Foggia
"Il quadro profilatomi dai sindacati è estremamente preoccupante. È grave perpetrare disparità di trattamento tra i lavoratori, innescando un cortocircuito di rapporti che rischia di armarli l'un contro l'altro"

ATAF, Marasco: preoccupato per approssimazione Landella

Per il capogruppo de "Il Pane e le Rose", Augusto Marasco, "c'è da essere seriamente preoccupati per l'approssimazione e la miopia con cui questa amministrazione dimostra di voler governare la cosa pubblica e le sue emergenze"


Di:

Foggia. Si è tenuto giovedì 17 dicembre, presso la sede dell’Unione provinciale del Partito Democratico di Capitanata, in via Taranto 89, un incontro unitario ed interlocutorio tra le sigle sindacali di ATAF spa, il segretario provinciale del PD e assessore regionale al Bilancio Raffaele Piemontese, il segretario cittadino di Foggia del Pd, Mariano Rauseo, ed il capogruppo de “Il Pane e le Rose” al Comune di Foggia, Augusto Marasco.

Al centro le preoccupazioni sullo stato in cui versa l’azienda di trasporto pubblico locale a causa di una gestione approssimativa quando non allarmante da parte del Cda aziendale e del Comune di Foggia, anche alla luce delle recenti vicende che hanno interessato gli ausiliari della sosta e le loro famiglie, per molte delle quali si profila un Natale amaro. Ai rappresentanti del PD i sindacati hanno ribadito lo stato di agitazione e la bontà della richiesta di incontro inviata al Prefetto di Foggia, Maria Tirone. “I lavoratori ci hanno illustrato, carte alla mano, come la decisione di assumere parzialmente le unità interessate alla gestione del servizio di sosta tariffata non sia in alcun modo riconducibile a necessità dettate dalle condizioni di gara o un legaccio imposto da vincoli economico-finanziari; al contrario, è il frutto di una scelta squisitamente politica del cda guidato da Raffaele Ferrantino e dell’amministrazione Landella, peraltro contraddittoria rispetto alle condizioni contenute nel bando di gara vinto da Apcoa Italia Parking finalizzato a salvaguardare integralmente i livelli occupazionali” osserva il segretario cittadino del Pd, Mariano Rauseo.”Il Bando di gara prevedeva l’assunzione di 90 unità: come mai la società vincitrice ne dovrebbe assumere soltanto 70? A ciò si aggiunga che la soluzione occupazionale ventilata dall’amministrazione comunale in riferimento agli esclusi, ossia l’assunzione in ATAF spa con contratto interinale e costo per la collettività di oltre 300.000 euro, appare nient’altro che una mera illusione atta esclusivamente a sedare temporaneamente gli animi posto che nessuna assunzione è possibile in azienda secondo un recente pronunciamento della Corte dei Conti di cui il sindaco Landella ed il presidente Ferrantino sono a conoscenza avendo l’amministrazione stessa posto il quesito, mesi or sono, ai magistrati contabili” dichiara ancora Rauseo.

Per il capogruppo de “Il Pane e le Rose”, Augusto Marasco, “c’è da essere seriamente preoccupati per l’approssimazione e la miopia con cui questa amministrazione dimostra di voler governare la cosa pubblica e le sue emergenze”. “La vertenza degli ausiliari della sosta altro non è che l’ultimo atto indecente di un sindaco ed un cda che non hanno la più pallida contezza delle condizioni in cui versano le aziende comunali né intendono adoperarsi per l’immediato futuro, rispetto al quale, se si continua a mettere la testa sotto la sabbia, si prevede il tracollo”. “ATAF – continua Marasco- chiude con un bilancio in perdita, bocciato dai revisori dei conti e dalla società di revisione del bilancio. I numeri dicono che aumentano le perdite e i debiti e che urge rimettere mano al piano di ristrutturazione del debito. Altro che nuove assunzioni peraltro in aperta violazione di quanto deliberato e dal Consiglio Comunale (n. 206/2014) e successivamente dalla stessa Giunta Comunale (n. 6/2015) in materia di personale delle aziende partecipate “. Nè corrisponderebbe al vero che la sostenibilità dell’operazione si centrerebbe con il passaggio di alcune unità interne all’azienda a mansioni di autista e, pertanto, con l’abbattimento dei costi di straordinario degli autisti. “Da ciò che i sindacati ci riferiscono, le unità interne con qualifica di autista non sono che in numero risibile. E potrebbero concorrere al contenimento solo del 60% circa degli straordinari essendo la restante parte prodotta dagli addetti alle officine” affonda Marasco.

“Il quadro profilatomi dai sindacati è estremamente preoccupante. È grave perpetrare disparità di trattamento tra i lavoratori, innescando un cortocircuito di rapporti che rischia di armarli l’un contro l’altro. Il primo adempimento di buoni amministratori pubblici è promuovere la pace sociale, scongiurando i conflitti occupazionali” interviene Piemontese. “La sensazione è che ci si trovi di fronte ad una sostanziale incapacità di gestione e di governo dei problemi della città, che si preferisce posticipare piuttosto affrontare. E ciò nonostante sia ben radicata negli amministratori la consapevolezza che di qui a breve bisognerà essere all’altezza di scelte strategiche per l’azienda di trasporto pubblico locale per le quali urge un serio piano industriale. Di questo ancora non v’è traccia”. “Una cosa è certa – conclude Piemontese-: l’Ataf è e dovrà restare importante patrimonio della collettività foggiana. L’invito, in ultimo, al sindaco Landella a farsi personalmente carico della vertenza occupazionale in corso per ciò concerne gli ausiliari della sosta che archivi soluzioni fantasiose e chiaramente insostenibili”.

Redazione Stato Quotidiano.it

ATAF, Marasco: preoccupato per approssimazione Landella ultima modifica: 2015-12-21T11:02:11+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi