Foggia
Soddisfazione istituzioni

Riuniti Foggia, nuovo servizio medicina nucleare (ftgallery)

Landella: "si tratta di un segnale di attenzione rilevante per la città di Foggia e per quello che è il secondo Policlinico della Puglia"

Di:

Foggia – «L’avvio del nuovo servizio di medicina nucleare dell’azienda Ospedaliero-Universitaria “Ospedali Riuniti” è un risultato di straordinario rilievo, che dota la nostra offerta sanitaria di uno tra i più avanguardistici sistemi tecnici dell’intero Paese. Un traguardo che la comunità di Foggia saluta con grande soddisfazione». È quanto dichiarato dal sindaco di Foggia, Franco Landella, a margine della cerimonia di inaugurazione del nuovo servizio di medicina nucleare dell’azienda Ospedaliero-Universitaria “Ospedali Riuniti” del capoluogo dauno.

«In questa giornata storica per la sanità foggiana formulo un ringraziamento sincero all’amministrazione degli “Ospedali Riuniti”, in particolare al commissario straordinario Tommaso Moretti, che sino ad oggi ha lavorato con impegno e dedizione – dichiara il primo cittadino –. L’inaugurazione dei nuovi locali e la presentazione dei nuovi macchinari per la medicina nucleare, consegnano alla nostra comunità strumenti fondamentali per la diagnostica e la cura di gravissime patologie, che saranno combattute con il determinante contributo di personale medico di grande valore e competenza».

«Si tratta di un segnale di attenzione rilevante per la città di Foggia e per quello che è il secondo Policlinico della Puglia, in cui convivono il servizio pubblico e l’eccellenza rappresentata dalla ricerca universitaria – evidenzia il sindaco di Foggia –. L’auspicio è che l’inaugurazione di questi nuovi reparti e la presentazione di questi nuovi macchinari possano determinare una significativa diminuzione del “viaggi della speranza”, che molti pazienti e le loro famiglie sono state costretti a compiere in questi anni. È un’inversione di tendenza profonda, tanto più importante perché conseguita in un campo come quello della sanità pubblica».

«Sono obiettivi al cui ottenimento le istituzioni hanno lavorato in modo univoco, responsabile e collaborativo. Una sinergia che costituisce un esempio da seguire, perché la sanità, ed è bene ribadirlo in circostanze come quella odierna, non ha colore politico. Il diritto alla salute non è né di destra, né di sinistra – aggiunge il primo cittadino –. L’attenzione verso Foggia che oggi celebriamo deve essere una costante per la politica, cui spetta il compito di tutelare sempre e comunque le esigenze dei cittadini, che hanno diritto ad una sanità efficiente, a liste d’attesa più snelle, a tempi più rapidi nelle risposte da fornire all’utenza».

«Occorre un’attenzione particolare anche rispetto al grande problema rappresentato dalla carenza di medici ed infermieri, con cui il Policlinico ha dovuto fare i conti negli ultimi tempi, oltre che per i percorsi di stabilizzazione di molti lavoratori ad oggi ancora precari – conclude il sindaco di Foggia –. Bisogna provare a farlo, nonostante le grandi difficoltà con cui è alle prese il sistema sanitario regionale. La cerimonia di oggi dimostra che si tratta di un traguardo che non è impossibile raggiungere e per il quale occorre lavorare ancora con impegno, passione e spirito di sacrificio».

FOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Riuniti Foggia, nuovo servizio medicina nucleare (ftgallery) ultima modifica: 2014-11-21T20:30:13+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi