GarganoManfredonia
Lo scandalo sta facendo 'tremare' diversi palazzi istituzionali mentre in Gran Bretagna ''una moglie tradita ha contattato uno studio legale per chiedere il divorzio''

Hackeraggio di Ashley Madison: la mappa dei tradimenti. C’è Manfredonia

Al top, nel nostro Paese, secondo Ashley Madison, nei dati che sono stati ripresi dal Corriere della Sera, ci sono le zone di Milano e Napoli

Di:

Roma – ”Vip, politica, militari”. Scattata la caccia dei 32 milioni di clienti del sito per “adulteri” Ashley Madison, recentemente violato da hacker. Lo scandalo sta facendo ‘tremare’ diversi palazzi istituzionali mentre in Gran Bretagna ”una moglie tradita ha contattato uno studio legale per chiedere il divorzio”. Dai dati diffusi provenienti dal sito, in base alla diffusione dei 32 milioni di nomi e cognomi con relativi gusti sessuali, ”la mappa mondiale dei tradimenti fa registrare una netta preponderanza di uomini propensi alla scappatella. In alcuni continenti del mondo, e in alcuni Paesi, la pratica del tradimento con relazioni extraconiugali è meno usata, in Europa si va forte. In Italia, in alcuni casi, fortissimo. Al top, nel nostro Paese, secondo Ashley Madison, nei dati che sono stati ripresi dal Corriere della Sera, ci sono le zone di Milano e Napoli. Con nettissima preponderanza di uomini che tradiscono le mogli, piuttosto che il contrario: peraltro, bisogna basarsi sui dati a disposizione del portale, significativi con ogni probabilità ma non assoluti. La situazione in Puglia è in linea con quella italiana: in rosso, le zone a maggiore frequenza di scappatelle maschili, in giallo quelle in cui la percentuale di tradimenti attribuibili alle donne si fa più significativa”.

DATI MANFREDONIA

Dati Manfredonia (st)

Dati Manfredonia (st)

LA MAPPA



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Lo spione con telecamera dei pannelli solari zona industriale Manfredonia

    E c’è bisogno dell’ accheraggio per sapere di migliaia di tradimenti quotidiani che avvengono a Manfredonia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi