Foggia
Il primo cittadino: «A breve chiederò un ulteriore incontro ad Alfano per cercare di arginare il fenomeno. I foggiani hanno diritto a poter usufruire di tutti i servizi»

Foggia, Landella: rubati finora 20 km di conduttori. Basta

Nuovi furti di cavi della Pubblica illuminazione


Di:

Foggia – «Lo scorso fine settimana si sono verificati nuovi furti di cavi in rame della Pubblica illuminazione. Una situazione che né il sottoscritto né i foggiani possono più tollerare e che il prima possibile porterò nuovamente all’attenzione del ministro degli Interni, Angelino Alfano. Tale situazione ho già avuto modo di illustrarla al sottosegretario agli Interni, Gianpiero Bocci, nella sua recente visita in città». Così il sindaco di Foggia, Franco Landella, esprime la propria preoccupazione all’indomani dell’ennesima sottrazione furtiva di conduttori elettrici, verificatasi in via Napoli ed in via D’Amelio. «Gli Uffici comunali preposti alla Pubblica illuminazione, questa mattina puntualmente hanno denunciato alla Questura di Foggia quanto accaduto. Mezza città ormai è al buio a causa proprio di questo fenomeno che non sembra conoscere fine. Per questo motivo chiederò nuovamente al ministro Alfano di prendere provvedimenti che possano tutelare i cittadini foggiani – spiega Landella -, che hanno diritto a poter usufruire di tutti i servizi messi a disposizione dall’Amministrazione comunale».

«I numeri di questo spiacevole fenomeno sono più che preoccupanti – fa sapere l’ing. Michele Gatta –. Negli ultimi mesi, infatti, sono stati rubati oltre 20 km di cavi della Pubblica illuminazione, per un danno economico per le casse comunali di oltre 200mila euro. E nell’ultimo caso, i predoni hanno sguainato i cavi, lasciando in loco la gomma, portando via circa 250 metri di rame in via Napoli».

«Come Amministrazione ci stiamo attivando per cercare di bloccare i furti attraverso alcuni sistemi di sicurezza per i pozzetti di derivazione della corrente – spiega il primo cittadino del capoluogo dauno –, ma occorre tempo prima che tutti i tombini possano essere saldati. Faccio appello anche ai nostri parlamentari – conclude il sindaco di Foggia – affinché possano proporre alle Camere un inasprimento delle pene per coloro che si macchiano di questo tipo di reato, poiché serve una risposta ferma e decisa da parte dello Stato per cercare di arginare il fenomeno».

Redazione Stato

Foggia, Landella: rubati finora 20 km di conduttori. Basta ultima modifica: 2015-07-22T16:44:17+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Luigi

    Forse, chi dovrebbe scoraggiare questi furti, non riesce ancora a capire i DISAGI e in alcuni casi ( tratte ferroviarie ) i rischi enormi che tutti noi andiamo incontro.
    L’ unico modo per scoraggiare e’ condannare questi dementi ad una ventina di anni di carcere, ma carcere non a bivaccare agli arresti domiciliari.
    Altrimenti si potrebbe pensare ad un favoreggiamento, da parte dell’ attuale legislazione, di detti furti che continuano a mettere in ginocchio :nteri quartieri o Paesi.
    Quando si prenderanno dei seri provvedimenti?.
    I cittadini sono STUFI di pagare sempre piu’ tasse per colpa di questi PARASSITI della società, e come tali andrebbero annientati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This