Manfredonia
In discussione il progetto del megadeposito costiero da 60 milioni di litri di GPL avanzato dalla società Energas/Q8

No deposito gpl Energas, sabato e domenica raccolta firme in Piazza del Popolo

Si invita quindi ogni singolo cittadino ed ogni associazione ad aderire al Coordinamento Cittadino, partecipando attivamente e scrivendo alla email coordinamento.tutela.sviluppo@gmail.com o contattandoci presso la pagina Facebook “No Energas/Q8 - Coordinamento Cittadino Manfredonia”


Di:

Manfredonia SABATO 25 e domenica 26 luglio, a Manfredonia, in Piazza del Popolo, il Coordinamento Cittadino raccoglierà le firme dei cittadini per sottoporre all’attenzione di tutte le Istituzioni, dai Ministeri competenti alle Amministrazioni Locali della Provincia di Foggia interessate, quella che è ormai fermamente avvertita come una grave e preoccupante minaccia da parte della cittadinanza di larga parte della Provincia di Foggia, ovvero il progetto del megadeposito costiero da 60 milioni di litri di GPL (gas di petrolio liquefatto) avanzato dalla società Energas/Q8, con annesso gasdotto di 10 Km che attraverserà il Golfo per collegare il terminale del porto industriale al deposito stesso sito in località Santo Spiriticchio.

La raccolta firme è finalizzata anche ad indire con urgenza, secondo le norme ed i principi di legge ed ai sensi delle norme presenti nel Titolo III, Capo II dello Statuto Comunale del Comune di Manfredonia, in particolare agli artt. 37 e 38, oltreché tutte le norme di legge ed i regolamenti che impongono la necessità ed il dovere, da parte delle Istituzioni di consultare e considerare la volontà della cittadinanza in riferimento a situazioni di potenziale pericolo per la salute e l’incolumità pubblica, un REFERENDUM cittadino al fine di verificare e consultare la volontà generale circa il pericoloso progetto del megadeposito costiero di GPL da 60 milioni di litri avanzato dalla società Energas/Q8.

I rischi che comporterebbe il megaimpianto sono numerosi ed evidenti agli occhi di tutti i cittadini. Uno dei più pericolosi è quello connesso ad una nefasta esplosione derivante da eventi sismici che, purtroppo, la nostra terra conosce essendo zona ad alto rischio sismico. Oltre ai diversi pericoli relativi ad eventi non prevedibili, ma purtroppo probabili, c’è la volontà chiara di rifiutare fermamente ogni iniziativa di tipo industriale che non sia in linea con le autentiche vocazioni del nostro territorio e della nostra economia, da sempre rappresentata (tranne che per le due nefaste e mortifere esperienze del petrolchimico Enichem e delle diverse aziende industriali del fallimentare Contratto d’area, quasi tutte chiuse) dall’agricoltura, dalla pesca e dal turismo.

Il Coordinamento Cittadino, formato da diverse associazioni culturali, politiche, di volontariato e da semplici cittadini, da diverse settimane ha lanciato la campagna di raccolta firme e di sensibilizzazione volta a manifestare chiaramente e con forza la più netta opposizione al progetto del megadeposito costiero da 60 milioni di GPL avanzato dalla società Energas/Q8.

Per queste ragioni abbiamo predisposto un modulo da stampare in formato A3 (scaricabile qui e liberamente utilizzabile) utile per la raccolta firme, che utilizzaremo anche sabato 25 e domenica 26 luglio in piazza del popolo dalle ore 19,30 alle ore 23,45.

Segnaliamo anche che oggi, nei pressi di piazza Papa Giovanni XXIII, n.4, il Coordinamento Cittadino terrà una assemblea a cui potranno partecipare tutti, associazioni e cittadini, per l’analisi dell’emergenza legata al progetto del megadeposito di GPL e per tracciare le future prospettive di lotta nonviolenta.

Si invita quindi ogni singolo cittadino ed ogni associazione ad aderire al Coordinamento Cittadino, partecipando attivamente e scrivendo alla email coordinamento.tutela.sviluppo@gmail.com o contattandoci presso la pagina Facebook “No Energas/Q8 – Coordinamento Cittadino Manfredonia”.

Coordinamento Cittadino
(Associazione di volontariato Sipontini in Movimento, Associazione politico culturale “Manfredonia Nuova”, Lipu, Biancarlancia, Stigmamente Arte e Psichiatria, DauniaTour, Lavoro e Welfare, Forza Italia (circolo di Manfredonia), Manfredonia al Centro, La Garganica Gruppo di acquisto solidale, SIN, Acli Manfredonia, FAI, Coordinamento Nazionale Siti Inquinati, Isola 5, Legambiente Monte Sant’Angelo, Proloco Monte Sant’Angelo, Gabbiano sul Faro, Comunità zero Manfredonia)

No deposito gpl Energas, sabato e domenica raccolta firme in Piazza del Popolo ultima modifica: 2015-07-22T14:45:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • il pensiero

    ma se il referendum costerebbe alle casse del Comune 200 MILA EURO…VALE LA PENA?

    NON E’ MEGLIO UNA DELIBERA DI COSIGLIO COMUNALE?


  • Giovanni

    Scusate, ma che razza di coordinamento è questo? Se la riunione si fa stasera come avete fatto a sapere che nel weekend si raccoglieranno le firme? Chi lo ha deciso. Questo comunicato da chi è firmato?


  • Patty

    Per favore davanti al tavolino dalla raccolta scrivete : Dei nostri politici hanno aderito col la loro firma: E scrivete il nome di tutti i politici di maggioranza e di opposizione compresi i regionali e bordo e affianco la scritta non ha votato. Poi a quelli che firmano coprite con adesivo bianco la scritta non ha votato e scrivete ha votato. Cosi sarà visibile a tutti chi sono gli str….che vogliono il mostro gpl.


  • uds

    mi sa che il coordinamento viene gestito da chi è poco informato. Io mi fido solo del M5S e firmerò se loro mi chiederanno di firmare visto che sono stati i primi e gli unici ad informare la cittadinanza, infatti l’altra volta non erano presenti perché? perché non risultano tra gli aderenti? forse questo coordinamento serve a qualcuno per farsi vedere indaffarato? per far vedere che ci tiene alla città pur non rendendosi assolutamente conto della complessità del problema e della documentazione esistente? Raccolta firme senza certificatori? Mi sa che queste firme fanno la fine delle firme raccolte dalle tre cittadine contro la chiusura dell’ospedale!!!!


  • Livio

    Il sindaco ha detto che non serve che lo fate a fare???


  • NO ASSOLUTO AL GPL.

    Ho già firmato due o tre settimane fa al gazebo dei 5 stelle posso firmare anche in questa occasione? Il referendum ci vuole e se vince il no, le autorità preposte alla sicurezza non avalleranno mai il processo. Chi parla di delibere o di pleonistici referendum fa parte della cricca del gpl o è un simpatizzante! Poche ciance e cercate di unire le forze è iniziare una grande manifestazione di protesta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This