Lavoro

Flaei Cisl di Foggia, Aquilino nuovo segretario generale

Di:

Tavola rotonda, anniversarioCisl, incontro (image Stato)

Tavola rotonda, anniversario Cisl, incontro (image Stato)

Foggia – BRUNO Aquilino è il nuovo segretario generale della Flaei di Foggia, la Federazione dei Lavoratori delle Aziende Elettriche Italiane aderente alla Cisl. E’ stato eletto dal Consiglio Generale Territoriale su indicazione della segreteria uscente e succede a Sergio Piancone, passato alla guida della segreteria regionale di Puglia della federazione. Si conferma, quindi, la presenza di sindacalisti della provincia di Foggia alla guida del Sindacato della Categoria degli Elettrici ai diversi livelli regionale e nazionale. Infatti, anche la Flaei Nazionale è guidata da un’altro foggiano, Carlo De Masi.

Il nuovo segretario generale della Flaei di Foggia, originario di Orsara di Puglia, è specialista presso la Programmazione Operativa dell’Enel ed ha un’esperienza sindacale ultradecennale all’interno della federazione di categoria. Agli iscritti ed al quadro dirigente della Flaei e della Cisl provinciali, Aquilino ha assicurato il massimo impegno verso un settore in fase di continua evoluzione a causa della liberalizzazione del mercato dell’energia, che ha portato nuovi e numerosi soggetti ad operare sui territori.

Pertanto, resta fondamentale e decisivo il ruolo del sindacato per la tutela di una realtà lavorativa sempre più variegata ed alle prese con la contrazione di organici, causata dalla mancata sostituzione degli esodi, e con il conseguente aumento di responsabilità e di carichi di lavoro per il personale in servizio. La Flaei nata nel 1949 sulle ceneri della Fille (Federazione Italiana Liberi Lavoratori Elettrici), è il primo sindacato del Settore elettrico per numero di Iscritti. Ha continuato per oltre sessant’anni a svolgere la sua missione ponendosi come sindacato in grado di tutelare e accogliere le istanze di quanti operano nel settore, pur nelle mutate caratteristiche indotte dalla liberalizzazione del Sistema elettrico italiano, dalla privatizzazione delle Imprese e dalle trasformazioni aziendali.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi