ManfredoniaStato news
Replica all'intervista del direttore sanitario dell'ospedale di Manfredonia dr. Giuseppe Totaro

Ospedale, E.Pellico a dr.Totaro: noi parliamo con carte alla mano

"Svolgiamo la nostra attività da 14 anni a questa parte gratuitamente per la tutela dei propri cittadini"

Di:

Manfredonia – AFFERMARE, da parte del Direttore Sanitario, dr Totaro, che “quanto riportato in una nota di un’associazione (avrebbe potuto, tranquillamente, menzionare Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato) …è falso” è piuttosto grave. Il Direttore sanitario infatti nella sua intervista, rilasciata stamani 21.11.2014, afferma che è falsa la notizia sul non funzionamento della tac nonché delle macchine radiologiche e delle cassette radiologiche.

INTERVISTA IN ESCLUSIVA STATOQUOTIDIANO CON IL DIRETTORE SANITARIO DELL’OSPEDALE DI MANFREDONIA DR. GIUSEPPE TOTARO

Ebbene, Cittadianzattiva-Tribunale per i diritti del malato parla sempre con carte alla mano. In realtà, è pervenuta a questa associazione una busta chiusa e in forma anonima contenente copie di documenti, provenienti proprio dal nostro nosocomio, in cui si attesta la richiesta di intervento di manutenzione. Si riportano con esattezza i dati: “ospedale: Manfredonia; reparto: radiologia; tipologia apparecchio: sistema per radiologia digitale; problema riscontrato: non è collegato con il RIS. Non compare la WORK LIST. Le due CR non funzionano. Si chiede l’intervento di una riparazione urgente.”. Tale richiesta è datata 11.11.2014.

In data 15.11.2014 è stata inviata un’ulteriore richiesta, in cui si legge: “ospedale: Manfredonia; reparto: radiologia; tipologia apparecchio: sistema per radiologia digitale; problema riscontrato: non è collegato con il RIS. Non compare la WORK LIST. Si sollecita la WORK LIST. Non compare.”. In considerazione di queste due richieste, si può notare che dall’11 al 19 sono trascorsi ben 8 giorni, quando, invece, nel momento in cui si ha una richiesta, da parte di riparti di questo genere, di intervento, i tecnici dovrebbero, entro un’ora, intervenire immediatamente.

Inoltre, sempre nella stessa busta anonima, vi è un foglio (che, naturalmente, per motivi di privacy, non si può pubblicare), in cui vi sono i nomi e numeri telefonici di coloro che dovevano, quel giorno, effettuare gli esami e sono stati rinviati al giorno dopo. Naturalmente, se il dr Totaro e altri vorranno prendere visione della documentazione in possesso di questa associazione possono tranquillamente contattare Cittadinanzattiva. Ora, che il problema sia di connessione o manutenzione, fatto sta che le macchine non funzionavano.

Ancora, proprio oggi, sotto la porta dell’associazione è stata introdotta una lettera, datata 21.11.2014, firmata dal dr. Antonio Di Bari, dell’U.O. radiologia, in cui vengono “richiesti con urgenza alcuni interventi tecnici su stampanti di rete, Pc di rete, Software di utilizzo del RIS-PACS.”. Dopo aver fatto l’elenco preciso, il dr. Di Bari conclude: “Chiedo, cortesemente, un intervento urgente in considerazione anche del lungo tempo intercorso tra la segnalazione dei problemi su elencati e la loro non ancora effettiva soluzione”. Vorrei ricordare al dr. Totaro che stamattina, alle 13.00, non era ancora possibile effettuare una tac a un paziente di un reparto.

Per finire, l’associazione vuole puntualizzare che il riferimento all’ecografo per la mammografia non funzionante era al servizio di mammografia ubicato presso l’emodialisi, che in effetti è chiuso e tutti gli esami vengono fatti a Cerignola. Cittadinanzattiva- Tribunale per i diritti del malato vuole concludere dicendo che non ha mai strumentalizzato il delicato e importante problema sanità in vista delle prossime elezioni regionali e comunali, visto e considerato che nessun membro dell’associazione ha intenzione di candidarsi e che trattasi di associazione apolitica. Inoltre, la propria attività la svolge da 14 anni a questa parte gratuitamente per la tutela dei propri cittadini.

(A cura di Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato di Manfredonia,21 novembre 2014)

Redazione Stato

Ospedale, E.Pellico a dr.Totaro: noi parliamo con carte alla mano ultima modifica: 2014-11-21T19:48:12+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
32

Commenti


  • carloX

    Vero o Falso? Chi dice caxxate?
    Sindaco, perché non intervenite, anche per assicurare i cittadini di tale notizia, o qualcuno si deve permettere di prenderci per il cu.. , nonostante tutti i disagi di una sanita’ locale ormai terminale in tutto?.


  • Robin Hood's

    Brava dr.ssa Pellico. L’hai messo di spalla al muro il Direttore Sanitario, che ha i prosciutti sugli occhi ed il naso lungo. Non si sa se con questa sparata si è voluto fare Lui propaganda elettorale ….


  • Magistrato di Turno

    Quindi da una lettera anonima sono pervenute fotocopie dalle quali sono nate tutte queste comunicazioni. Non sappiamo se si tratta di fotomontaggi o altro e quindi potevate portare queste lettere anonime ai carabinieri, che vagliata la situazione avrebbero interessato il magistrato.
    Forse abbiamo creato confusione?


  • pep53

    Caro dott.Totaro mai svegliare un can che dorme poi son dolori. Inquanto medico dovrebbe sapere meglio di altri che non bisogna far arrabbiare una donna incinta poi si sbalzano gli ormoni .. brava Pellico non arrenderti siamo con te


  • Ciccio Bello

    Complimenti Avvocato.
    Pellico : Direttore.


  • carlo

    diciamola tutta:che l’ ospedale sia allo sbando è sotto gli occhi di tutti!mancano medici in tutti i reparti e i macchinari in dotazione sono obsoleti e degni di un paese incivile.Evidentemente qualcosa non quadra!non sarà certo per l’ intervento del tdm che i problemi vengono fuori ,anche perchè per un bel periodo anche voi siete stati assenti e purtroppo non so se è una coincidenza ma sotto ogni elezioni spuntate come funghi a scrivere cose si vere ma che esistono da sempre!come mai?p.s.il d.r. TOTARO E IL SUO ENTURAGE QUANDO SI DECIDE A LASCIARE IL POSTO A QUALCHE GIOVANE SIcuramente piu disposto a lottare per questa causa?gli anni passano per tutti ma evidentemente a qualcuno la cosa non va giù………


  • Concetto Insindacabile

    Oh, ragazzi non esageriamo! Mia madre è miracolosamente viva per l’efficienza dell’Ospedale di Manfredonia che ha saputo diagnosticare velocemente (geriatria e dopo cardiologia). E’ comprensibile pretendere il meglio ma senza offendere chi e quello che c’è.


  • poveri noi

    Forse , perche’ il personale tecnici e dottori vari non ha voglia di Lavorare???
    Vogliamo risolvere il problema, Mandiamoli tutti a casa e tutto si risolverà


  • barnald

    Non compare la work list. Peccato
    Il personale può benissimamente inserirle a mano. Devono solo, muoversi di più.
    Evitando di giocare sui computer (Facebook ecc), questo è il vero problema.


  • barnald

    Mussolini a Manfredonia……


  • Angelo Verde

    L’errore di Totaro è quello di non (aver ipoteticamente saputo,ndr) cosa (sarebbe successo,ndr) in radiologia , e lui come direttore sanitario (avrebbe dovuto esserne,ndr) a conoscenza. Quindi le sue ventilate dimissioni sono giuste , ma insieme a lui dovrebbero dimettersi anche chi collabora con lui (o chi, secondo il lettore non avrebbe ipoteticamente informato) il Direttore Sanitario . Ma sicuramente i due si appelleranno alla convenzione di Ginevra ..

  • vuoi vedere che la dottoressa sarà la prossima candidata al consiglio comunale di manfredonia .
    cortesemente più fatti e meno parole .
    i

  • io posso affermare che l’ospedale di manfredonia funziona. Mi sono operato da poco ho fatto il protocollo senza problemi . Dottori disponibile visite curate e tanto altro ancora.

    ho notato che l’ospedale è frequentato anche da pazienti di fuori territorio è questo la dice lunga …perchè l’ospedale di manfredonia ha anche dell’eccellenze di dottori ,e io lo posso affermare a gran voce. Basta a speculare su delle mancanze dell’ospedale per raccogliere voti , e spesso queste mancanze denunciate vengono create in maniera strumentale .. la cosa strana che queste denunce avvengono sempre alla viglia di campagne elettorali .vergogna… ai dottori non mollate


  • pep53

    1 l’avvocato Pellico non è candidata e non lo sarà 2 non dice che l’ospedale è un totale disastro anzi sappiamo meglio di chiunque altro cosa funziona e cosa no per questo lottiamo affinché venga mantenuto quel poco che ci resta. Per chi fa allusioni e sappiamo bene chi sono non avete fatto nulla per il nostro ospedale anzi avete portato 3000 voti a chi poi vi ha trombato l’unico che si è opposto è stato il sindaco e ci sono i video in rete lo so non è semplice per voi ma mettetevi l’anima in pace che vi viene l’ulcera.

  • l’ospedale ha fatto questa fine grazie a tutti i socialmente inutili,perchè sono tanti gli stipendi (secondo il lettore,ndr) che vengono regalati, invece se manderebbero a casa qualche operaio inutile è aggiungerebbero dottori, l’ospedale potrebbe rinascere meglio di prima


  • Eleonora Pellico

    Per Antonio Bianco: vorrei informarti che non ho alcuna intenzione di candidarmi alle prossime comunali. Inoltre ( ma credo che tu questo lo sappia) l’associazione che rappresento va avanti da anni in questo senso. Abbiamo sempre tutelato i diritti dei cittadini gratuitamente. Non abbiamo paura di perdere la poltrona. Se vuoi più informazioni puoi benissimo venire da noi (e sai bene dove ci troviamo) così possiamo farti vedere tutta l’attività svolta da 14 anni a questa parte perché è tutto documentato. L’ospedale vogliamo salvarlo a differenza di altri…


  • Domenico G.

    Basta speculazioni…chiacchiere e cazzate varie. Si parla di un ospedale non di un albergo.
    Dove ci sono persone (dottori e tecnici) che si adoperano per i pazienti e non solo per il 27 del mese.
    Quindi , cara dottoressa di Cittadianzattiva-Tribunale per i diritti del malato non è meglio confrontarsi invece di cercare lo scontro per risolvere eventuali problematiche “visto che parliamo di pazienti e non turisti”????

  • giusta la informazione, ma quella costruttiva ,Avv Pellico ma ultimamente la leggo spesso su l’informazione locale ,sempre con cosa non va all’ospedale di Manfredonia .Mi domando : ma come è possibile che mai nessuno se ne accorto o meglio dire denunciato ? poi perchè non racconta le cose che vanno?sarebbe più credibile. accanimento terapeutico


  • antonella

    Non capisco perche’ ci sia tanta voglia di fare chiassate per ogni minima disfunzione o malfunzione di un apparecchio, che poi viene comunque aggiustato, forse prima di fare questa chiassata ci si poteva recare dal direttore sanitario chiedere informazioni specifiche e chiedere una celere sistemazione dell inconveniente
    capitato,oppure c e’ una specifica volonta’ per far rumore?

    Capisco che ormai le primarie sono imminenti e si vuole cercare di sollevare la piazza, pur di riconquistare consenso, un consiglio, magari cambiate tema? quello dell ospedale lo avete ampiamente consumato, per le prossime volte potete provare con la questione deposito gpl?


  • pep53

    Cara ANTONELLA fai più bella figura a stare zitta quando non sai le cose,ci sono documenti che attestano la richiesta dei tecnici datate da una settimana e più e l’intervento è stato tempestivo solo dopo la denuncia. Capisco la tua frustazione stai sempre su un blog evidentemente non hai nulla da fare ..


  • ANTONIO

    Credo che sia giusto denunciare ciò che non va in ospedale , visto che immediatamente dopo l’articolo è stato risolto il problema , ed anche vero che ci deve essere più collaborazione fattiva tra i dirigenti dell’ospedale , gli operatori , e le associazioni che a vario titolo sono presenti nell’ospedale . Solo con la collaborazione di tutti si ottiene un risultato positivo .


  • anna

    Vai avanti Eleonora ti conosco da più di 20 anni e so come stanno le cose conosco il tuo impegno per i nostri diritti non sei una di quelle che grida grida e poi si allenano a partiti e persone per essere accontentate tu lotti per qualcosa di giusto per un diritto di tutti i cittadini i burattini li conosciamo vai avanti io sono con te la tua amica.


  • agata

    Per pep53, poveretto dai della frustrata a antonella ma qui i fatti sono che voi alzate polveroni e fate cattiva pubblicita per tutto, siete voi dei frustrati mentali, provate ad andare a lavorare sul serio al posto di scrivere …


  • gianpaolo de giorgio

    Si giudica la dottoressa per aver denunciato il mal funzionamento di un reparto ospedaliero? La dottoressa sarebbe dovuta andare dal primario a far visionare le carte senza creare clamore? Qualcuno dubita dicendo che sono “fotomontaggi”? Addirittura la dottoressa sarà a Palazzo S.Domenico l’anno prossimo? Dopo tutto, almeno, non ci piangiamo nessun morto…avrebbero gridato anche alla strumentalizzazione!


  • domgior

    x pep53 sei tu che non sai un ca..o.,poco informato o non capisci un…
    Antonella ha ragione..
    Carta canta disse il cafone. Pronto a confrontarmi in sedi opportune e in presenza di eventuali commissioni tecniche per poterti dimostrare il contrario.


  • Triste

    Caro direttore di stato quotidiano mia zia vuole sapere ma i controlli dei pace-maker si possono fare?


  • pep53

    X domgior dove è quando vuoi e davanti a tutte le commissioni che vuoi lunedì sono in ospedale vieni a trovarmi


  • Antonello Scarlatella

    Vorrei capire. La dott.ssa Pellico, parla di carte alla mano. Ma le denunce anonime da quando sono documenti ufficiali? Spero mi stia sbagliando, diversamente la cosa sarebbe molto grave.


  • agata

    Oggi in molti dopo le dichiarazioni della pellico, pensano che al san camillo non si fanno piu esami e che l ospedale chiude.


  • Giacobbe

    Beh, che dire ci vorrebbe una intervista come quella del Direttore con un faccia a faccia :Direttore e l’Avv. Pellico . Il tutto a chiarire ciò.


  • Antonello Scarlatella

    Sicuramente queste dichiarazioni se non sono fondate da fatti certi sono un grave danno d immagine per la struttura. I nostri concittadini hanno bisogno di essere fiduciosi nella struttura sanitaria. Noi abbiamo gia’ una grave colpa di migrare a San Giovanni per ogni minima problema, cio’ a causato sicuramente una leva da parte della regione al fine di giustificare la chiusura di reparti grazie alla scarsa affluenza. A mio avviso questa associazione e’ importante a Manfredonia ed apprezzo gli sforzi della Dott.ssa Pellico, e’ importante pero’ gestire le associazioni con saggezza. Mi spaventa che queste notizie sulla radiologia siano state messe fuori sulla scorta di lettere anonime senza verifiche all’ interno della struttura. Io ho capito questo almeno.


  • domgior

    x pep53 ospedale Dove ???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi