Manfredonia

Mobilità in deroga, ex CdA dal sindaco: un aiuto per l’accordo

Di:

Palazzo San Domenico (Manfredonia)

Palazzo San Domenico (Manfredonia, fonte image: luigialtervista.org)

Manfredonia – UN gruppo di ex lavoratori del Contratto d’Area di Manfredonia-Monte Sant’Angelo e Mattinata, beneficianti delle indennità per la mobilità in deroga, sono stati ricevuti stamane dal sindaco di Manfredonia, per chiedere un intervento che favorisca la sottoscrizione dell’accordo per il 2013 ancora non raggiunto dalle parti sociali (Regione, Inps e Conferedali).

“Inizialmente, l’accordo doveva essere sottoscritto il 21 dicembre 2012 – dice un ex lavoratore a Stato – dopo è slittato al 27 dicembre, dunque l’8 gennaio, in seguito dall’8 gennaio al 25, dal 25 al 28 gennaio. Lo Stato ha stanziato 1.700.000 euro ma con queste somme si riuscirà a finanziare le indennità solo per metà 2013. Sembra che ci stiano palleggiando per arrivare sotto le elezioni e dare lustro al candidato che riuscirà a risolvere la situazione”.

“Il sindaco Riccardi ci ha ricevuto e si è impegnato in prima persona per cercare di sostenerci nel nostro problema; ha chiamato il direttore dell’Inps per avere la lista di tutti coloro che sono in mobilità in deroga, ha chiamato anche il Prefetto di Foggia; presto ci sarà un tavolo istituzionale; nel frattempo ha inoltrato in tempo reale una circolare in Prefettura e si è messo in contatto con gli esponenti della Regione Puglia. A Manfredonia ci sono 500 ex lavoratori che godono delle indennità per la mobilità in deroga e ricordiamo che non ci sono limiti per il percepimento delle stesse. In ogni modo, più che un sostegno al reddito speriamo di poter tornare a lavorare”.


g.defilippo@statoquotidiano.it


——————————————————————–
Focus. Si ricorda che la Regione Puglia ha fornito chiarimenti in ordine all’accordo transitorio sottoscritto insieme alle parti sociali l’8/1/2013 in ordine alla mobilità in deroga 2012. Nell’accordo, infatti, si prevede la scadenza del 31/1/2013 come termine ultimo per la presentazione delle domande di mobilità in deroga 2012. E’ stato ora chiarito che questo non rappresenta sanatoria e che chi non ha presentato a suo tempo la domanda per il 2012, è definitivamente decaduto”.

“Sono, pertanto, ammessi a presentare tale istanza solo i lavoratori che hanno cessato dal 30/11/2012 al 31/12/2012 la loro attività lavorativa e che non hanno ancora presentato domanda di mobilità in deroga. Questi avranno tempo solo entro e non oltre il 31/1/2013.
Nella stessa nota, si aggiunge che non sono stati prorogati gli sgravi di cui alla legge 236/1993 per cui non si procederà a nuove iscrizioni nelle liste di mobilità senza indennità”.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • Antonio

    Dei 500 lavoratori in mobilità stamattina erano presenti sotto il comune solo una 80 di persone .Ora mi chiedo ed il resto dove era? A lavorare in nero o a passeggiare per il mercato?Perché poi quando escono le domande per la mobilità vengono tutti?
    Stamattina di donne in mobilità sotto il comune c’era solo una a protestare e tutte le altre??
    La prossima volta consiglio di fare un elenco dei presenti così faremo un bel esposto alla procura per indagare o far accertamenti per chi di quei soldi penso che non abbia proprio bisogno perché siamo sempre i soliti a riuscirci!!!


  • Antonio

    Sempre i soliti a riunirci


  • Anonimo

    Bravo antonio,ti correggo solo sui numeri: ERAVAMO SOLO UNA SESSANTINA…x fortuna che la protesta era a MANFREDONIA,non oso immaginare se dovevamo protestare a BARI O A ROMA…semp a stess storje…


  • Laura

    Le donne in mobilità, caro Antonio, hanno ben altro da fare. Molte mie colleghe hanno una famiglia da mantenere, io stessa sono costretta a lavorare in nero per riuscire a portare avanti la casa, essendo da sola con due figli.
    Prima di giudicare, accertatevi delle baggianate che dite..
    Per favore siate un pò più seri.
    Magari quelli che sono andati sotto il comune è tutta gente che sta senza far niente, gli stessi che se la spassano davanti ai bar o a cazzeggiare lungo il corso.
    Almeno questa mattina avete fatto qualcosa di utile anche per noi donne.
    Vi chiedo un pò più di rispetto per noi.

    Grazie

    Laura G


  • Giovanni

    Bravissima,Laura ben detto.
    Caro Antonio invece di giudicare gli altri che si danno da fare per portare un piatto di pasta x i propri figli,pensa a te visto che percepisci la mobilità e non spendi neanche un soldo x far mangiare i tuoi figli perchè hai le spalle coperte da qualcun’altro e t lamenti sempre.
    Basta trovati un lavoro,invece di —–tutti i giorni.
    Rispetto per gli altri che stanno peggio,quindi evita certi commenti.

    Grazie

    Saluti Giovanni


  • il giusto

    complimenti alla redazione di stao quotidiano, come fate a scrivere articoli se non siete mai presenti, semplice scrivere articoli per sentito dire, grazie per la comunicazione , per sentito dire, che ci fate


  • Redazione

    Gent.le signore, abbiamo ascoltato 3 referenti; si tratta di un articolo nel quale abbiamo dato spazio ad alcuni lavoratori senza accusare nè ipotizzare nulla; si tratta di una versione di una parte, nella quale viene risaltata l’attività amministrativa; non siamo responsabili per i commenti; il suo commento “comunicazione per sentito dire” che salviamo – con la sua mail: manfredoniashop….. – è stato inviato ad un legale per valutazioni; ad integrazione segnaliamo che dallo stesso indirizzo utilizzato per questo commento (manfredoniashop@…….) ci è giunta una richiesta – di recente – relativa a nostri tariffari; grazie; Red.Stato; http://www.statoquotidiano.it; ore 16.23, 22.01.2013, il giusto – http://www.statoquotidiano.it


  • Antonio

    Questa e’ la dimostrazione di gente che lavora in nero percependo doppio stipendio e che dichiara alla fine dell’anno una miseria percependo oltre ai soldi pubblici della mobilità , anche riduzioni di luce e affitto .
    Voi sareste i furbi della situazione …Spero che avrete i giorni contati perché non è’ giusta questa cosa , e che la finanza si risvegli per farvi un fondoschiena perfetto!!!
    Per Giovanni penso che di me non sai un caxo e non ti permetto a te di giudicare perché sei solo un parassita!!!


  • Antonio

    Comunque signora Laura
    Visto che queste sono proteste organizzate una volta l’anno penso che un giorno di protesta non fa male a nessuno , tutti abbiamo una famiglia e non ho da giudicare nessuno perche’stiamo tutti sulla stessa barca , ognuno ha la sua croce.Chissà perché quando si fanno le domande esce il tempo per tutti.Solo nelle proteste siete assenti???Un ora come è stato oggi non fa male a nessuno, questa protesta l’abbiamo fatta anche per voi .


  • il gladiatore

    Mi riferisco a quella persona che si fa chiama il giusto perche non ti fai tu avanti a chiamare il giornalista visto che ti fai grande siete solo buoni a giudicare altre persone come dice antonio tutti voi siete buoni solo a fare le domande e basta.anzi ve le compila il sindacato.Poi laura voi chiedete gli stessi diritti degli uomi


  • Pasquale

    Giusto Gladiatore, è giusto che Giusto se ne vada … dall’oculista, o da Perniola o da un giornale vrakett. Per una sola ragione: offende i partecipanti al forum che da ogni angolazione di veduta, da ogni estrazione sociale e politica commentano esprimendo il proprio libero pensiero. Di solito ci si arricchisce tutti e qualche volta no. Anche questo che sto scrivendo io non servirà a nulla però mi rimane la soddisfazione di dire che è giusto quello che è giusto e … tu sei “giusto giusto”


  • agguerrito

    Signora Laura, molto probabilmente io non posso capire la vostra situazione perchè ho un lavoro e non ho figli, ma le aasicuro che le proteste e le manifestazioni per ottenere qualcosa, si fanno con la partecipazione di tutti gli interessati.


  • anna

    Io come tanti altri,sto aspettando ke firmino gli accordi per presentare la domanda ma non sapevo niente della protesta al comune altrimenti ci sarei venuta volentieri.ho una famiglia,un figlio e organizzandomi sarei riuscita a venire.ma quindi la scadenza della domanda è al 31/12/2013?così mi hanno detto all’inps,come ci si deve muovere?


  • il gladiatore

    Io conosco gente che quanto la senti parlare sposta il mondo intero,conclusione quando c’e da protestare quella gente non partecipa mai allora cosa pretendiamo che i politici ci portino il lavoro a casa ,illusi svegliatevi e sscendete in piazza e contattate un certo Andrea Murgo che nonostante e un valoroso comdatente a differenza di altre persone .il 27 andate a protestare a palazzo celestino ci sarano gli esponendi del PD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi