazione…


  • keoma

    Purtroppo in questa città come in altre del sud, chi denuncia è chiamato infame, ma in realta, gli I N F A M I sono le persone che commettono i reati, e chi denuncia E’ una persona perbene con senso civico, che a molti manca a manfredonia.


  • mary

    che schifo di paese sta diventando Manfredonia, terreno fertile per delinquenti, truffatori e aspiranti camorristi. La brava gente viene infamata e la gente che meriterebbe indifferenza o disprezzo va avanti… Mi sa che prendono troppo sul serio il detto “chi si fa gli affari suoi campa cent’anni”


  • Matteo II

    @Mary: sta diventando????
    Secondo me Manfredonia ha da tempo incominciato a scavare la sua fossa….Ora è arrivato il tempo che ci entri dentro!!!


  • salvatore

    conosco il ragazzo ed è un ragazzo buono e per bene,mi spiace che non sia accaduto a me, così avrei dovuto avvisare le forze dell’ordine per dire che c’erano due ragazzi a terra molto doloranti.


  • Tommy

    Il ragazzo che ha subito l’aggressione nn farebbe male ad una mosca,è un gigante buono. Spero che gli aggressori vengano colpiti da una dissenteria fulminante ( dicesi dissenteria fulminante cagarella giornaliera che Nn ti permette di stare in pubblico).


  • angela

    È vero in questa città ormai succede di tutto. Comunque sti due
    Balordi li prenderanno. Per fortuna abbiamo bravissimi ragazzi nelle forze dell’ordine che lavorano duro dalla mattina alla sera.
    Tutta la solidarietà al ragazzo e alla sua famiglia.


  • Marijanet

    Sto aspettando con ansia che arrivino a me questi infami. Ce ne sono tanti in giro e convinti di uscirne impuniti. Però non sanno che può capitare di incontrare chi farà rimpiangere loro di aver deciso di delinquere e non rispettare. Ho messo in conto tutto…tutto!
    Vi aspetto, infami cocainomani di questo paesone allo sbando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi