CulturaStato news

Mazzei: Ico T. Schipa affonda, ma per TPP si trovano risorse

Di:

Bari – “MENTRE in Via Capruzzi per le iniziative culturali del Salento non c’è più un euro da investire e mentre, per fare un solo esempio, i maestri dell’Orchestra ICO Tito Schipa di Lecce vengono lasciati sull’orlo del precipizio occupazionale con il serio rischio di vedere definitivamente chiusa la prestigiosa istituzione, a Bari si corre a tutto gas verso una stabilizzazione dietro l’altra. Questa volta è il turno del Teatro Pubblico Pugliese che sull’onda della famigerata legge regionale di stabilizzazione chiede che tutti i suoi dipendenti con contratto a tempo determinato vengano assunti a tempo indeterminato”.

E’ quanto dice in una nota il consigliere regionale Luigi Mazzei (FI).

“Ecco allora che la discriminazione tra territori emerge in tutta la sua evidenza e che ci troviamo dinanzi all’ennesimo caso di baricentrismo che può realizzarsi grazie alla connivenza dei consiglieri regionali salentini di Sel e Pd che nel momento del voto dimenticano i loro elettori, dimenticano il loro territorio d’elezione ed indossano soltanto la conveniente casacca partitica. Il Salento ancora una volta, in un comparto delicato e strategico come quello della cultura, viene umiliato e penalizzato”.

“Ma veniamo ai fatti: a seguito all’approvazione del Bilancio di Previsione per l’anno 2015 del Teatro Pubblico Pugliese è stata inoltrata una nota alle Amministrazioni Socie del Teatro Pubblico Pugliese avente ad oggetto: “Variazione piano del personale”. Si deve precisare che ad oggi il personale a tempo indeterminato del Teatro Pubblico Pugliese è di 11 unità mentre i dipendenti con contratto a tempo determinato sono 30 e rappresentano una percentuale del 272% rispetto ai primi. Ora, va considerato che nella nota a firma del Presidente del Consiglio di Amministrazione del Teatro Pubblico Pugliese e del suo Direttore, si suggerisce di variare il piano del personale procedendo alla stabilizzazione di tutti i dipendenti con contratto a tempo determinato. E ciò pur sapendo che la legge di stabilità 2014 all’art. 1 c. 529 non estende alle società partecipate delle Regioni la possibilità di stabilizzazione del Personale”.

“Ovviamente non deve essere dimenticato che il personale in questione non risulta sia stato selezionato con procedure di evidenza pubblica.
Per tutto quanto sopra espresso, insieme al collega Saverio Congedo abbiamo presentato interrogazione con richiesta di risposta urgente sia al presidente Vendola che all’Assessore al personale per sapere se:

1) In sede di approvazione della Legge regionale “Norme in materia di organizzazione, riduzione della dotazione organica e della spesa del personale ed attuazione dell’art. 1, comma 529, della legge 27 dicembre 2013, n. 147” sono state previste queste ulteriori figure da stabilizzare;

2) Non si ritiene opportuno ricorrere alla procedura del Concorso pubblico dando la possibilità a tutti i giovani di avere pari opportunità per accedere nel mondo del lavoro;

3) Trova copertura finanziaria nel prossimo Bilancio di previsione 2015 l’assunzione di nuovi dipendenti”.

Redazione Stato

Mazzei: Ico T. Schipa affonda, ma per TPP si trovano risorse ultima modifica: 2014-11-21T20:11:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi