GarganoManfredonia
A cura di Antonio Del Vecchio

Consorzio Montano: Rignano entusiasta per elezione Presidente Terrenzio e consigliere Del Vecchio

Ad eleggere Terrenzio con voto unanime è stato il nuovo consiglio di amministrazione dell’Ente, insediatosi venerdì scorso nella sua sede foggiana


Di:

Rignano Garganico. La designazione di Giovanni Terrenzio (in anagrafe Eligio Giovanni Battista) al prestigioso incarico di Presidente del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano, è stato accolta con vivo compiacimento ed unanime consenso, a Rignano Garganico. E non può essere altrimenti, perché egli è ritenuto uno dei “pezzi forti” della comunità sia sul piano dell’impresa economica sia su quello del sociale. Lo è ancor di più, perché egli vive e risiede per la maggior parte del tempo a Villanova, centro agro-industriale attivo ai piedi del paese, non solo di oggi, ma anche di ieri. Infatti, l’agglomerato in parola sorge su un antico insediamento, prima romano (testimoniato da antiche fosse del grano, da pezzi di strada lastricata e dai resta di qualche tomba), poi medievale e infine capo-posta della “Locatione d’Arignano” in regime di Dogana della mena delle pecore. Si deve proprio a questo periodo l’insediamento dei suoi antenati appartenenti, come in altre parti del Tavoliere di Capitanata ad antichi locati molisani-abruzzesi. Ad eleggere Terrenzio con voto unanime è stato il nuovo consiglio di amministrazione dell’Ente, insediatosi venerdì scorso nella sua sede foggiana. Assieme a lui ci sarà anche un altro rignanese a governare la struttura consortile.

Si tratta del giovane Giosuè Del Vecchio, assessore all’Urbanistica e ai LL.PP della giunta di Vito Di Carlo, nonché “pupillo” dell’assessore regionale all’Agricoltura, Leo Di Gioia che qui è di casa. Ecco il resto dell’esecutivo, oltre ai sunnominati: Michele Palmieri, vice Presidente; Domenico Cusmai, Antonello Gentile, Leonardo Rinaldi, Luigi Santoro, Francesco Schiavone e Generoso Rignanese. Il Del Vecchio, come si è data notizia a suo tempo, è stato prescelto con voto unanime dai Comuni consorziati della Montagna del Sole. Terrenzio, 56 anni, agronomo e sperimentatore di prim’ordine nell’ambito dell’agro-industriale di Capitanata, oltre a ringraziare il presidente uscente Giancarlo Frattaruolo, si è promesso di dare ulteriore impulso all’attività dell’Ente nell’ambito della salvaguardia dell’ambiente, dello sviluppo sostenibile e della sicurezza e funzionamento ottimale delle infrastrutture di competenza, avvalendosi delle categorie professionali, puntando ad uno sviluppo armonico dell’intero comparto: agricoltura, zootecnia e attività produttive in generale. Ovviamente su tutto ha auspicato un sostegno costante della Regione Puglia. Gli ha fatto eco, l’assessore Di Gioia, che si è complimentato con il neo – eletto , assicurando il suo impegno per l’avvento di nuovi investimenti, dopo i malanni dell’ultima alluvione, a sostegno della difesa idraulica e della valorizzazione della filiera del legno.

(A cura di Antonio Del Vecchio, 21 DICEMBRE 2015)

Consorzio Montano: Rignano entusiasta per elezione Presidente Terrenzio e consigliere Del Vecchio ultima modifica: 2015-12-21T11:03:20+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi