ManfredoniaSpettacoli

20 anni Argos Hippium, madrina Catena Fiorello

Di:

La scrittrice siciliana Catena Fiorello (fonte image archivio: alice.tv)

Foggia – LA talentuosa ed apprezzata scrittrice Catena Fiorello, sorella di Rosario, lo show-man più amato dagli italiani, sarà la madrina della 20esima edizione del Premio Argos Hippium, il riconoscimento che l’associazione Argos Onlus presieduta da Lino Campagna assegna ogni anno ai figli della Daunia che si sono distinti in Italia e nel mondo nel campo delle arti e delle professioni. “Con Foggia e la Puglia – spiega la scrittrice siciliana – ho da tempo stretto un forte legame e per me è sempre un piacere tornare da queste parti, specie in occasioni importanti come questa”.

Notevole lo spessore dei personaggi, tutti originari della Capitanata, che si alterneranno sul palco per ricevere il premio – una scultura a cura dell’artista Silvano Foglio – e per raccontare la loro storia umana e professionale: dal Prof. Bernardino Vaira, l’uomo che ha sconfitto l’elicobacter pylori (l’infezione più frequente al mondo dopo la carie, responsabile della gastrite, dell’ulcera e del cancro allo stomaco) al Prof. Vincenzo D’Angelo, neurochirurgo di Casa Sollievo, con all’attivo più di 5mila interventi; dalla responsabile della comunicazione del CERN di Ginevra e divulgatrice scientifica di Rai Educational Paola Catapano all’ingegnere della Ferrari, responsabile della gestione delle vetture di Formula 1 Alessandra Cenicola; dall’attore Nicola Rignanese, noto al grande pubblico dopo il ruolo di primo piano interpretato nella fiction “Questo nostro amore” (con Neri Marcorè ed Anna Valle) al giornalista economico Michelangelo Borrillo, vice-caporedattore del Corriere del Mezzogiorno e responsabile per il Sud dell’inserto del Corriere Economia, passando per il duo comico ed irriverente Pio ed Amedeo (da Telefoggia alle “Iene”), il conduttore Tv-agronomo Luca Sardella ed altri stimati professionisti come l’avvocato Matteo Murgo ed il manager Alessandro Pietrocola. Premio assegnato anche all’Istituto zooprofilattico di Foggia, già referente nazionale per i casi BSE (morbo della mucca pazza) ed Antrace.

Durante la serata, condotta dall’attrice e produttrice Anna Falchi e dal giornalista Rai Sergio De Nicola (Basilica di Santa Maria Maggiore di Siponto, ore 21.00, 26 agosto) non mancheranno momenti di spettacolo e di musica d’autore, grazie all’entourage del “Premio Tenco”, da alcuni anni stretto collaboratore dell’Argos Hippium. Grande attesa per il mini-concerto di Marco Ferradini, che eseguirà oltre al cavallo di battaglia “Teorema” anche altri brani tra cui “Albergo a ore”, tributo ad Herbert Pagani, il poliedrico artista di cui quest’anno ricorre il 25esimo anniversario della morte. Sul palco anche i Favonio, gruppo composto da musicisti quasi tutti foggiani e candidato al Premio Tenco 2013 come miglior band italiana.
Altre sorprese giungeranno nel corso della serata, ricca di ospiti noti anche al grande pubblico internazionale.

Un nome su tutti: Tony Renis, autore di successi indimenticabili come “Quando quando quando”, o come “Grande grande grande” (generosamente donato a Mina), ideatore del tema della pellicola Christmas in Love e compositore della canzone Merry Christmas in Love, premiata nel 2005 con il David di Donatello, la Grolla d’oro, il premio Saint-Vincent per il cinema e il Globo d’Oro (il premio cinematografico della stampa estera in Italia). Direttore artistico del Festival di San Remo nel 2004, Tony Renis è stato anche autore del progetto “Amore” con Andrea Bocelli, il cui successo internazionale ha indotto alla partecipazione al progetto artisti del calibro di Stevie Wonder e Cristina Aguilera.

Redazione Stato

20 anni Argos Hippium, madrina Catena Fiorello ultima modifica: 2013-08-22T17:02:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Doniano

    (Basilica di Santa Maria Maggiore di Siponto, ore 21.00) si ma che giorno ???


  • Redazione

    Abbiamo riportato quanto comunicato dagli organizzatori; la data è il 26 agosto, da raccolta dati; il testo è stato aggiornato; Red.Stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi