CapitanataLucera
A garantirlo al sindaco Antonio Tutolo e all'assessore al Bilancio Fabrizio Abate sono stati i vertici regionale e provinciale dell'istituto

“La sede Inps non chiuderà”

Nelle more dell'esecuzione dei lavori, i servizi dell'agenzia di Lucera saranno potenziati con il ripristino delle competenze in materia di disoccupazione agricola, in precedenza trasferite a Manfredonia

Di:

Lucera. L’agenzia INPS di Lucera non chiude. A garantirlo al sindaco Antonio Tutolo e all’assessore al Bilancio Fabrizio Abate sono stati i vertici regionale e provinciale dell’istituto nel corso dell’incontro svoltosi ieri mattina nella Sala Giunta del Comune. Incontro ottenuto grazie al sostegno offerto dai deputati Lello Di Gioia (PSI) e Colomba Mongiello (PD), rispettivamente presidente e componente della Commissione parlamentare di controllo sull’attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale. La soluzione prospettata dall’Amministrazione comunale e condivisa dall’INPS prevede il trasferimento degli uffici lucerini nella struttura di via Petrarca, di proprietà del comunale. Sarà il Comune a farsi carico dei lavori di ristrutturazione . Di fatto, però, sarà l’INPS a finanziare le opere con il versamento di un canone di locazione che coprirà l’intero ammontare del costo di ristrutturazione.

Nelle more dell’esecuzione dei lavori, i servizi dell’agenzia di Lucera saranno potenziati con il ripristino delle competenze in materia di disoccupazione agricola, in precedenza trasferite a Manfredonia, e la conseguente riorganizzazione del personale, a vantaggio dei dipendenti lucerini dell’INPS. “Abbiamo ottenuto un grande risultato per Lucera e per i Comuni dei Monti Dauni che fanno riferimento alla nostra città per i servizi pubblici”, è il commento del sindaco Antonio Tutolo che esprime il “ringraziamento ai deputati Di Gioia e Mongiello, che hanno contribuito in maniera determinante all’ottenimento del risultato. La realizzazione di questo progetto richiederà un po’ di tempo, certamente ridotti dalla piena collaborazione tecnica offerta dall’INPS e dalla costante attenzione istituzionale garantita dai parlamentari.”

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!