Politica
Questa la dichiarazione degli avvocati Francesco Paolo Sisto e Luciano Ancora

Cassazione, legali “Nessuna corruzione addebitabile a Fitto”

“Sarà l'occasione – concludono - per ottenere, al di là della soluzione processuale della prescrizione, un'altra pronuncia favorevole di pieno merito”

Di:

Roma. “La sesta sezione penale della Cassazione ha oggi definitivamente accertato che non c’è stata nessuna corruzione addebitabile a Raffaele Fitto: il fatto non sussisteva e non sussiste”. Questa la dichiarazione degli avvocati Francesco Paolo Sisto e Luciano Ancora, difensori di Fitto, all’esito del giudizio.

“La Cassazione ha inoltre – aggiungono i difensori – accolto il ricorso della difesa sul finanziamento illecito ai partiti ed ha rilevato un difetto di motivazione relativamente alla prescrizione applicata alla vicenda fondo del presidente”.

“Sarà l’occasione – concludono – per ottenere, al di là della soluzione processuale della prescrizione, un’altra pronuncia favorevole di pieno merito”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi