Manfredonia
Attuale membro del Consiglio Superiore della Magistratura in quota NCD

Tonio Leone sposa Lorena Milanato, deputata FI

Nel passato della Milanato una lunga militanza in FI: padovava, classe 1962, alle Elezioni Politiche del 2001 è stata eletta per la prima volta con il sistema maggioritario nella circoscrizione VII

Di:

Roma. ANTONIO Leone, già vicepresidente della Camera dei Deputati – attuale membro del Consiglio Superiore della Magistratura in quota NCD – sposo di Lorena Milanato, politica e imprenditrice italiana, alle elezioni politiche del 2013 eletta per la quarta volta alla Camera dei Deputati nelle liste del Popolo della Libertà, nella circoscrizione Veneto 1 (in seguito, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, l’adesione a Forza Italia).

Nel passato della Milanato una lunga militanza in FI: padovana, classe 1962, alle Elezioni Politiche del 2001 è stata eletta per la prima volta con il sistema maggioritario nella circoscrizione VII (VENETO 1), nelle liste di Forza Italia. Alle Elezioni Politiche del 2006 nuovamente eletta alla Camera dei Deputati, mediante il nuovo sistema elettorale del Porcellum. Alle Elezioni Politiche del 2008, con la vittoria da parte di Silvio Berlusconi, è confermata deputata. Infine, come detto, la quarta elezione nel 2013 e l’adesione a FI.

L’Avvocato Antonio Leone (Putignano, classe 1948), vive a Manfredonia. Nel 1994 (from wikipedia) si è candidato alla Camera dei deputati nel collegio di Manfredonia: sostenuto dal centrodestra, ottenne il 39,3% dei voti e fu sconfitto dal rappresentante dei Progressisti Franco Mastroluca. È stato eletto alla Camera dei deputati nel 1996 e nel 2001 col sistema proporzionale nella circoscrizione Puglia. Ha ricoperto il ruolo di membro del consiglio direttivo di Forza Italia alla Camera nel 1996. È stato riconfermato deputato per la terza volta nel 2006 sempre per Forza Italia in Puglia. Nella XV Legislatura è stato membro della Commissione Bilancio, della Giunta per le Autorizzazioni, della Giunta per il Regolamento, del Comitato Parlamentare per i Procedimenti d’Accusa. Dal 2001 al 2008 è vice capogruppo vicario di Forza Italia alla Camera dei Deputati. Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà[1], aderisce al Nuovo Centrodestra guidato da Angelino Alfano.

Incarichi istituzionali. Nel 2008, dopo la conferma del suo mandato parlamentare per la XVI Legislatura viene eletto Vicepresidente vicario della Camera dei deputati. Rieletto deputato per la XVII Legislatura, in occasione della prima seduta (15-16 marzo 2013) ha svolto il ruolo di Presidente provvisorio della Camera dei Deputati in ragione della maggiore an zianità di elezione tra quanti abbiano ricoperto l’ufficio di Vicepresidente nel corso della legislatura precedente.

Membro del Consiglio Superiore della Magistratura. L’11 settembre 2014 viene eletto dal Parlamento in seduta comune con 517 voti membro del Consiglio Superiore della Magistratura in quota NCD con una maggioranza pari a 3/5 dei votanti (490 voti). Leone è l’unico eletto nel sesto scrutinio ed il terzo degli otto membri da eleggere dopo il Sottosegretario di Stato al MEF l’on. avv. Giovanni Legnini e il Sindaco di Arezzo l’avv. Giuseppe Fanfani entrambi in quota PD nel precedente scrutinio.



Vota questo articolo:
0

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi