Cronaca
Strings of Freedom è un processo di evoluzione, geografica ed interiore, attraverso un viaggio fatto di una musica che dona immagini, parole ed emozioni

Damiano De Santis presenta “Strings of Freedom”

Damiano De Santis, chitarrista reatino, classe '89. Il suo interesse per la musica comincia prestissimo, intorno agli otto anni d'età


Di:

“Strings of Freedom”, questo è il titolo del disco d’esordio del chitarrista reatino Damiano De Santis. Un disco unico, fresco ed innovativo; il prodotto di un lavoro di ricerca di particolari sonorità, le quali risultano essere influenzate dalla musica contemporanea e moderna, mantenendo però la disciplina d’esecuzione di un musicista classico. È il risultato di un intenso lavoro in studio di registrazione insieme ad Alessio Mattei (ingegnere del suono, AFM studio) e di stesura delle partiture, arrangiamento e scelte interpretative; supportato dai suoi maestri di sempre: Antonio Pantaleo, Claudio De Angelis, Leonardo De Angelis e Micky Piperno. Strings of Freedom è un processo di evoluzione, geografica ed interiore, attraverso un viaggio fatto di una musica che dona immagini, parole ed emozioni.

La presentazione ufficiale del disco sarà il 27 Dicembre a Biccari (Fg), in Puglia presso la chiesa di S. Maria Assunta, alle ore 22. Il concerto sarà articolato in due parti. Una prima, dove si esibirà Luigi Zerrilli, che eseguirà brani di repertorio classico ed una seconda parte dove Damiano presenterà il suo album.

“Questo, per me, è un lavoro di protesta contro la volontà di non agire. Fossati diceva “sarà che l’anima della gente non ha imparato a dire un solo sì”. Il filo rosso che lega tutti i brani presenti nel mio lavoro è il cambiamento e la libertà. Cambiamento inteso come imparare a cambiarsi per cambiare. Credo che solo così si può alzare la testa, con l’impegno e l’arma dell’istruzione, per renderci conto di quanto ognuno di noi è fondamentale per ricostruire tutto quello che abbiamo perso dietro alle regole che veicolano la popolazione occidentale. Libertà è quella che siamo convinti di avere, non rendendoci conto che è solo fermandoci un attimo che possiamo aprirci al mondo, ed alle persone che ci circondano, per come siamo veramente. Sono un semplice musicista ma, attraverso la mia musica, voglio dare questo messaggio.” Damiano De Santis.

Damiano De Santis, chitarrista reatino, classe ’89. Il suo interesse per la musica comincia prestissimo, intorno agli otto anni d’età, ed intraprende da subito lezioni dal maestro Antonio Pantaleo, esperto del repertorio Segoviano. Successivamente si trasferisce a Perugia conseguendo il diploma in chitarra classica con il massimo dei voti, presso il Conservatorio di musica F. Morlacchi, con il maestro Leonardo De Angelis. L’esperienza accademica gli ha permesso di conoscere molti personaggi di spicco del settore, come Leo Brower, Roland Dhyens, Ernesto Cordero e molti altri, che lo considerano di grande talento tecnico ed espressivo. Ha esperienza di musica accademica in numerosi contesti, interpretando pezzi di compositori per chitarra classica, con i quali ha avuto riscontri molto positivi anche in concorsi internazionali. Man mano, negli anni, la sua trasversalità lo porta a conoscere anche il settore moderno e contemporaneo. Attualmente, infatti, si sta specializzando in tecniche di fingerstyle con il chitarrista Micky Piperno, con cui sta anche approfondendo gli aspetti dell’armonia moderna\jazzista in tutti i suoi aspetti.

Sito web: www.damianodesantis.it
Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=poKb8cTK9yc

Damiano De Santis presenta “Strings of Freedom” ultima modifica: 2015-12-21T14:56:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi