Manfredonia
Nota stampa

Peschereccio marineria di Manfredonia sorpreso in attività strascico sotto costa

Di:

Manfredonia. IERI pomeriggio, dopo svariate ore di appostamento lungo il litorale a Sud di Vieste, l’attenzione degli uomini del locale Ufficio Circondariale Marittimo veniva focalizzata su di un peschereccio che navigava a lento moto, in località “Baia dei Campi”, ad una distanza di circa 800 metri dalla costa. Mediante l’impiego di telecamere con appropriato zoom ottico, i militari sono riusciti quindi ad identificare a poppa di tale unità la presenza di attrezzi da pesca calati in mare, cosicché, avendo la certezza di essere di fronte ad una chiara violazione della normativa che regola l’attività di pesca in prossimità della costa, si procedeva ad allertare l’equipaggio della dipendente motovedetta CP880 per l’immediato intervento sul posto.

Guidata dal personale a terra, la motovedetta intercettava subito l’imbarcazione sospetta, che veniva di conseguenza fermata, identificata e scortata verso il porto di Vieste per la formale contestazione delle previste sanzioni amministrative e pecuniarie. A tale peschereccio, che è risultato appartenere alla marineria di Manfredonia, oltre alla contestazione di una multa di 4.000,00 (quattromila) euro, è stato disposto il sequestro della rete da pesca ed anche l’assegnazione di 6 punti sulla licenza di pesca. Con la legge di riforma della materia della pesca del 2012, infatti, è stato istituito un sistema di punti per infrazioni gravi che, in caso di ripetuta commissione di tal genere di violazioni, può portare alla temporanea sospensione della licenza di pesca, ovvero alla definitiva revoca dello stessa (in caso di raggiungimento di 90 punti).

A tal proposito, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste rammenta che, secondo i vigenti regolamenti Comunitari, la pesca a strascico può essere esercitata oltre le 3 miglia dalla costa, ovvero in un fondale sopra i 50 metri quando tale profondità è raggiunta ad una distanza inferiore dalla costa.

Redazione Stato Quotidiano.it – Riproduzione riservata



Vota questo articolo:
12

Commenti


  • Squib

    Vedo compiaciuto che i militari che hanno operato sono felici e sorridenti, sembra quasi una foto allegra.
    Maaaaaaaa


  • Franco

    Una normalissima e scontatissima attività di tutela delle risorse marine, merita addirittura un articolo di giornale?


  • Il porto turistico senza barche e il mercato ittico senza pesci

    Dovreste controllare dove portano il pescato .Il pescato dovrebbe transitare tutto nel mercato ittico controllarlo e poi una volta effettuati controlli di freschezza e di trscciabilita’ ognuno può vendere il proprio prodotto dove vuole.Ovviamente non a prezzo fasullo tramite bollette fasulle.SVEGLIA…….


  • king lion

    Mi compiaccio x l’operazione. ……xo peccato che la rete sequestrata nn è completa ed è nuova di zecca! !!…..quindi i militari hanno sequestrato un pezzo rete preso dal magazino del pescatore.


  • Il porto turistico senza barche e il mercato ittico senza pesci

    Mondo di sotterfugi in un paese di sotterfugi.


  • Pescatore onesto

    se sei bravo ti tirano le pietre se sei cattivo ti tirano le pietre….. cantava una famosa canzone, La Guardia Costiera se lavora sbaglia se non lavora sbaglia lo stesso….perchè invece di criticare non collaboriamo a rendere il nostro mare più sicuro,pulito e senza illeciti?


  • Svolta

    Bravo pescatore onesto, almeno fin quando non arriveranno le navi gasiere…. Dopo abbiamo finito tutti di gustare i pesci del nostro meraviglioso Golfo.


  • Alchimista

    Bravi ai ragazzi della CP, con i pochi mezzi che avete e sopratutto tra le mille difficoltà riuscite sempre a fare un buon lavoro. Ma detto questo, dove sono i vari pescatori che si lamentavano del ENERGAS? quelli che dicevano di aver trattato il mare sempre con i guanti bianchi? Dov’è Antonella la paladina? Perché non leggo il biasimo degli altri pescatori? Forse perché anche ENERGAS una strumentalizzazione!


  • Pescatore stanco

    Se si cala la rete sottocosta in pieno giorno tra i bagnanti…….!!!che pretendiamo!!!!!!!???????lavoriamo in maniera più responsabile evitando almeno di pescare sottocosta di giorno!invece certi amici nemmeno quello vogliono fare …… poche parole buon indenditore


  • squalo bianco

    Caro pescatore onesto, devi sapere che la maggior parte dei pescatori sono sporchi, inquinatori, sono un disonore che affossa la categoria, quelli di manfredonia, fatta eccezzione per alcuni pescatori a cui va il massimo rispetto, vengono schifati da tutti, sopratutto dai colleghi di altri comparti, infatti sono i più penalizzati e controllati proprio per i motivi sopra elencati.


  • kapssssssss

    Io o ricevuto lo stesso trattamento, e non mi trovavo ne sotto costa e ai metri giusti ,il punto e che legge non ce ne oppure se la fanno a modo loro e alla fine sempre i pescatori anno torto……………………..


  • Pescatore stanco

    Kapsssssss ma davvero????? Fuori i 3 miglia ti hanno multato? ????? Qualcosa non torna sicuro che il tuo radar funziona bene mica dormivi ??? Altrimendi la cp si diverte a multare a chi capita! Ma sinceramente credo più alla prima ipotesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati