Manfredonia
Emergenza rifiuti emersa in seguito alla chiusura dell’ormai satura discarica di Cerignola

Manfredonia, cassonetti stracolmi di rifiuti. ASE: interventi straordinari

"Allo stesso tempo Ase ed Amministrazione comunale invitano i cittadini a rispettare l’orario di conferimento nei cassonetti stradali"

Di:

Manfredonia. SONO più di 20 gli interventi straordinari in corso tra il rione Monticchio e la località Siponto a Manfredonia – da parte degli operatori Ase‬ – per contrastare l’emergenza rifiuti emersa in seguito alla chiusura dell’ormai satura discarica di Cerignola – dalla scorsa domenica 17 aprile – con conseguente stop del conferimento dei rifiuti a tutti i Comuni del Gargano.

ASE ribadisce nuovamene come “tale situazione” straordinaria “non è assolutamente ricollegabile all’avvio del servizio di raccolta differenziata porta a porta in Area 1”. Quello in corso è “un lavoro arduo portato avanti senza sosta da ormai diversi giorni dall’Amministrazione comunale attraverso le squadre operative di Ase. A fronte di tale impegno e sforzo si auspica altrettanto rispetto nei comportamenti dei cittadini”.

Lo scorso 19 aprile, ASE aveva comunicato l’autorizzazione ottenuta a conferire nella discarica di Deliceto. Allo stesso tempo “Ase ed Amministrazione comunale invitano i cittadini a rispettare l’orario di conferimento nei cassonetti stradali (in questo periodo nella fascia oraria 19 – 6, come da ordinanza sindacale n. 33 dell’ 11.06.2010) e dell’utilizzo dei soli mastelli della raccolta differenziata porta a porta per i residenti dell’Area 1. In tale direzione sono stati potenziati i controlli da parte delle Forze dell’ordine pronte a sanzionare gli eventuali trasgressori”.

Aggiornamenti. ”Sta terminando in questi minuti la lunga operazione di pulizia straordinaria di ‪#‎Manfredonia‬ post emergenza rifiuti causata dalla chiusura della discarica di Cerignola. Particolarmente attenzionate le zone di Monticchio e Siponto, dove sono state ripristinate igiene e decoro pubblico (riempiti ben sei grossi camion – come quello in foto – di rifiuti abbandonati nei pressi dei cassonetti stradali; diverse decine le tonnellate rimosse e smaltite). Rimettere in sesto in così poco tempo un’intera città, senza gravi disagi e conseguenze per l’utenza, è la dimostrazione di efficienza ed abnegazione di ‪#‎Ase‬ per Manfredonia. Giornate ed ore intense di lavoro no stop per dare alla città il lustro e la dignità che merita. Si auspica che quest’amore spassionato per Manfredonia sia ricambiato dal buonsenso e dal senso civico di tutta la cittadinanza. Il vostro grazie a tale instancabile lavoro sarà dimostrato attraverso il mantenimento della pulizia dei luoghi pubblici della città ‪#‎differenziamoci‬”.

FOTOGALLERY


Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
7

Commenti

  • È vergognoso e incivile lo stato in cui viviamo a Siponto. Circondati da immondizia e sporcizia . E un posto buono solo per imboscarsi per gli operatori del’ ase…… VERGOGNA…….


  • Francesco

    Siponto è ancora stracolma di immondizia e di topi!!! Che vergogna


  • Gigi

    Nonostante i cassonetti vuoti, alcuni pezzi di -continuano a buttare a terra le buste dell’immondizia.


  • Paolo

    È ora di smetterla con tutta questa pubblicità da parte dell’ASE, ne siamo pieni, è ora che si pensi ha pulire il paese, è da domenica scorsa che ci sono rifiuti fuori dai cassetti…alla faccia dell’emergenza!!! Potevate aggiunge dei cassonetti, invece di fare buttare atterra i rifiuti!!!


  • Rita

    Avete anche il coraggio di commentare ……… Siete dei porci e la vergogna di questo paese ……


  • Gino

    Bravo Paolo, complimenti abbiamo trovato un’altro ID-


  • Osservatore

    La catastrofe è vicina…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi