Manfredonia

Caporalato, Ugl “Auguri al Commissario Straordinario per area Manfredonia”

Di:

Foggia. “La nomina del Commissario Straordinario Iolanda Rolli da parte del Governo per fronteggiare il fenomeno del caporalato e situazioni di degrado socio-economico registrate nell’area del Comune di Manfredonia, come già annunciato dal Ministro dell’Interno Marco Minniti nel corso del vertice prefettizio riunito all’indomani dell’agguato mafioso consumatosi nelle campagne di San Marco in Lamis, diventa per la Capitanata prova di sostegno e risposta concreta delle Istituzioni alle esigenze di ascolto, dialogo, cooperazione sociale e formazione rappresentate da un territorio come quello garganico – sipontino che vuole mostrare il volto migliore su temi come accoglienza ed integrazione”.

Lo afferma il Segretario provinciale dell’Ugl Foggia, Gabriele Taranto, nell’esprimere i migliori auguri di buon lavoro al neo commissario straordinario a margine della nota comunicata D.P.C.M. del 10 agosto 2017, evidenziando che, “la presenza di una figura prefettizia di altissimo livello dedicata al superamento di situazioni cruente analoghe a quelle registrate presso il CARA di Borgo Mezzanone, diventa un segnale tangibile d’incontro tra il bisogno di tutela richiesto dai cittadini e la possibilità di influire positivamente sulla costruzione di una convivenza democratica, restituendo dignità perdute ”.

“Come segreteria sindacale territoriale ed Ugl Agroalimentare, grazie alla sottoscrizione ufficiale al ‘Protocollo sperimentale contro il caporalato e lo sfruttamento lavorativo in agricoltura’ formalizzata con decreto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, del Ministero dell’Interno e del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, il 31 maggio scorso – ricorda il Segretario -, abbiamo avviato un proficuo dibattito diventato risorsa importante per dare nuovo slancio a percorsi di legalità d’uscita dal ghetto attraverso il coinvolgimento soprattutto delle nuove generazioni . Resta ancora molto da fare – osserva Taranto – in contesti che paralizzano o neutralizzano ogni iniziativa, tanto da alimentare la percezione di avanzare, ritornando al punto di partenza”.

Per il sindacalista, “agire nelle zone critiche, intensificando azioni di formazione e istruzione potrebbe rappresentare nel lungo periodo un volano educativo sia nel campo dell’agricoltura che in vista di un graduale e più duraturo processo di integrazione tra soggetti molto spesso in conflitto per lingua, cultura e provenienza geografica. Soggetti che per alcune di queste ragioni diventano più vulnerabili alle manipolazioni dei vari ‘capi branco’, dei boss locali o dei caporali di turno. Come organizzazione sindacale sentiamo il compito e l’obbligo di rimettere al centro del
dibattito una più oggettiva comprensione dei nuovi fenomeni migratori, insieme ad una migliore gestione degli strumenti di welfare associati all’individuazione di risorse adeguate e meno sporadiche”.

Caporalato, Ugl “Auguri al Commissario Straordinario per area Manfredonia” ultima modifica: 2017-08-22T17:11:42+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi