CulturaManfredonia
Nessuno riesce sempre a spiegare come mai determinati monumenti attraggano una curiosità e un interesse del tutto peculiare

Sfoghi d’Amore e d’Arte nella Basilica paleocristiana di Santa Maria di Siponto

Il più recente tentativo, i lavori che ne hanno riguardato il restauro e l’allestimento di ricostruzione storica da parte dell’artista Edoardo Tresoldi

Di:

Nessuno riesce sempre a spiegare come mai determinati monumenti attraggano una curiosità e un interesse del tutto peculiare. Forse sarà per la storia, o la posizione, o il fatto che questa chiesa sia un esempio raro di un certo tipo di architettura, se Santa Maria di Siponto riceve, isolata dov’è, tante manifestazioni di attenzione. Il più recente tentativo, i lavori che ne hanno riguardato il restauro e l’allestimento di ricostruzione storica da parte dell’artista Edoardo Tresoldi.*

(fonte, articolo integrale: www.statodonna.it – a cura di Antonella Attanasio)

Sfoghi d’Amore e d’Arte nella Basilica paleocristiana di Santa Maria di Siponto ultima modifica: 2016-02-22T11:16:59+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • aldo caroleo

    Un ” luogo dell’anima”, nel senso pieno del termine: e come tale non merita di essere soggetto ad alcuna “contaminazione” anche se artistica. Il Libro della Storia Archeologica di Siponto è ancora alle prime pagine. Non si chiuda questo libro prima che non siano ultimati tutti i suoi capitoli.
    Ancora molto ha da dare l’Antica Siponto. Grazie Antonella per questo contributo ed è motivo di grande gioia da parte mia averti potuto trasmettere queste sensazioni…le tue lacrime di emozione e di commozione davanti a quella epigrafe dedicata a Nicoletta Margiotta da parte del marito mi danno il conforto che il lavoro finora immodestamente portato avanti sulla Basilica non è stato vano. Su quella storia d’amore ho scritto un articolo che la Redazione può riproporre.
    Aldo Caroleo Archeolub di Siponto


  • iovidi

    Anche a me e mia moglie, quelle parole scritte sulla pietra eterna ed in un luogo sacro, hanno suscitato tanta tenerezza e conforto dell’anima in quanto sicuramente, ogni animo gentile non può che commuoversi.
    Grazie Aldo per averci messo a conoscenza di un tale simulacro d’amore…. eterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi