Manfredonia
L’accordo è finalizzato a realizzare le migliori condizioni di utilizzazione e fruizione dei beni culturali

“Valorizzazione integrata beni culturali: una firma storica a Manfredonia”

La storica firma consentirà di programmare congiuntamente risorse, strategie e politiche

Di:

Manfredonia. La Basilica di Santa Maria Maggiore di Siponto, gli Ipogei Capparelli, il Museo Diocesano, il Castello di Manfredonia con il Museo Nazionale Archeologico, l’Abbazia di San Leonardo in Lama Volara per la Città di Manfredonia; il Museo Tancredi, la Cripta di Santo Stefano, l’Abbazia di Pulsano, il Santuario di San Michele Arcangelo (Patrimonio UNESCO), il Castello Normanno-Svevo-Angioino e la Tomba di Rotari per la Città di Monte Sant’Angelo, sono i beni oggetto dell’accordo di valorizzazione che verrà sottoscritto giovedì 24 Novembre presso il Comune di Manfredonia da Arcidiocesi Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, Ente Parco Nazionale del Gargano, Segretariato Regionale MiBACT per la Puglia, Polo Museale della Puglia, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Barletta-Andria-Trani e Foggia, Comune di Manfredonia, Comune di Monte Sant’Angelo e Agenzia del turismo per la promozione del territorio di Manfredonia.

L’accordo è finalizzato a realizzare le migliori condizioni di utilizzazione e fruizione dei beni culturali presenti nei Comuni di Manfredonia e Monte Sant’Angelo, attraverso un’azione coordinata tra i soggetti sottoscrittori e disciplina la comune volontà di condividere il percorso per la gestione integrata dei beni culturali individuati, nell’ottica dello sviluppo di una nuova cultura del territorio e del paesaggio che valorizza i beni culturali in un contesto di industria culturale e creativa.

La storica firma consentirà di programmare congiuntamente risorse, strategie e politiche, coinvolgendo anche i privati nella valorizzazione di un patrimonio culturale eccezionale, promuovendo la cooperazione tra istituzioni e imprese creative per la valorizzazione dei più rappresentativi beni culturali del territorio. Attraverso modelli innovativi di gestione integrata e la promozione di attività e servizi di fruizione i beni culturali si trasformeranno in un sistema attrattivo e propulsivo di grandi opportunità per l’intera comunità.

I Firmatari dell’Accordo di Valorizzazione:

S.E.R Mons. Michele CASTORO
ARCIDIOCESI MANFREDONIA-VIESTE-SAN GIOVANNI ROTONDO

Stefano PECORELLA
PRESIDENTE ENTE PARCO NAZIONALE DEL GARGANO

Eugenia VANTAGGIATO
Direttore del SEGRETARIATO REGIONALE MiBACT PER LA PUGLIA

Fabrizio VONA
DIRETTORE DEL POLO MUSEALE DELLA PUGLIA

Simonetta BONOMI
Direttore della SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGIA, BELLE ARTI E PAESAGGIO PER LE PROVINCE DI BARLETTA-ANDRIA-TRANI E FOGGIA

Angelo RICCARDI
Sindaco della Città di Manfredonia

Alberto MONNO
Componente Collegio Commissariale di Monte Sant’Angelo

Francesco Saverio Maria MAZZONE
Amministratore unico AGENZIA DEL TURISMO PER LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO DI MANFREDONIA



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    “Apprendo dalla stampa che giovedì verrà firmato un accordo per la valorizzazione integrata dei beni culturali tra Monte Sant’Angelo e Manfredonia e che vi prenderà parte anche uno dei commissari prefettizi.

    Il tema della tutela, valorizzazione e promozione dei beni culturali facendo rete tra Istituzioni è un tema cruciale per lo sviluppo del nostro territorio e come tutti i grandi temi così importanti merita di essere affrontato, paragonando l’esempio di Manfredonia attraverso lo straordinario apporto dell’Agenzia del Turismo, anche tramite un forte coinvolgimento delle realtà associative e locali di Monte SantAngelo oltre che dalle volontà di organi politici democraticamente eletti e forti di una investitura popolare.

    Mi auguro che i commissari possano rivedere questa posizione, facendo luce su eventuali cambi di rotta rispetto a qualche mese fa, lasciando questa scelta al popolo sovrano delle proprie ricchezze culturali e, ai suoi rappresentanti.”

    Felice Piemontese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati