Manfredonia

Giochi e scommesse: ma quale crisi; Bari+3.5%, Manfredonia c’è

Di:

Gratta e Vinci, acquisti biglietti (fonte image: giocoegiochi.it)

(Labitalia) – Slot machine bene rifugio. La crisi economica morde le piccole medie imprese, ma risparmia il settore ‘giochi e scommesse’, che avanza senza sosta. In un anno le imprese di questo settore sono cresciute del 32,1%, sfiorando quota 9.300 nel 2013, tra sedi e unità locali. La gestione di apparecchi che consentono la vincita in denaro passano da 705 a 1.348 in un anno (+91,2%). E con il quasi raddoppio delle ricevitorie arrivano a 4.344 imprese i luoghi adibiti al gioco del Lotto, Superenalotto e Totocalcio.

La Lombardia guida la classifica nazionale con 1.342 attività dedicate al gioco, il 14,5% del totale italiano, in crescita rispetto al 2012 del 43,4%. E’ quanto emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati del registro imprese al primo trimestre 2012 e 2013, relativi alle sedi di impresa e alle localizzazioni attive specializzate nel gioco (attivita’ esclusiva o principale).

Tra le crescite più significative del settore, in generale, l’Emilia Romagna con +80% e le Marche (+45,5%). Seguono la Lombardia per quantità di imprese, la Campania (1.278, 13,8% del totale ) e il Lazio (1.046, 11,3% del totale). Tra le province, prima è Roma con 798 attività (8,6% nazionale), seguita da Napoli (793, 8,5%), Milano (521, 5,6%) e Bari (321, 3,5%). Torino è quinta. Lo segnala Rassegna.it

Numerose le nuove aperture – nel 2013 – di centri scommesse, ricevitorie e locali con slot machine anche a Manfredonia.

Redazione Stato

Giochi e scommesse: ma quale crisi; Bari+3.5%, Manfredonia c’è ultima modifica: 2013-08-22T10:55:06+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
15

Commenti

  • mangiasoldi nn so a cosa serve sta pubblicità occulta

    non è mica un bene che a manfredonia si giochi molto e che aprono molti centri scommesse

    certi articoli possiamo anche eliminarli …..


  • Redazione

    Gentile Lilino, è molto offensivo; in ogni modo: è sufficiente leggere; è un articolo con fonte Labitalia – ricerca, dati statistici Camera di Commercio Milano – dove si dice: “altro che crisi, il settore delle scommesse e slot in crescita”; dunque è un paradosso disarmante riferito all’economia del Paese; se il “mangiasoldi” è riferito a noi che dirle? Non avrà compreso il senso del testo; per la pubblicità occulta: non ha compreso o letto l’articolo; un articolo che è invece importante; a presto; Red.Stato


  • zoover

    Qui a Manfredonia conosco persone che campano di giochi e scommesse,mi riferisco a giocatori di professione…li vedi sempre nello stesso bar o stessa ricevitoria dalla mattina alla sera!
    O vincono sempre qualcosa per cui hanno sempre liquidi per rigiocare oppure vanno in rosso con relativi debiti!


  • Redazione

    Per le vostre testimonianze, storie o altro: segreteria@statoquotidiano.it
    Grazie, Red.Stato


  • Corto Maltese

    ma è proprio la crisi a spingere la gente a ricorrere a queste forme di giochi. si illudono di tirar su un pò di soldi facilmente senza lavorare( perchè il lavoro non ce l’hanno). è noto infatti che in periodi di crisi aumentano le scommesse e anche i punti vendita dei compro oro.


  • gas

    il gioco è sempre esistito e sempre esisterà, secondo in classifica solo dopo il mestiere più vecchio, a quanto pare è il terzo settore a contribuire al PIL del paese Italia, a Manfredonia sono impiegate nel settore gioco tra centri scommesse, sale da gioco, gestione slot, bar e ricevitorie, circa 150/200 unità lavorative.
    I dati si rifanno alle postazioni legali segnalate sul sito di AAMS (monopoli di stato) ed a una media nazionale fornite dalle associazioni di categoria di addetti per tipologia di offerta gioco. Strano ma a Manfredonia sembra essere la prima grande azienda che non riceve fondi non fa parte del contratto d’area ed assume personale..Lo dico perché sono impiegato in uno di questi centri che dopo 4 anni mi ha finalmente dato lavoro..


  • Redazione

    La ringraziamo per il suo intervento; a disposizione, Red.Stato
    segreteria@statoquotidiano.it


  • nicola fibonacci

    Non e’che per campare bisogna inventarsi lavori che ammazzano altri,occorre regolamentare il settore con limiti d età e di giocata mensile per ciascun gjocatore,tenere sotto controllo i soggetti deboli che vivono di illusioni.


  • Gesuele Rosciano

  • per la redazione mangiasoldi è riferito alle macchinette e giochi in generale e soprattutto allo stato che ci mangia in maniera assurda fregandosene di tutto quello che succede grazie a questi giochi


  • Redazione

    Ok Lilino, abbiamo risposto sulle motivazioni dell’articolo, ciao, grazie, Red.Stato


  • samurai

    …se fate una piccola ricerca noterete che più una nazione è povera più ci sono lotterie e giocatori di ogni tipo; in conclusione se c’è tanta gente che gioca vuol dire che c’è tanta povertà e disperazione.


  • gas

    X Gesuele Rosciano: il video che sottoponi e vero solo in parte in quanto i 98 mld sono di base imponibile, quindi l’ammanco per la tassazione dell’epoca è pari a circa 11mld la differenza è solo pubblicità del m5s. Inoltre le 10 concessionarie gestite da politici non hanno colpa in quanto lo stato a l’epoca non ha fornito in tempo mezzi idonei per la lettura dei contatori (versione già fornita dalla corte dei conti in udienza preliminare).


  • gas

    x samurai: a Las Vegas, Macao, Montecarlo, Croazia, Montenegro, e prossimamente in Spagna nei dintorni di Barcellona dove verrà costruita Euro Vegas, pensano che il gioco generi ricchezza e la ricchezza genera benessere, quello con il quale ti confondi e il prolificare di attività di gioco ILLECITE che nascono in zone depresse gestite spesso dalla criminalità per favorire il riciclaggio e l’usura.. Il gioco in Italia è si un po esagerato x diffusione, ma è al 98,7 % legale(fonti gdf, relazione primi 6 mesi del 2013),
    e non consente il gioco ai minori in nessun modo.. Sicuramente se un minore vuole fumare bere o giocare non sarà un cartello o un commerciante attento ad impedirglielo..


  • sitreoki

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi