CapitanataSan Severo
A cura di Salvatore Fratello

San Severo, 90 minuti di passione

Quarantadue (al netto della penalità) i punti racimolati dagli uomini di De Felice

Di:

San Severo. Novanta minuti di passione. Stamani, 22 maggio, il “Ricciardelli” sarà teatro del match tra San Severo e Serpentara, gara unica di playout del girone H di Serie D: la vincente è salva, l’altra retrocede in Eccellenza. Un paradosso per i giallogranata, che a gennaio si erano ritrovati nelle zone alte della graduatoria, permettendo anche a qualcuno di “azzardare” l’ipotesi playoff, ma che, dopo la sconfitta per 2-1 a Bisceglie nell’ultima di campionato, si sono ritrovati a dover giocare le proprie chance salvezza in gara secca. Quarantadue (al netto della penalità) i punti racimolati dagli uomini di De Felice, uno in più dei laziali, vantaggio in virtù del quale i dauni, oltre a giocare tra le mura amiche, disporranno di due risultati utili per centrare la salvezza: con un successo o con un pari (che però presuppone la disputa dei tempi supplementari, senza andare ai rigori), il San Severo sarebbe salvo, costringendo dunque gli ospiti a dover vincere obbligatoriamente. Due le assenze tra le fila dei padroni di casa, che dovranno fare a meno dei lungodegenti Mustone e Di Senso (stagione finita per entrambi), e che probabilmente si schiereranno con il consueto 3-5-2, con Mennella tra i pali, difesa e centrocampo ancora da definire, mentre in attacco potrebbero giocare ancora una volta Milani ed Evacuo, quest’ultimo capocannoniere giallogranata con 24 reti in stagione. Mister Foglia Manzillo ha invece tutti a disposizione e dovrebbe rispondere con il medesimo modulo degli avversari, con le speranze del Serpentara tutte sulle spalle del duo offensivo composto da De Julis (16 reti) e Delgado (11 marcature), autentico spauracchio delle difese del girone H.

Quanto all’impianto sanseverese, ci si attende un grosso afflusso di pubblico, ma spicca su tutte una novità: nelle scorse ore, infatti, il vicesindaco Sderlenga ha firmato l’autorizzazione che consentirà l’utilizzo della tribunetta metallica adiacente alla tribuna centrale, assemblata lo scorso dicembre e finora sempre chiusa ai tifosi, che garantirà ulteriori 150 posti per gli spettatori di fede giallogranata. Calcio d’inizio alle ore 16, le squadre si sfideranno agli ordini del signor Meraviglia di Pistoia, coadiuvato dagli assistenti Gentileschi di Terni e Trasciatti di Foligno, quest’ultima seconda donna di sempre a dirigere un match del San Severo.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!