LavoroManfredonia
Porreca: “puntiamo con convinzione sui processi di innovazione legati alla rete”

“UP GARGANO”, collaborazione CCIAA Foggia con Unioncamere e Google

Di:

Foggia – Diffondere la cultura dell’innovazione digitale e accrescere la consapevolezza dei vantaggi derivanti da un utilizzo più avanzato del web per il Made in Italy. Valorizzare lo scambio di competenze tra le piccole imprese e i giovani nella transizione al digitale per far conoscere anche all’estero le eccellenze produttive italiane. Questi gli obiettivi del progetto “Made in Italy: Eccellenze in digitale”, promosso da Google in collaborazione con Unioncamere.

Il compito di supportare le imprese nel percorso di avvicinamento al digitale è stato affidato a 132 giovani borsisti, formati da Google e Unioncamere, che per 9 mesi saranno ospitati in 64 Camere di commercio in tutta Italia. Affiancati da un tutor dedicato all’interno della Camera di commercio, i giovani digitalizzatori svolgeranno attività di sensibilizzazione e supporto alle imprese del territorio per aiutarle ad avvicinarsi all’online, sfruttando così le opportunità offerte da Internet per far conoscere in tutto il mondo le eccellenze del Made in Italy.
Per la Camera di Commercio di Foggia si tratta della seconda esperienza del genere. Dopo i Monti Dauni, quest’anno il progetto messo in campo – denominato Up Gargano – punta al consolidamento della immagine e della competitività delle imprese e del brand Gargano, attraverso azioni di promozione, sensibilizzazione e informazione, privilegiando strategie di digital marketing. Come lo scorso anno le imprese saranno accompagnate con interventi mirati di assistenza e orientamento.

Ilario Lucio Falcone, 29 anni, di Castelluccio dei Sauri, laureato in Marketing e Comunicazione per le Aziende all’Università Carlo Bo di Urbino, e Francesco Antonio Soprano, 25 anni, di Lucera, con una laurea in Economia Aziendale presso l’Università degli Studi di Foggia, sono i due giovani scelti per sensibilizzare, attraverso la Camera di Commercio di Foggia presso cui opereranno, le imprese dei settori della ricettività turistica, dell’agroalimentare di qualità e delle eccellenze artigianali del territorio del Gargano, alle potenzialità del digitale.

Per il presidente di CCIAA Fabio Porreca: “la positiva esperienza dello scorso anno ci ha fortemente motivato nel proseguire in un percorso che è fondamentale per la competitività delle nostre aziende e di conseguenza del territorio. Il marchio Gargano per rilanciarsi ha bisogno di un nuovo impulso, che sicuramente passa dalle infrastrutture materiali ma che può trovare nella digitalizzazione e nel web un sostegno fondamentale per la sua internazionalizzazione. Questo progetto – conclude il presidente Porreca – non è che un tassello, penso a Gargano Free WiFi, di una strategia di intervento della CCIAA di Foggia che punta con convinzione sui processi di innovazione legati alla rete”.

Ilario Lucio Falcone e Francesco Antonio Soprano si occuperanno di analizzare il livello di digitalizzazione delle imprese del Gargano, promuovendo le opportunità offerte alle imprese. Una volta raccolte le manifestazioni di interesse, passeranno poi ad individuare e selezionare le imprese beneficiarie del progetto, implementando e condividendo con loro un programma di lavoro per aiutarle a cogliere tutte le opportunità che arrivano dal web.

Recenti studi dimostrano infatti che, al crescere del livello di maturità digitale, aumenta la percentuale di imprese che fanno export. Maturità digitale ed export hanno un impatto diretto sul fatturato delle imprese: fino al 39% del fatturato da export delle imprese di medie dimensioni che sono attive online è realizzato grazie a Internet.

Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili sul sito www.eccellenzedindigitale.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi