Manfredonia
"Il rilevatore per le multe è spento ma nelle zone citate, negli orari predetti, il traffico dei mezzi è interdetto con le ztl che di fatto diventano zone pedonali a tutti gli effetti"

Manfredonia, i ‘limiti’ delle Zone a traffico limitato (di A.Umbriano)

"Inoltre bisogna considerare che l'Amministrazione comunale ha speso una cifra considerevole per l'istallazione della segnaletica e per i lavori di adeguamento al progetto ztl"


Di:

Manfredonia 20 luglio 2015 – DA alcuni anni durante la stagione estiva, e precisamente dal 1° luglio al 31 agosto, dalle 20 alle 2.00, entra in funzione la segnaletica verticale ordinante le zone a traffico limitato. Via Maddalena e Piazza Santa Maria di Siponto alcune delle vie e piazze interessate dal provvedimento che limita il transito e il parcheggio negli orari indicati e per il periodo compreso, anche se sui tabelloni lampeggia la segnalazione “non attivo“. Vale a dire: il rilevatore per le multe è spento ma nelle zone citate, negli orari predetti, il traffico è interdetto con le ztl che di fatto diventano zone pedonali a tutti gli effetti. Chiunque ‘azzardi‘ il transito sappia che, se intercettato, è passibile di multa.

In verita’ la possibilità di essere multati riporta alla possibile presenza dei vigili urbani in loco; il rilevatore per le contravvenzioni è spento poiché non c’è una delibera di Consiglio che abbia stabilito la messa in funzione degli apparecchi rilevanti. E visto che per il momento il Consiglio non è stato convocato il corretto svolgimento pedonale delle ztl è affidato al buon senso dei cittadini. Se da una parte il vuoto istituzionale creatosi per l’assenza del Consiglio agevola gli avventori e i commercianti stessi – le ztl di fatto sottraggono il parcheggio agli spazi risicati adibiti alla funzione, generando caos e confusione in zone dove si dovrebbe invece passeggiare e ristorarsi in santa pace – viene da chiedersi se davvero sia stata una buona idea quella di istituire una ZTL in aree come quella di Siponto. In particolare in Piazza Santa Maria di Siponto, dove i parcheggi sono scarsi e vi sono una pluralità di attività commerciali, che desiderebbero più zone da destinare a parcheggio per la clientela. Del resto noi manfredoniani amiano le nostre auto come se fossero parte integrante della nostra famiglia.

Bisogna inoltre ricordare che il Comune ha speso una cifra considerevole per l’istallazione della segnaletica e per i lavori di adeguamento al progetto ztl. Parliamo di soldi pubblici, soldi dei contribuenti di cui gli amministratori devono dare conto. Se si ha la volontà di tenere spenti i rilevatori per le contravvenzioni, pur di agevolare gli avventori e i pubblici esercizi, bisogna allora ammettere di aver speso incautamente e superficialmente soldi pubblici per un progetto che andava sicuramente ponderato e studiato in un quadro più generale, tenendo conto della viabilità e dei parcheggi a disposizione, non come sembra essere stato fatto finora secondo la logica del “chi più spende più spande“.

(Antonella Umbriano, Manfredonia 21 luglio 2015)

Manfredonia, i ‘limiti’ delle Zone a traffico limitato (di A.Umbriano) ultima modifica: 2015-07-22T20:06:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Filippo

    Ma sta Umbriano chi e’ ? Come scrive ? Non abbiamo capito niente!


  • antonella

    Filippo impara a leggere e sopratutto a capire, forse ci arrivi.


  • Francesca

    Italiano… Questo sconosciuto


  • antonella

    Le critiche sono sempre ben accette, poi magari quando si è finito potrete occuparvi seriamente dei problemi di cui allo scritto, se non avete altro che vi interessi.


  • Giovanna la bruna

    Gentile redazione, ho notato la vostra sensibilità per i problemi di Siponto. Mi fa piacere. Che ne pensate di pubblicare le foto delle vecchie fioriere di ferro le quali venivano utilizzate fino a qualche anno fa per chiudere la Piazza Santa Maria di Siponto al traffico? Queste fioriere sono tutte arrugginite, piene di immondizie varie e per di più abbastanza pericolose perchè intralciano il passeggio! Si trovano a tre dei quattro varchi d’ingresso di Piazza Santa Maria di Siponto! Poi c’è la questione della fontana sulla piazza che ormai da più di due anni è misteriosamente spenta… ed anch’essa diviene in pochi giorni un urinatoio notturno ed un immondezzaio e poi felicemente i bambini ci giocano dentro! Vi ringrazio anticipatamente per l’interessamento che vorrete prestare per questa segnalazione. Grazie. Giovanna.


  • Redazione

    Buon pomeriggio sig.ra Giovanna, cercheremo di verificare grazie, Statoquotidiano.it


  • Michele

    Buongiorno signori lettori, voi andate ancora dietro queste cazzate credete ancora a pinocchio, ma se sono anni che quelle due pizzerie litigano ….come possono chiudere di nuovo la piazza come alcuni anni fa ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This