Sport
Ottimo il primo match. Che sofferenza Gara2. Strippoli: “Quelle sofferte le vittorie più belle”

Baseball, doppa vittoria casalinga per Foggia

Commento agrodolce del manager Salvatore Strippoli, soddisfatto della doppia vittoria, ma poco contento dell’epilogo di Gara2

Di:

Foggia – DOPPIA gara vittoriosa in casa Tonno Insuperabile BC Foggia. I ragazzi di Salvatore Strippoli portano a casa entrambi i match in maniera del tutto differente. Vittoria netta, al settimo inning, in Gara1 e vittoria al cardiopalmo nel secondo incontro, terminato 4-3.

GARA1 – Senza storia il primo match che vede i foggiani imporsi con il netto punteggio di 17-5. Punteggio che sarebbe stato ancora più marcato se il manager foggiano non avesse dato spazio a tutti, nel finale, mandando sul monte di lancio anche l’emergente Carbone (lanciatore titolare della squadra di Serie C). Subito impatto positivo con il match e primo inning da incubo per gli avversari che cambiano immediatamente il lanciatore. 9-1 il primo parziale e gara subito “al fresco”. Ancora punti per Foggia al secondo gioco (1), al terzo (4) e al quarto (3), che permettono a Lucena e compagni di presentarsi ad inizio quinto inning con il punteggio di 17-1. Nel finale, come già detto, spazio a chi ha giocato meno con punti per i laziali e finale al settimo inning, senza attacco foggiano, con il punteggio di 17-5.

GARA2 – Sicuramente più equilibrata Gara2, con la situazione che resta in parità fino al terzo inning, quando Foggia va avanti di 1 e poi nuovamente dal quinto gioco, quando qualche errore permette ad Anzio di pareggiare. Sul monte, per Foggia, parte Colon Ventura al posto di Parra. Di certo, traspare una maggiore attenzione sulle battute alte degli esterni avversari e una minore incidenza offensiva dei padroni di casa. Frutto anche di un monte di lancio meno “potente” dei laziali, situazione sofferta dai battitori foggiani. Al settimo inning Foggia nuovamente avanti con Iacovelli che completa il giro, ma all’ultima azione dell’ultimo inning, il nono, con Foggia avanti di 1 e Anzio con 2 out, un nuovo errore dauno permette ai laziali di pareggiare e, addirittura di chiudere l’attacco avanti. All’ultimo attacco foggiano, prima Cufrè batte permettendo a Pompilio di pareggiare dalla seconda base e di posizionarsi lui stesso in seconda, poi è Iacovelli a marcare una valida permettendo a Cufrè stesso di siglare il punto della vittoria.

Commento agrodolce del manager Salvatore Strippoli, soddisfatto della doppia vittoria, ma poco contento dell’epilogo di Gara2. “Altri – sostiene il manager foggiano – ci avrebbero punito e non ci avrebbero permesso di recuperare al nono inning. Noi ci esaltiamo con le grandi e soffriamo con le piccole. Questo ci divide dall’essere ancora una grande squadra, ed essere maturi per giocare per lo scudetto, le grandi squadre sono quelle che vincono anche con le piccole”. Bada al sodo, infine, pensando al momento attuale e alla fine del campionato (stagione regolare) imminente: “Oggi era importante vincere e lo abbiamo fatto, in fin dei conti, per i playoff ci siamo e ce la giochiamo, anche se il calendario delle ultime due gare è in salita (Bologna fuori e Grosseto in casa). Adesso puntiamo a vincere anche la doppia sfida di domenica prossima, ancora in casa contro Viterbo e presentarci al gran finale con l’intenzione di scendere in campo, ogni volta, per vincere. Senza fare calcoli”.

FABIO LATTUCHELLA – UFFICIO STAMPA BASEBALL CLUB FOGGIA



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi