ManfredoniaRicordi di storia
A cura di Pasquale Ognissanti

Madonna Sepundine

Di:

O Madonna Sepundine,

Patrone de ll’infinite,

quann’a
Tè mm’avvecine,

ije
me sènde chjune de vite.

^^^
Tutta
sande, sì devine,

a
nu cènne de llu dite

me
port’a Tè, chépe chine,

vulènne
na grazj’ anite.

^^^

O
Reggine bbèlle de vise,

casta
Mamme d’u Bbommine,

da
llu monde a lla marine

nu
cande ji de Paradise.

^^^

A
Tè ije porte u cande mije,

secure de grazia vive,

cume vènne a quèste rive

a Madonne figghje de Ddije

Pasquale Ognissanti – (rielaborazione da “Controre”, 1966)

O Madonna
Sipontina/ Patrona dell’Infinito/ quando a Te mi avvicino,/ io mi sento piena
di vita.// Tutta santa, sei divina,/ ad un cenno del (Tuo) dito,/ mi porto da
Te, capo chino,/ chiedendo una grazia anelata.// O Regina bella di viso,/ casta
Mamma del Bambino (Gesù),/ dal monte alla marina,/ un canto è di Paradiso.// A
Te io reco il mio canto,/ sicuro di grazia viva,/ (così) come venne su questa
riva,/ la Madonna Figlia di Dio.

Madonna Sepundine ultima modifica: 2017-08-22T11:31:13+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi