CronacaFoggia
"Auspichiamo una rapida definizione giudiziaria della vicenda che fa permanere ancora sotto sequestro una parte del fabbricato"

“La disponibilità liquida dell’ASP De Piccolellis è aumentata”

"Il mio - conclude Azzarone - è un impegno che ho accettato con entusiasmo per amore della mia città"


Di:

Foggia. La disponibilità liquida dell’ASP “De Piccolellis” è aumentata, rispetto al passato, anche grazie all’attenta opera di contenimento e razionalizzazione della spesa. “È forse il valore di più immediata comprensione, quello che usiamo in tutte le famiglie per capire cosa davvero possiamo permetterci di fare”, commenta Lia Azzarone, da circa un anno commissario straordinario dell’Azienda di Servizi Pubblici alla Persone “Marchese Filippo De Piccolellis”, a proposito del bilancio consuntivo 2016 appena approvato.“Non siamo certo fuori dal tunnel – aggiunge Azzarone – ma, di certo, adesso possiamo cominciare a liberarci dalla paralisi in cui l’ASP, per varie vicissitudini ancora in corso, sembrava essere caduta”.

Indicatore che testimonia la reale capacità di far fronte ai debiti a breve, la disponibilità liquida al 31 dicembre 2016 è di 448.465 euro, a fronte dei 60.413 euro del 31 dicembre 2015. L’utile di esercizio è, invece, di 216.701 euro. L’aumento è conseguenza dell’obiettivo raggiunto nel portare a compimento il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari previsto per l’ASP. La positiva definizione amministrativa e contabile di talune situazioni ha dato la liquidità necessaria per iniziare a far fronte alla pesante debitoria ereditata.

L’atto più forte della nuova gestione è la drastica cancellazione delle tre delibere del 2009 e della delibera del 2012 che avevano portato a fare altrettante assunzioni illegittime. Il Tribunale di Foggia, tra l’altro, si è espresso positivamente a favore dell’ASP con il rigetto dei procedimenti promossi in via cautelare.“Naturalmente – spiega il commissario straordinario – la conseguenza indiretta di quelle illegittimità è il fatto che siamo stati costretti a operare senza personale: un’apnea a cui, insieme al direttore generale, l’avvocato Imma Panettieri, ci siamo sottoposti moltiplicando gli sforzi tesi al risanamento”.

Insediata il 12 maggio dell’anno scorso, la nuova gestione commissariale ha fatto scelte radicali in materia di trasparenza, da ultimo aderendo alla Stazione unica appaltante della Provincia. Sono stati portati a termine e collaudati senza costi aggiuntivi per l’ASP i lavori, da tempo sospesi, relativi alla Casa di Riposo per anziani “Oasi Bianca” in viale degli Aviatori, progetto da 3,7 milioni di euro, per circa un terzo finanziato con risorse proprie dell’ASP e per circa due terzi dal FESR 2007-2013 Regione Puglia.

Auspichiamo una rapida definizione giudiziaria della vicenda che fa permanere ancora sotto sequestro una parte del fabbricato“, osserva ancora Azzarone, convinta che “la piena operatività della struttura non farà che consolidare lo scopo sociale e la necessaria integrazione dell’ASP nel sistema del Welfare locale”.

Dopo la ricognizione della gravissima situazione finanziaria per debiti erariali e tributari, che ha portato, tra l’altro, al commissariamento dell’Ente nel novembre 2014, è stata attuata una razionalizzazione della spesa e una riduzione della pressante debitoria sia attraverso strumenti giuridici di adesione agevolata, che di rateizzazione dei debiti consolidati nel tempo.

L’attuazione di una gestione amministrativa, contabile e fiscale di coerenza, di ordine sistematico e rispetto dei principi di efficienza, efficacia e trasparenza, ha permesso un’attenta valutazione comparativa dei costi e dei risultati con l’obiettivo di migliorare i conti economici dell’Ente.

“Il mio – conclude Azzarone – è un impegno che ho accettato con entusiasmo per amore della mia città, conscia della responsabilità assunta, ma anche consapevole delle idee e progetti che è possibile sviluppare per soddisfare i bisogni della collettività liberando le potenzialità che l’ASP racchiude,quale strumento utile e necessario per la crescita sociale nel sistema del Welfare locale”.

“La disponibilità liquida dell’ASP De Piccolellis è aumentata” ultima modifica: 2017-06-22T17:49:38+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi