Eventi

Foggia, giornata celebrativa: “Puglia, terra di talenti”

Di:

Il rettore dell'Università di Foggia Giuliano Volpe (immagine d'archivio)

Foggia – UNA giornata per celebrare i pugliesi illustri. Puglia, Terra di talenti è, infatti, l’evento dedicato ai pugliesi illustri che si sono distinti all’estero nei campi del sapere e della cultura. L’iniziativa è organizzata dal Dipartimento Rapporti Internazionali dell’Università degli Studi di Foggia ed è finanziata dalla Regione Puglia (Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l’Innovazione – Servizio Pugliesi nel mondo). Il progetto rientra, infatti, nell’ambito dell’Avviso Pubblico ai sensi della D.G.R. n. 2183 del 14.11.08 “Sovvenzioni a progetti di associazioni ed enti” – Interventi in favore dei pugliesi nel mondo Legge regionale 23/2000 art. 10.

L’evento, in programma venerdì 8 ottobre 2010 alle ore 9, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Foggia, promuove il coinvolgimento della comunità accademica, degli studenti delle scuole superiori e dell’intera cittadinanza per instaurare un “sistema di rete” con personalità di fama mondiale, invitandoli nella terra natia come autorevole testimonianza professionale e di vita.

Una giornata celebrativa, dunque, per valorizzare e promuovere i legami tra i pugliesi lontani e la terra d’origine, mettendo in risalto l’apporto che ogni giorno danno alla cultura nelle varie forme. Ma non solo, l’iniziativa vuole anche avviare importanti relazioni accademiche con docenti universitari e professionisti pugliesi in possesso di elevate ed indiscusse competenze scientifiche, per stimolare nelle nuove generazioni un’etica della meritocrazia, dell’impegno e della dedizione, incoraggiando i laureati di domani ad investire in Puglia le proprie risorse umane e professionali.

Alla giornata parteciperanno 4 ospiti illustri: il prof. Vito Campese, il prof. Cataldo Doria, il prof. Gianfranco Perri e l’avv. Silvia D’Ascoli, la più giovane tra i relatori e laureata presso l’Università degli Studi di Foggia. “L’evento è un’occasione importante per celebrare i corregionali che all’estero ogni giorno portano lustro alla nostra Terra.” – dichiara il prof. Giuliano Volpe, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Foggia – “Un’occasione per mostrare lo spessore professionale della nostra Regione e per creare e mantenere una rete di rapporti con chi quotidianamente contribuisce ad incentivare la cultura e la scienza internazionale. La presenza, inoltre, tra gli illustri relatori di una nostra laureata ci riempie di gioia ed orgoglio. Il giusto modo per stimolare e invogliare le nuove generazioni a continuare il percorso di studi nella nostra Università e nella città d’origine.”

Abbiamo invitato le nostre eccellenze migranti perché pensiamo che raccontare alla cittadinanza e, in particolare, alle nuove generazioni la propria esperienza di vita umana e professionale vissuta all’estero, lontani dalla propria terra, renda chiaro ed esplicito quanto sacrificio, impegno e serietà siano necessari per realizzare i propri sogni e quanto possa essere entusiasmante contribuire con il proprio lavoro a far crescere la propria terra di origine.” – afferma la dott.ssa Valeria Puccini, responsabile del Dipartimento Rapporti Internazionali dell’Università degli Studi di Foggia.

Le schede biografiche degli ospiti made in Puglia:

Vito Campese, Professore di Medicina, Fisiologia, Biofisica – Direttore della Divisione di Nefrologia e del Centro Studi Ipertensione – University of Southern California, Keck School of Medicine, Los Angeles. Vito Campese è nato a Bari. Tra le sue principali attività: prima di giungere, con una borsa di studio, alla Keck School of Medicine della USC, si è laureato summa cum laude presso l’Università di Bari. Sin dall’inizio, il prof Campese si è affermato come uno dei più autorevoli nefrologi nel campo ed attualmente dirige la Divisione di Nefrologia ed il Centro Studi sull’Ipertensione della Keck School of Medicine. In aggiunta ai suoi numerosi impegni accademici ed amministrativi, il prof. Campese è stato Presidente dell’ISSNAF (Italian Scientists and Scholars in North American Foundation) ed è attualmente membro del Comitato di Programmazione del Consiglio per la Ricerca sull’ipertensione arteriosa dell’American Heart Association. Attività editoriale: Co-redattore della rivista Clinical Nephrology, Vice Redattore dell’American Journal of Nephrology. Componente della redazione di numerose riviste scientifiche, tra cui: Editorial Board of Hypertension; Journal of Hypertension; American Journal Hypertension; Clinical and Experimental Pharmacology and Physiology; Journal of Nephrology; Journal of Human Hypertension, Nutrition, Metabolism and Cardiovascular Diseases; Kidney Forum; Journal of the American Society of Nephrology; Clinical Journal of the American Society of Nephrology; Journal of Cardio Metabolic Syndrome; Therapeutic Advances in Cardiovascular Disease; International Journal of Hypertension; Italian Journal of Medicine. Riconoscimenti: Premio “Domenico Cotugno” per le ricerche nel campo della nefrologia, 1988 – Targa D’oro della Regione Puglia, 1991 – Rotary Club Contribution to Science Award, 2002 – Mellon Award for Excellence in Mentoring, University of Southern California, 2006 – Life Achievement Award, Società Appulo-Lucana di Nefrologia, 2007 – Membro Onorario della Società Italiana di Nefrologia, 2007.

Silvia D’Ascoli, Associate Legal Officer – Ufficio del Procuratore, Tribunale Penale Internazionale delle Nazioni Unite per i crimini commessi nella Ex Jugoslavia, L’Aia. Silvia D’Ascoli è nata a Foggia nel 1976 è si è laureata nel 2000 in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Foggia con 110 e lode. Tra le sue principali attività: nel 1995 consegue, con il massimo dei voti, il diploma presso il Liceo Classico “V. Lanza” di Foggia. Nel 2000 si laurea con 110 e lode in Giurisprudenza, presso l’Università degli Studi di Foggia, con una tesi in Procedura Civile sulle interazioni tra processo civile e processo penale. Prosegue la sua formazione iscrivendosi ad un corso di Perfezionamento in “Tutela Internazionale dei Diritti Umani”, presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza, e ad un Master (LL.M.) in “International Co-operation Against International and Trans-national Crimes”, presso Università di Teramo. Nel 2003 consegue l’abilitazione alla professione di avvocato ed inizia un periodo di stage presso Ufficio del Procuratore, Sezione d’Appello del Tribunale delle Nazioni Unite per i crimini commessi nella ex Jugoslavia. Nel 2004 esercita la professione di avvocato penalista presso lo Studio Legale Internazionale “Iorio”. Nel 2008 consegue il Dottorato di Ricerca (Ph.D) in Diritto Internazionale presso l’Istituto Universitario Europeo (EUI) di Firenze (Fiesole). Dal 2007 è Associate Legal Officer presso l’Ufficio del Procuratore del Tribunale delle Nazioni Unite per i crimini commessi nella ex Jugoslavia.

Cataldo Doria, Direttore della Divisione Trapianti – Thomas Jefferson University, Philadelphia. Cataldo Doria è nato a Taranto si è laureato nel 1990 summa cum laude presso l’Università di Perugia, dove ha conseguito anche la specializzazione in Chirurgia Generale nel 1995. Tra le principali attività: attualmente è Direttore della Divisione di Chirurgia dei Trapianti presso la Jefferson University di Philadelphia ed è specializzato nella chirurgia dei trapianti multi-organo, con una vasta esperienza nel campo dei trapianti di fegato e reni, del pancreas e dell’intestino tenue nonché nella chirurgia oncologica resettiva del fegato e del pancreas e nella chirurgia del dotto biliare. In Italia, dal 1999 al 2003 è stato uno dei fondatori e direttore dell’Unità operativa di chirurgia dei trapianti degli organi addominali dell’Istituto Mediterraneo per i Trapianti e le Terapie ad Alta Specializzazione (ISMETT) di Palermo, nato da una partnership tra il governo italiano e l’University of Pittsburgh Medical Center. I suoi interessi scientifici includono numerosi progetti di ricerca clinica e di base, tra cui in particolare uno studio condotto in laboratorio che tende all’identificazione di una cura contro il cancro del fegato. La biografia del prof. Doria è inserita nel Who’s Who in Medicine and Healthcare, Who’s Who in Finance and Industry, Who’s Who in Science and Engineering e Who’s Who in America. Nel 2005 è stato nominato presidente onorario dell’Associazione Italiana per la Donazione di Organi della provincia di Taranto. Nel 2008 è stato proclamato “Chirurgo dell’anno” dall’American Liver Foundation e nel 2009 ha ricevuto un premio per i risultati ottenuti durante la sua carriera dall’Associazione Pugliesi nel Mondo. Il prof. Doria e’ autore di oltre 200 pubblicazioni ed è membro di numerose società scientifiche e professionali di grande prestigio.

Gianfranco Perri, Ingegnere Minerario e Professore di progettazione di gallerie – Universidad Central de Venezuela, Caracas. Gianfranco Perri è nato a Brindisi nel 1951 e si è laureato in Ingegneria Mineraria cum Laude presso il Politecnico di Torino. Tra le sue principali attività: nell´anno accademico 1974-75 è stato Assistente di ¨Geomeccanica¨ nello stesso Politecnico di Torino, vincendo poi il Concorso di Ricercatore. Dal 1975 al 1978 ha svolto il Servizio Civile in Ecuador, rivestendo il ruolo di Professore di ‘Meccanica delle Rocce’ nella ¨Escuela Superior Politecnica del Litoral¨, di Professore di ‘Geostatistica’ nella ¨Università di Guayaquil¨ e di Professore di ‘Geotecnica’ nella ¨Università Cattolica di Guayaquil¨. Dal 1978 è professore di ´Progetto di Gallerie´ nella ¨Universidad Central de Venezuela´ a Caracas, dove ha anche ricoperto la carica di Direttore del ¨Dipartimento di Ingegneria Mineraria¨. Negli ormai già superati 35 anni di attività docente, il Professor Perri ha pubblicato un centinaio di lavori, in spagnolo, italiano ed inglese, la maggior parte dei quali ha anche presentato in convegni internazionali in molte regioni del mondo. Durante gli anni 1991 e 1992 è stato il Presidente della ¨Società Venezuelana di Geotecnica¨. Parallelamente alla docenza, ha svolto una vasta attività di consulente e di progettista di opere sotterranee, ed ha, tra l’altro, progettato le gallerie della Linea 3 della Metropolitana di Caracas e della Linea 1 della Metropolitana di Valencia in Venezuela; ha progettato quasi 100 chilometri di gallerie ferroviarie in Venezuela; quindi ha progettato gallerie idrauliche ed idroelettriche in Venezuela, Argentina, Panama, Costa Rica e Cile.


Redazione Stato

Foggia, giornata celebrativa: “Puglia, terra di talenti” ultima modifica: 2010-09-22T00:08:56+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi