Manfredonia
Dopo rapporti della Polizia locale

Manfredonia, opere abusive: 2 demolizioni d’ufficio, 1 sospensione

Una determina dirigenziale per la ingiunzione alla demolizione segue in rapporto del Comando di Polizia Locale ad un privato presidente e legale rappresentante di un'Associazione sportiva dilettantistica


Di:

Manfredonia. SONO 2 le determine dirigenziali per la demolizione d’ufficio, a firma del Settimo Settore Urbanistica ed Edilizia – Servizio Abusivismo-Condono e Demolizioni – del Comune di Manfredonia, per opere eseguite in assenza di permesso di costruire. Si fa riferimento ad un intervento realizzato in un immobile di via G.Di Vittorio ed un “Cambio della destinazione d’uso con opere da deposito/magazzino a palestra per attività sportiva” in Piazza Bovio. Una determina dirigenziale per sospensione dei lavori ha riguardato due privati per aver realizzato un’opera abusiva, in assenza di Permesso di Costruire, alla frazione Montagna – località Monte Paradiso.

Infine, una determina dirigenziale per la ingiunzione alla demolizione segue in rapporto del Comando di Polizia Locale ad un privato presidente e legale rappresentante di un’Associazione sportiva dilettantistica, per aver realizzato, in assenza di titolo abilitativo, un’opera abusiva a Siponto.

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA

Manfredonia, opere abusive: 2 demolizioni d’ufficio, 1 sospensione ultima modifica: 2016-03-22T18:41:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • svolta

    Non disperate…..se trovate i i tecnici giusti, fate un condono… concordato… paghi e tutto è apposto…. però attenzione, esso viene sempre rilasciato, come prevede la normativa, con la clausola “salvo diritti di terzi”.
    Ragion per cui se le opere illegittime sono personali non avrai rogne, se invece le opere vanno a ledere i diritti di terzi…. e questi impugnano il condono avendone ragione si è pagato inutilmente sia il condono che i tecnici…. interni ed esterni….


  • Zorro

    Anche stavolta giustizia è fatta! Lo stato sovrano ha bloccato sul nascere una pericolosissima attività sportiva dilettantistica. Pensate la nostra comunità ha rischiato di creare dei dannosissimi posti di lavoro per giovani disoccupati che lo stato impone, con tutti i mezzi a che rimangano tali. Forse abbiamo sprecato un occasione e forse un voto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi