Manfredonia

Gatta: “Camera Iperbarica di Vieste chiusa dal 31 luglio: riattiviamola”

Di:

Camera iperbalica Vieste, interrogazione G.Gatta (ST-Ph: marsala.it)

Manfredonia – INTERROGAZIONE del consigliere regionale del Pdl Giandiego Gatta (Pdl) al presidente della Giunta ed all’assessore alla sanità per conoscere “quali iniziative intendano porre in essere per ridurre i disagi e i rischi per la vita e la salute che sopportano i residenti dell’intero Gargano ed anche i numerosi ospiti che affollano, nei mesi estivi, tale promontori e se intendano consentire il ripristino del servizio della Camera Iperbarica di Vieste, unica in Capitanata.

“In Capitanata – scrive Gatta nell’interrogazione – l’unica camera iperbarica funzionante è situata a Vieste sul Gargano (l’altra delle Isole Tremiti non è operativa); la camera iperbarica, oltre alla terapia delle patologie da decompressione dei subacquei, viene oggi utilizzata con successo per la cura di molte altre patologie, tra cui le intossicazioni acute da CO/cianuri, infezioni acute, cancrene delle estremità nei diabetici, lesioni traumatiche da schiacciamento, ischemie toraciche, infezioni osteoarticolari, ferite o piaghe da insufficienza arteriosa o venosa, diabetiche, complicanze post chirurgiche, ustioni termiche o elettriche, patologie ossee, patologie retiniche, trapianti o lesioni a rischio, vertigini in ipoacusie fluttuanti”.

Il consigliere regionale del Pdl Giandiego Gatta (Ph: A.Del Vecchio-ST)

“Il notevole incremento delle presenze sul Gargano durante l’estate comporta maggiori probabilità di far ricorso all’utilizzo della camera iperbarica anche per la maggior presenza di subacquei; è accaduto che l’elisoccorso del 118, domenica 18 settembre, ha trasportato presso l’ospedale di Foggia un sub che ha avvertito un malore nelle acque delle Isole Tremiti”. “Lo stesso provvedeva a dirottare il malcapitato presso il Pronto Soccorso di Vieste, dotato, per l’appunto, di Camera Iperbarica, per sottoporlo alla Ossigeno Terapia; contattato l’operatore della Camera Iperbarica di Vieste, si è però appreso che la stessa è inattiva dal 31 Luglio, data in cui la Regione ne ha disposto inopinatamente la chiusura”.

“La chiusura della predetta camera iperbarica costringerà coloro che ne avessero bisogno a recarsi fuori regione, con aumento dei costi e notevolissimi disagi, incrementando così la mobilità passiva”. Da qui il consigliere Gatta ha presentato l’interrogazione per sapere “quali iniziative s’intendano porre in essere per ridurre i disagi e i rischi per la vita e la salute che sopportano i residenti dell’intero Gargano ed anche i numerosi ospiti che affollano, nei mesi estivi, tale promontorio”, così consentendo il “ripristino del servizio della Camera Iperbarica di Vieste, unica in Capitanata”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi