Manfredonia
"Pensate che anche il PD di Manfredonia ha preso le distanze da questa male assortita combriccola che governa la città"

Scrutatori referendum, Italo Magno: “La solita spartizione”

"Questa loro legittima proposta ha trovato l’opposizione degli altri sodali politici"

Di:

Roma. ”Pensate che anche il PD di Manfredonia ha preso le distanze da questa male assortita combriccola che governa la città. Infatti, la sezione locale del Partito Democratico, “resta fermamente convinta della correttezza di proseguire sulla strada della nomina degli scrutatori attraverso pubblico sorteggio da parte dell’ufficio elettorale comunale”, per il voto referendario del 17 aprile prossimo. Questa loro legittima proposta ha trovato l’opposizione degli altri sodali politici, molto interessati a scegliere i loro scrutatori tra amici e parenti, in modo che ancora una volta non vincano le ragioni della pulizia e della trasparenza e si utilizzi ogni possibilità per fare clientelismo e maneggi, salvo poi lamentarsi se c’è qualcuno che mette in dubbio la regolarità delle votazioni. Noi abbiamo tanti giovani, uomini e donne, che ci seguono e si battono per una Nuova Manfredonia, sapendo già che né i dirigenti, né gli aderenti debbono attendersi qualcosa dall’attività politica, che riteniamo sia senza guadagno e solo votata al volontariato ed al servizio della città. A coloro che hanno perso un’altra occasione per smentire la ricorrente accusa d’iniquità, dichiariamo che non parteciperemo al previsto banchetto spartitorio, per lasciarli nel loro squallido gioco dei clienti e delle clientele. I nostri posti li mettiamo nelle mani dell’Ufficio Elettorale, perché vengano assegnati, per sorteggio, preferibilmente ai disoccupati iscritti nella lista degli scrutatori. In attesa che il popolo si svegli a rivendicare non più offerte, ma i propri diritti”. (A cura di Italo Magno, Manfredonia 22.03.2016)

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
9

Commenti


  • SISA

    a breve da roma…….stanno arrivando


  • Giorgio

    Professore si concentri sul corso di cucito !


  • Antonio

    Caro Magno finalmente, con il corso di sartoria avete trovato la vostra identità. Quella di Tagliare e Forbiciare.


  • Vincenzo

    Professore se cortesemente appena ha un quadro della situazione ci fa sapere ,ma con nomi e cognomi e relative liste.
    Sarebbe opportuno così la gente può avere le idee chiare.
    Grazie Vincenzo


  • Paolo

    L’inutilità politica di questo personaggio è esemplare: due chiacchiere vacue ripetute in continuazione; signor magno, le è arrivata per caso voce di un sequestro di rifiuti radioattivi in agro di Manfredonia? Sarà il caso di FARE e non di DIRE qualcosa?


  • Paolo

    ovviamente quando scrivo dei rifiuti radioattivi si fa riferimento ad una notizia di dominio pubblico visionabile al seguente link (uno dei tanti) http://www.statoquotidiano.it/21/03/2016/manfredonia-inceneritore-marcegaglia-sequestrato-camion-con-campi-radiazioni-ionizzati/450320/

    Se per cortesia vuole integrare il commento precedente Redazione. Grazie.


  • antonella

    Grazie Giorgio per l’ ennesimo commento, ruffiani compreso, noi ci dedichiamo volentieri alla divulgazione della cultura in tutte le sue forme, che si tratti di un corso di cucito o di informatica, che si tratti di raccogliere le firme contro la pericolosissima
    installazione energas, o che si tratti di
    inquinamento ambientale , oppure
    sottrazione di una scogliera alla fruizione
    gratuita e libera, o ancora, che si tratti di
    atti pubblici amministrativi poco chiari o
    la violazione delle regole basilari sulla
    trasparenza amministrativa, oppure che
    si tratti di assunzioni clientelari, o
    sparizioni clientelari e sperpero di denaro pubblico, o qualunque questione illecita
    che in una sede amministrativa può
    avvenire ad opera di chi abusa del potere
    democratico che gli è stato concesso.
    Si noi toglieremo e cuciremo ogni situazione, abusata, violata, usurpata, vessata da politici ipocriti, inutili e inclini all’ approfittazione e sottrazione del bene collettivo. Fattene una ragione ciughino, che non è ciuchino.


  • Giorgio

    Cara Antonellona quando indosserai (basta, grazie,ndr) amorevolmente cuciti per te, vedrai che come incantesimo penserai e scriverai meglio.Abbi un po’ di pazienza.


  • antonella

    giorgio comincio a capire che ti sei montato la testa, anche troppo direi, leggi bene, io non ti ho mai apostrofato come ciuchino( asino), non mi sognerei lontamente di elevati al rango di un ciuco, io ho scritto ciughino, con il quale mi piace intendere qualcosa molto ma molto al di sotto del ciuchino, molto al di sotto e molto piccolo, sai quanto devi studiare ancora e applicarti per arrivare a essere apostrofato come ciuco? Poverino, vai vai, vai a studiare ciughino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi